Forum - IL LINGUAGGIO DEI FIORI

Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 08:49 Quota

(nessuno) Significato e Linguaggio dei fiori

Tutti gli esseri viventi, siano essi uomini, animali oppure piante, si esprimono nel modo a loro più consono, comunicano con il mondo che li circonda, a volte volontariamente altre in maniera inconscia. Anche i fiori hanno una propria intrinseca capacità comunicativa che dipende dal tipo, dalla varietà e dal colore che li contraddistingue. Queste valenze sono state attribuite ai fiori nel corso dei secoli da poeti, da leggende tramandate di generazione in generazione, da studiosi.
I fiori comunicano attraverso un proprio linguaggio, frutto dei valori assegnati loro dall’uomo.
204872
Tutti gli esseri viventi, siano essi uomini, animali oppure piante, si esprimono nel modo a loro più consono, comunicano con il...
Discussione
13/10/2010 08:49:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 08:52 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Scoprirne il significato.
Scoprire che fiore regalare per esprimere un certo sentimento
Se ti interessa sapere come esprmere amicizia,
scopri quali fiori regalare.


Schede in ordine alfabetico sui fiori e sul loro significato nel linguaggio dei fiori
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 08:54 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Aconito


Il loro aspetto particolare e la loro velenosità hanno dato spunto a miti
e leggende, che da sempre indicano l’aconito come il fiore della vendetta
e dell’amore colpevole. La mitologia
greca narra che Cerbero, cane a tre teste di Ecate, regina dell’Ade,
portasse nella bava i semi d’aconito. Quando Ercole rapì la bestia, trascinandola schiumante di rabbia
sulla terra, favorì la diffusione dei semi lungo il tragitto; è così che i semi d’aconito arrivarono in questo mondo. Secondo la tradizione norvegese
questo fiore rappresentava, per la sua particolare forma, l’Elmo di Odino, il più valoroso guerriero teutonico. Tale speciale copricapo conferiva a chiunque lo indossava il potere magico di rendersi invisibile agli uomini. La religione cristiana lo ritiene il cappuccio dei monaci. In Francia è popolarmente detto carro di Venere.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:13 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Agrifoglio

I Druidi lo usavano per cacciare gli spiriti maligni; Plinio il Vecchio, nel primo secolo A.C., consigliava di piantarlo vicino alla porta di casa, per proteggerla dalla perfidia dei malvagi. In molti paesi del Nord, nel Medioevo, si pensava che questa pianta fosse dotata di un potere
superiore a quello degli aggressori e la capacità di proteggere dalle intemperie nelle lunghe notti buie in inverno. L’agrifoglio ha conservato il significato di eternità e aggressività, date le sue foglie pungenti. E’ usato per addobbare la casa durante il periodo natalizio, fa spesso parte di “scacciaguai”. Esiste anche una particolare varietà di agrifoglio e cioè quello sudamericano, Matè, che ha foglie poco spinose dalle quali, una volta essiccate e tostate, si ricava un ottimo infuso eccitante.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:15 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Alstroemeria

Fiore originario dell'America del sud, che sboccia in mazzetti portati su lunghi fusti carnosi; facilmente coltivabile anche in giardino, dove si possono porre a dimora i piccoli bulbi, le alstroemeria trovano sempre più spazio anche nei mazzi di fiori e nei bouquets. Ne esistono di vario colore, dal giallo oro al rosso acceso, sempre variegati e puntinati di colore scuro; la loro aggiunta agli altri fiori significa devozione.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:17 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Amaryllis

Gli amaryllis sono bulbose di grandi dimensioni, originarie dell'aFrica, i grandi fiori sbocciano su un lungo stelo carnoso; il loro significato nel linguaggio dei fiori deriva dall'aspetto del fiore, grande e maestoso, di colori sgargianti, spesso accompagnati da un delicato profumo.
L'amaryllis, o hippeastrum, simboleggia l'eleganza e la fierezza, uniti alla timidezza.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:19 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Anemone

Il termine anemone deriva dal greco anemos, che significa vento; proprio per questo l'anemone è comunemente chiamato fiore del vento. Questo appellativo è da riferirsi senza dubbio anche alla brevissima durata che i fiori dell'anemone hanno e, nello stesso tempo, alla grande fragilità che li caratterizza. Il significato attribuito a questo delicatissimo fiore è dunque quello della malattia e dell'abbandono, ma anche quello di speranza e di attesa, espressa dalla singolare bellezza del fiore. La tradizione cristiana narra che anemoni color rosso scarlatto nacquero dalla gocce di sangue cadute ai piedi della croce del Salvatore. Importanti sono anche le proprietà medicamentose che vengono attribuite al fiore dell'anemone, specialmente contro i problemi legati ai rapporti sessuali.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:21 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Aquilegia


L'origine del termine aquilegia è stata a lungo dibattuta. Vi sono studiosi che ritengono che il nome di questo fiore sia strettamente connesso alla radice etimologica del termine e cioè aquilegium, che in latino significa raccoglitore d'acqua e che ricorda la forma concava delle foglie della pianta. Vi è invece chi sostiene che il nome aquilegia abbia a che fare con il più regale dei rapaci, l'aquila, proprio perché la forma del fiore è simile a quella degli artigli del volatile. Qualunque sia l'interpretazione che si voglia dare al termine aquilegia, il suo significato nel linguaggio dei fiori è quello del capriccio, dell'egoismo e dell'esibizionismo.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:24 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Arancio



Da sempre è considerato alberello bene augurante. Il suo Paese d’origine è la Cina; sembra che, fin dal dodicesimo secolo, un carico di frutti partisse all’inizio di ogni anno
da Pechino diretto ad uno dei
templi di Foochow per celebrare sacrifici agli dei. L’offerta di arance
il primo giorno dell’anno significava
augurio di felicità, prosperità e
abbondanza. Nei paesi di religione cattolica, l’arancio assume un duplice valore: i frutti e i fiori da un lato sono considerati simbolo di purezza e generosità, dall’altro se associati alla Madonna diventano l’emblema del peccato originale. Le streghe di tutta l’Europa indicavano l’arancio come il cuore delle loro vittime. Risale ai tempi delle crociate l’usanza di impiegare i fiori d’arancio per addobbare gli abiti delle spose. I cavalieri orientali li regalavano il giorno delle nozze alla propria sposa; le tradizioni saracene attribuiscono ai fiori d’arancio valore di fecondità.

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 13/10/2010 ore 09:25 Quota

(nessuno) RE: Significato e Linguaggio dei fiori

Bardana


Bardana

La Bardana deve il proprio nome alla forma ricurva del suo fiore; inoltre il fiore si caratterizza per il fatto di essere leggermente appiccicoso e nello stesso tempo difficile da togliersi una volta attaccato. Proprio per questa peculiarità, tipica dei fiori di Bardana, il significato attribuito alla stessa è quello di riservatezza e ritrosità, proprio a significare la tendenza naturale della pianta a allontanare dal proprio contatto.


Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione