Forum - Poesie Famose e non ...

Tutto è poesia ....

jeorge0.8
Partecipante
jeorge0.8 17/06/2015 ore 18:14

(nessuno) Cose che rimangono.

Per gente come noi, cresciuta nei sospiri e gli affanni, erano altre le cose importanti.
I fatti, i comportamenti, il dare e l'avere, lo scambiarsi
dire quello che pensavi, insultarsi, litigare e fare la pace.

Il miele non ci piaceva, perché sapevamo cosa nasconde.

Ci fosse pioggia o sole, mi diceva che non sapevo dimostrarle il mio bene e che ero un testone
poi mi dava un bacio che profumava delle parole dette parlandoci negli occhi.

Le rispondevo-Sei tu che non lo capisci quanto te ne voglio-
Girava i tacchi e andava via insieme al suo broncio.

Rimanevo in silenzio e cercavo di non piangere e già aspettavo che tornasse
a un certo punto mi guardava da lontano e mi mandava una altro bacio con la mano.

Io ricambiavo e continuavo a guardare il suo cappello che si allontanava e pian piano si faceva più piccolo
ma non scompariva mai.

Ho sempre amato quel capello e non ho mai smesso.
ema.nuelaa
Proprietario
ema.nuelaa 18/06/2015 ore 17:01 Quota

(nessuno) Cose che rimangono.

Mi sento un po’ come il mare,
abbastanza calma per intraprendere nuovi rapporti umani
ma periodicamente in tempesta per allontanare tutti, per starmene da sola.
Alda Merini
ema.nuelaa
Proprietario
ema.nuelaa 25/07/2015 ore 12:38 Quota

(nessuno) Cose che rimangono.

"...credo di avere provato l'amore, almeno una volta,
è stato un brivido di buio in una stanza d'affitto,
è stato trovare il fondo di una morte felice
e la disperata allegria di non servire a niente,
e lacrime e risate e l'intenso di carezze più pure

Credo di avere provato l'amore, almeno una volta,
con una donna travolta da correnti di fiume,
bianca e moribonda come una prima comunione,
libera e buia come i miei occhi tra le dita,
feroce e dolorosa come la rabbia dell'inferno.

Credo per un'amore così non ci sia che una volta,
perché è allora che il buio si scava la sua ultima tana
e la confessione dipana le paure di sempre,
in un interminabile abbraccio di donna di fiume,
nella sua corrente di vita e di stanchezza

Credo che un amore così sia negato ai beati,
perché è la fiamma di un fuoco che tramanda la morte,
perché i beati non sanno le stanze d'affitto,
hanno paura del buio e delle parole,
perché le donne di fiume non son mai beate

Credo che un amore così non si perda per strada,
gli occhi degli altri per quanto ti frughino non sanno capire,
che la dolcezza preziosa che nascondi tra i denti
è la ridicola e meravigliosa discesa,
di un uomo che impara a non morire da solo..."



Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione