Forum - Post Serena

Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 30/09/2016 ore 11:45 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose



Le auto non avevano né cinture né airbag.

Viaggiare nella parte posteriore di un furgone aperto era una passeggiata speciale.

Non esistevano chiusure di sicurezza per i bambini nelle confezioni di medicine, nei bagni ed alle porte.

Si beveva l’acqua dal tubo del giardino invece che dalla bottiglia di acqua minerale.

Quando si andava in bici, non si portava il casco.

Ci tagliavamo, ci rompevamo un osso o perdevamo un dente, ma nessuno sporgeva denuncia, perché la colpa non era di nessuno e non nostra.

Si condividevano le bibite e si beveva dalla stessa bottiglia, e nessuno moriva per questo.

Non avevamo le console come la Playstation, il Nintendo 64 o la XBX, non avevamo la televisione via cavo con centinaia di canali neanche computer, smartphone ma avevamo tanti amici.

Mangiavamo di tutto, biscotti, pane olio e sale, bevevamo bibite zuccherate ma non eravamo mai sovrappeso perché eravamo sempre a giocare.

Si costruivano i carretti a rotelle, e i fortunati che avevano vicino casa strade con discese, si lanciavano nella spericolata discesa senza freni.

Uscivamo a giocare e l’unico obbligo era rientrare prima del tramonto. Non avevamo cellulari, quindi eravamo rintracciabili. Ora è impensabile.

Uscivamo, montavamo in bici o si camminava a piedi fino a casa degli amici, dove si suonava il campanello o si saliva a casa,lui era lì e si usciva a giocare.

Alcuni studenti erano brillanti, altri no, e quando si perdeva l’anno lo si ripeteva. Nessuno andava dallo psicologo, nessuno soffriva di dislessia o di problemi di attenzione o iperattività. Semplicemente prendeva qualche schiaffone dal papà e ripeteva l’anno.

La vita si svolgeva in maggioranza per strada tra giochi con bastoni, palline, gessetti, si formavano squadre per giocare partite, anche se non tutti venivano scelti.

Avevamo libertà, fallimenti, successi, responsabilità e imparavamo a gestirli.
Dael
Partecipante
Dael 30/09/2016 ore 12:29 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

Le persone che nascono da questi percorsi di crescita, pensano

C'e' qualcuno che non vuole persone che pensano, allora tutto cambia, con un finto controllo, una finta tutela che sa di prigione

A che mi serve sapere che sono Dislessico o un Disturbo dell'Attenzione, visto che se non so fare nulla per pulire il culo alle persone (perdonate l'estrimizzazione) devo combattere con gli stranieri giunti qua dal mondo globalizzato voluto dagli stessti che hanno messo la tutela e il controllo che sa di prigione.

Essere condannati per una diagnosi, sa piu' di barbaria, che di aiuto
serena1O
Amministratore
serena1O 30/09/2016 ore 12:40 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

@Dael scrive:
C'e' qualcuno che non vuole persone che pensano, allora tutto cambia, con un finto controllo, una finta tutela che sa di prigione

A che mi serve sapere che sono Dislessico o un Disturbo dell'Attenzione, visto che se non so fare nulla per pulire il culo alle persone (perdonate l'estrimizzazione) devo combattere con gli stranieri giunti qua dal mondo globalizzato voluto dagli stessti che hanno messo la tutela e il controllo che sa di prigione.



vero Dael,al giorno d'oggi sembra quasi di stare in una prigione ,ci stanno togliendo tutti i diritti,compreso quello della parola :-(
serena1O
Amministratore
serena1O 30/09/2016 ore 12:47 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
La vita si svolgeva in maggioranza per strada tra giochi con bastoni, palline, gessetti, si formavano squadre per giocare partite, anche se non tutti venivano scelti.

questi erano bei tempi,penso che la troppa tecnologia abbia guastato il mondo ,prima ci si accontentava di poco ,adesso fanno le gare per avere l'oggetto di moda all'ultimo grido :-(


tempi ormai passati ,sarà sempre peggio :-(
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 30/09/2016 ore 13:38 Quota
Giunone1960
Moderatore
Giunone1960 30/09/2016 ore 17:41 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

Sono classe 60 e ricordo,purtroppo,tutto questo.E ricordo che si stava molto meglio,che c'era un futuro,che questo paese aveva confini ben definiti.E c'era più educazione.Oggi è solo ansia,depressione,violenza,becerismo,un vivere quotidiano che toglie ogni gioia.E odio questo uso smodato e devoto della tecnologia.Se manca che succede ? :-(
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 30/09/2016 ore 19:24 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

@Giunone1960 scrive:
E odio questo uso smodato e devoto della tecnologia.Se manca che succede ?

anche io sono contrario,si usano in modo esagerato,anche mentre si mangia ,una cosa odiosa ,vedi gente col cellulare a tavola mangia e mess col cell
enzo346
Amministratore
enzo346 30/09/2016 ore 20:00 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

La tecnologia, se e usata, in maniera giusta, e molto utile, certo, se porti tutto all'esasperazione, tutto fa male, oggi ci sono macchine e tecnologie, che aiutano l'uomo a svolgere determinati lavori, nessuno oggi, usa la zappa, per lavorare un campo, sarebbe assurdo e faticoso, non diamo sempre la colpa, alle tecnologie, o macchine che siano, sono sempre le persone che agiscono male, e si dovrebbero dare una bella regolata se ne sono capaci, senza l'intervento dell'uomo, molte cose rimangono inerti, se una macchina si schianta, a 200 all'ora, e perchè un'idiota, schiaccia l'accelleratore...
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 30/09/2016 ore 20:10 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

@enzo346 scrive:
non diamo sempre la colpa, alle tecnologie, o macchine che siano, sono sempre le persone che agiscono male, e si dovrebbero dare una bella regolata se ne sono capaci, senza l'intervento dell'uomo, molte cose rimangono inerti, se una macchina si schianta, a 200 all'ora, e perchè un'idiota, schiaccia l'accelleratore...

questo è vero ,l'uomo in generale abusa della tecnologia ,nel campo lavoro da una parte è una buona cosa perchè si fa meno fatica,da un altra però viene a mancare la mano d'opera e di conseguenza il lavoro per molte persone ,cmq l'uomo per quanto si possa fare ,nn potrà mai essere sostituito definitivamente da macchine moderne e quant'altro ,la mente è sempre l'uomo di tutto
enzo346
Amministratore
enzo346 30/09/2016 ore 20:33 Quota

(nessuno) Se siete nati tra il 1950 e il 1980 sicuramente vi ricorderete queste cose

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
,la mente è sempre l'uomo di tutto

Su questo non ci sono dubbi, il tocco dell'uomo e essenziale, quando non e disturbato da altre cose, quando avvengono errori, e sempre l'uomo che sottovaluta il problema, gli esempi non mancano...

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione