Forum - FILASTROCCHE

AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:36 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I dodici mesi

Gennaio freddoloso
febbraio spiritoso
marzo pazzerello
aprile mite e bello
maggio sognatore
giugno cantatore
luglio nuotatore
agosto gran signore
settembre grappolaio
ottobre castagnaio
novembre triste e stanco
dicembre tutto bianco.
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:36 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I dodici mesi

Gennaio mette ai monti la parrucca.
Febbraio grandi e piccoli imbacucca.
Marzo libera il sol di prigionia.
April di bei colori gli orna la via.
Maggio vive tra musiche di uccelli.
Giugno ama i frutti appesi ai ramoscelli.
Luglio falcia le messi al solleone.
Agosto, avaro, ansando le ripone.
Settembre i dolci grappoli arrubina.
Ottobre di vendemmia empie la tina.
Novembre ammucchia aride foglie a terra.
Dicembre ammazza l'anno e lo sotterra.
Angelo Silvio Novaro
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:37 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I dodici mesi

Gennaio
s'affaccia con il freddo pungente
Febbraio
arrivan le mascherine a divertire la gente
Marzo
soffia il vento in testa
Aprile
s'odono campane in festa
Maggio
profuma di rosa
Giugno
pochi giorni e poi ci si riposa
Luglio
nessuno a casa rimane
Agosto
allietan le feste paesane
Settembre
con il vino
Ottobre
s'accende il fuoco nel camino
Novembre
tutto avvolto dalla nebbia
Dicembre
il mondo è in festa: ogni bambino ha una sua richiesta.
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:38 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I dodici mesi

Gennaio porta gelo e nevicate;
febbraio grandi balli e mascherate;
marzo arriva col vento e con le viole;
aprile ha l'erba per le capriole;
maggio porta le rose profumate;
giugno le spighe ben dorate;
luglio ha trebbie e gran lavoro;
agosto buona frutta rossa e d'oro;
settembre mette l'uva dentro il tino;
ottobre cambia il mosto in un buon vino;
novembre butta giù tutte le foglie;
dicembre per il fuoco le raccoglie.
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:38 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I dodici mesi

Gennaio porta neve,
Febbraio è freddo e breve,
Marzo soffiar fa il vento.
Aprile ha fiori a cento.
Maggio a Maria dà rose,
Giugno ha messi festose,
Luglio le fa falciare
Agosto invita al mare
Settembre colma il tino,
Ottobre spilla il vino,
Novembre spoglia siepi,
Dicembre ha il presepe.
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:39 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I mesi dell'anno

Gennaio: freddo cane
Febbraio: marzapane
Marzo: pioggerellino
Aprile: biricchino
Maggio: con la maglietta
Giugno: in bicicletta
Luglio: si va al mare
Agosto: alsole si può stare
Settembre: a scuola si deve andare
Ottobre: bisogna mettersi a studiare
Novembre: se hai voglia si lavorerà
Dicembre: un bel Natale si farà.
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:39 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

I mesi dell'anno

I bimbi lo sanno
che i mesi dell'anno
tra grandi e piccini
son dodici in tutto.

Se ognuno ha un suo fiore
se ognuno ha un suo frutta
nessuno è tra loro
più bello o più brutto.

Son tutti fratelli,
ognuno ha un mestiere:
chi cura i piselli,
chi parta un paniere;

chi pota, chi innesta,
chi ara, chi miete;
chi porta una brocca
di acqua a chi ha sete;

chi versa uno scroscio
di acqua lucente...
Nessuno sta in ozio
guardando la gente.

Più bella famiglia
nessun vedrà mai.
Son dodici mesi
e tutti operai.
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:40 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

Filastrocca impertinente
Gianni Rodari

Filastrocca impertinente,
chi sta zitto non dice niente;
chi sta fermo non cammina;
chi va lontano non s’avvicina;
chi si siede non sta ritto;
chi va storto non va dritto;
e chi non parte, in verità,
in nessun posto arriverà
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:40 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

Filastrocca impertinente
Gianni Rodari

Filastrocca impertinente,
chi sta zitto non dice niente;
chi sta fermo non cammina;
chi va lontano non s’avvicina;
chi si siede non sta ritto;
chi va storto non va dritto;
e chi non parte, in verità,
in nessun posto arriverà
AbbaZuzzu09
Moderatore
AbbaZuzzu09 23/10/2010 ore 23:41 Quota

(nessuno) RE: Filastrocche d'inverno

Gli odori dei mestieri
Gianni Rodari

Io so gli odori dei mestieri:
di noce moscata sanno i droghieri,
sa d'olio la tuta dell'operaio,
di farina il fornaio,
sanno di terra i contadini,
di vernice gli imbianchini,
sul camice bianco del dottore
di medicine c'è un buon odore.
I fannulloni, strano però
non sanno di nulla e puzzano un po'

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione