Forum - Napoli, la città 'd'o sole e d'o mare'

Amministratore
serena1O 17/12/2020 ore 07:08 Quota

(nessuno) CCHIÙ NERA D'A MEZZANOTTE NUN PÒ VENÍ ...







CCHIÙ NERA D'A MEZZANOTTE NUN PÒ VENÍ ...
San Gennaro oggi non ha fatto il miracolo: il sangue non si è sciolto. L’abate della Cappella di San Gennaro del Duomo di Napoli, monsignor Vincenzo De Gregorio, è stato chiarissimo e al termine della messa della mattina, quella delle 9, ha affermato: “Quando abbiamo preso la teca dalla cassaforte – ha spiegato l’abate – il sangue era assolutamente solido e rimane assolutamente solido“. La liquefazione avviene dal 1389, anno in cui per la prima volta il ‘miracolo’ è stato attestato. Ma cosa è accaduto in passato quando il sangue è rimasto solido? Nel settembre del 1939 è scoppiata la seconda guerra mondiale, nel 1943 è stata la volta dell’occupazione nazista. Ancora, nel 1973 c’è stata poi l’epidemia di colera mentre nel 1980 il drammatico terremoto in Irpinia. Insomma, la mancata liquefazione viene considerata portatrice di eventi nefasti. C’è tempo fino a stasera. La teca sarà riportata nella Cappella alle 12 per essere ripresa nuovamente alle 16.30. Alle 18.30 sarà celebrata la messa, ed è allora che i fedeli sapranno se è avvenuto il cosiddetto “miracolo laico“, così chiamato perché si svolge nella Cappella di San Gennaro, gestita dalla Deputazione di San Gennaro, istituzione laica nata il 13 gennaio 1527 per un voto della città e presieduta dal sindaco di Napoli. Quest’anno però le celebrazioni si svolgono sull’altare maggiore del Duomo in modo da garantire il necessario distanziamento previsto dalle norme anti Covid, difficile da garantire all’interno della Cappella, che ha dimensioni più contenute. (da Il Fatto quotidiano di oggi)
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 20/12/2020 ore 21:51 Quota

(nessuno) CCHIÙ NERA D'A MEZZANOTTE NUN PÒ VENÍ ...

Le catastrofi dopo i miracoli mancati
A prescindere dalla credenza religiosa, il mancato scioglimento del sangue del patrono è sempre coinciso con diverse catastrofi. Solo nell'ultimo secolo, infatti, si contano lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale (1939) e l'anno dopo l'ingresso dell'Italia nel conflitto (1940). Nel 1973, a settembre non ci fu miracolo e di lì a poco Napoli fu travolta da un'epidemia di colera. Nel 1980, altro anno senza il miracolo, avvenne il terremoto dell'Irpinia. Nel 2016, proprio a dicembre non vi fu miracolo e pochi mesi dopo si registrò il terremoto di Ischia che causò 2 morti e 42 feriti. Ma le cronache storiche riportano altre catastrofi già nei secoli precedenti, sempre avvenute a breve distanza dal mancato miracolo dello scioglimento del sangue.

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione