Foto inserita da IOXSONGXLEGGEND il 14 giugno nella raccolta Foto Auto

Commenti

Mostra più commenti (TOT precedenti)
ti67

ti67 - mercoledì 14 giugno 2017

Non sapevo che fosse esistito questo modello V6

.:: FIAT ABARTH SE031 - L'EVOLUZIONE ESTREMA DELLA 131 ... ::.
Con il prototipo denominato SE031 - FIAT 131 3500 V6, la Fiat vuole dare un'immagine sportiva al modello 131 e l'Abarth ne fa una vettura da corsa per il Giro d'Italia del 1975 con le parti della SE030 "cannibalizzata".
La carrozzeria della vettura è opera del Centro Stile Bertone di Capri, mentre le parti meccaniche sono Abarth.
Il motore, rispetto alla SE030, viene rivisto. Dopo le prime prove viene dotato di carter secco, poichè la ridotta altezza del cofano motore della 131 ha imposto una riduzione di altezza della coppa olio. Una notte al tecnigrafo di due persone risolve la situazione, con l'applicazione delle pompe di un motore inglese, Jensen probabilmente.
La vettura è dotata di radiatori olio dietro la mascherina, i radiatori d'acqua sono in serie e posizionati nei parafanghi posteriori, l'alettone è quello della SE027.
Il cambio, in blocco con la frizione tridisco Fictel & Sach, è posto sull'assep posteriore, con l'ingranaggeria a sbalzo rispetto all'asse.
L'albero di trasmissione in tubo di acciaio, con parti di produzione, è realizzato con giunti Giubo alle estremità anteriore e posteriore e doppio cardano centrale per avere l'omocineticità.
La vettura corre e vince con Pianta-Scabini, con un po' di fortuna (la Lancia Stratos va a fuoco nell'ultima prova di Casale Monferrato), poi viene venduta in USA, dove viene equipaggiata con le parti di un Fiat 131Rally.
Gli attacchi restano, tanto da permettere la ricostruzione completa nel 2007 della vettura a cura della ditta Volta.
IOXSONGXLEGGEND

IOXSONGXLEGGEND - mercoledì 14 giugno 2017

@ti67 : troppo bella e che grinta