Forum - Post Top per mese

I "migliori" contenuti scelti dallo staff del gruppo

IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 16/07/2016 ore 20:24 Quota

(nessuno) 70 anni di bikini

Il bikini negli anni ’40. Un reggiseno con scollo all’americana, una gonnellina-pareo che coprisse le parti più intime: zeppe in sughero di Ferragamo, turbante come soluzione a cavallo tra cuffia da mare e dettaglio glam.





Il bikini negli anni ’50. Brigitte Bardot ne è la regina assoluta: vita bassissima per una mutandine lolitesca, i migliori bikini li trovate a Cannes, mentre una meno libertina Jane Russell decide di recitare con il costume intero, non sentendosi pronta a debuttare in due pezzi. Cult: stampe tiki o exotica con palme, ananas, fiori e borse di paglia in mood Hawaii.




Il bikini negli anni ’60. Optical, optical, optical: il bikini diventa di lycra, rivoluzione che si asciuga in fretta, negli States esplode la cultura del surf (wow), Sports Illustrated nel 1964 crea una sezione speciale solo per i bikini, e la cuffia di plastica con occhiali tondi-tondi diventa un must.




Il bikini negli anni ’70. Arriva l’uncinetto e si fanno pochi bagni ma tantissimi beach club: il bikini è davvero piccolo il reggiseno è a triangolino e spesso indossato con gli shorts. Rudi Gernereich disegna il monokini (solo mutandine) ed esplode il mito di Ibiza. A Capri le lezioni di stile bikini le regala Jacqueline Kennedy mentre le groupies li portano con zoccoli zeppatissimi.




Il bikini negli anni ’80. Sgambatissimo, il bikini porta con sé le depilazioni brasiliane, fisici scolpiti durante l’inverno con l’aerobica, fasce per i capelli e colori sgraziatissimi. Arriva la fascia, il marsupio sostituisce la borsa di paglia, e il Walkman cuoce sotto il sole…




Il bikini negli anni ’90. California new we are: Baywatch e Beverly Hills 90210 sdoganano pattini in linea, cappellini, stampe maculate e gioielli in spiaggia (bijoux poco valore molto volume): arriva la coppa preformata, il popolo della spiaggia si divide in mutandine classica o perizoma.




Il bikini negli anni Zero. Pantaloni a vita bassa bassa, ombelico al centro con gioiello prezioso, occhiali che valgono come it-bag, solari ad hoc e iPod. Cappelli di paglia old style e lenti fumé, caftani per pranzare e crop-top per ballare. La vita di spiaggia, e il bikini, è less is more.




Il bikini anni Dieci. Si allaccia a portafoglio sulla schiena, ha di nuovo le spalline, ma niente coppe please, il corpo è curato non solo dalla linea del bikini ma anche dai centrifugati freschi e dallo yoga alle sei di mattina in spiaggia (da soli mica in gruppo stile aerobica).

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione