Forum - Quando l'amore somiglia a un'altalena

principale

Partecipante
OosexyladyoO 25/02/2020 ore 10:41 Quota

(nessuno) La felicità: va cercata...



Inseguirla, raggiungerla, prenderla, la felicità. Non è forse lo scopo di tutte noi essere felici giorno dopo giorno? Ma quanto questo è realizzabile? E soprattutto, come possiamo fare nostro uno stato d’animo di cui solo noi conosciamo limiti e confini?





Prima di augurarci di essere felici, forse dovremmo fermarci a pensare in che maniera intendiamo la felicità. Siamo sicure che questa sia collegabile soltanto a un successo lavorativo o a un obiettivo che ci eravamo prefissati da molto tempo?





Una macchina nuova, un ruolo dirigenziale, lo smartphone di ultima generazione. È davvero questo che ci rende felici? O forse è quello stato di piacere, intimo e confortevole che ci avvolge in certe situazioni?





Camminare scalze su un prato fiorito, trascorrere ore sul divano con il cane, abbracciare il vostro compagno, prendere la mano di vostra madre, osservare i figli mentre dormono. Non è forse questa la felicità?





La felicità è qualcosa di estremamente soggettivo e intimo, tanto che sarà impossibile dargli delle coordinate geografiche o dei limiti spazio temporali. La verità è che la felicità non ha nulla di concreto.





La felicità è un modo di vivere, le persone scelgono di essere felici e si impegnano ogni giorno per mantenere quello status che li fa sentire bene. E la dimostrazione di questo è che al mondo ci sono persone che hanno tutto, ma alle quali manca la cosa più importante: la felicità.






La felicità non arriva da un successo, da una villa di lusso o dal conto in banca pieno. Non è la situazione o il contesto in cui viviamo che misura il nostro grado di felicità.





Amare, amarsi, apprezzare se stessi e tutto ciò che si ha. Dare importanza alla famiglia, trascorrere del tempo con le persone che amiamo, prenderci del tempo per fare ciò che più ci piace, per inseguire le nostre passioni. Questa è la felicità.





La felicità non si trova in nessun luogo o cosa. L’unico posto dove possiamo cercarla è esattamente dove vogliamo che lei sia.






La felicità non è lì fuori da qualche parte, irraggiungibile. Lei è dentro di noi, nella pienezza psicologica e emotiva che ci consente di riconoscere un valore umano e prezioso in tutto ciò che siamo, in tutto ciò che abbiamo.


Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione