Forum - Post Serena

serena.10
Partecipante
serena.10 14/03/2015 ore 19:52

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE








LA GRANDE MURAGLIA CINESE



La Grande Muraglia cinese, inserita tra le Nuove Sette Meraviglie del Mondo nel 2007, è la più grande costruzione dei tempi antichi. L’inizio della costruzione della Grande Muraglia risale all’VIII secolo a.C., essa doveva difendere i Paesi dagli attacchi dei popoli che vivevano nel nord. Nacque dall’idea dei governanti della Cina di collegare le torri di vedetta con muraglie. Nel 221 a.C., dopo aver unificato la Cina, l’imperatore Qin Shi Huang progettò di fare di queste muraglie già esistenti una unica barriera al confine settentrionale, contro le incursioni soprattutto dei Mongoli. Nella storia della Cina, i sovrani hanno sempre provveduto a costruire e rinforzare l’immensa opera muraria. La Grande Muraglia, come opera difensiva, fu costruita seguendo i pendii dei monti, attraversando deserti, praterie e paludi, e ha una struttura molto complessa, perché i costruttori hanno dovuto assecondare le varie caratteristiche dei terreni toccati, servendosi, ogni volta, di espedienti e artifici differenti. Di qui il genio e l’abilità di questi antichi ingegneri. All’interno della mura vi sono scale di pietra, che portano sulla parte superiore, cioè su una ampia strada di percorrenza.





A una certa distanza l’uno dall’altro vi sono i fortini, che servivano come deposito di armi e cibo e per il riposo dei soldati e le torri, da dove si potevano fare segnalazioni, per trasmettere informazioni in tutto il paese. Siamo di fronte a un’opera di particolare bellezza architettonica. Essa è maestosa e stupisce con le alte mura lunghe 22.000 km, le quali serpeggiano lungo i monti, come un drago che danza nell’aria. La Grande Muraglia è il simbolo della Cina. Imponente, essa si mantiene maestosa nei secoli a rappresentare la continuità delle generazioni che si susseguono di questo immenso Paese, che fu innalzata a proteggere.






Ai cinesi erano familiari le tecniche per costruire le mura già dal periodo della Primavera e Autunno tra l'VIII e il V secolo a.C. Durante questo periodo e il successivo Periodo dei regni combattenti, gli stati di Qin, Wei, Zhao, Qi, Yan e Zhongshan costruirono ampie fortificazioni per difendere i propri confini. Costruite per resistere all'attacco di armi come spade e lance, queste pareti furono fatte perlopiù riempendo con terra e ghiaia lo spazio fra due pareti.





Qin Shi Huang conquistò tutti gli stati avversari e unificò la Cina nel 221 a.C., istituendo la dinastia Qin; con l'intenzione di imporre il dominio centralizzato e di prevenire il riemergere dei signori feudali, ordinò la distruzione delle sezioni di muro che dividevano il suo impero lungo i precedenti confini statali. Per definire e difendere il territorio dell'impero rispetto al popolo Xiongnu del nord, ordinò la costruzione di nuove mura per collegare le restanti fortificazioni lungo la frontiera settentrionale dell'impero.



Trasportare la grande quantità di materiali necessari per la costruzione era difficile, quindi i costruttori cercarono sempre di utilizzare risorse locali. Le pietre delle montagne furono utilizzate sulle catene montuose, mentre la terra battuta fu utilizzata per la costruzione in pianura. Non sono stati rinvernuti documenti storici intatti che indichino l'esatta lunghezza e il corso delle mura della dinastia Qin. La maggior parte delle mura antiche si sono erose nel corso dei secoli, e molte sezioni rimangono oggi.




Il costo umano della costruzione non è noto, ma è stato stimato da alcuni autori che centinaia di migliaia - forse vicino al milione - di lavoratori morirono nella costruzione delle mura durante la dinastia Qin. In seguito le dinastie del Nord, fra cui la han e la Sui, ripararono, ricostruirono o espansero varie sezioni della grande Muraglia pagando molto per difendersi contro gli invasori del nord. Le dinastie Tang e Song non costruirono alcun muro nella regione, in modo sostanziale. Le dinastie Liao, Jin, Yuan, che governarono la Cina settentrionale durante la maggior parte dei secoli , costruirono alcune mura difensive nel XII secolo situate, comunque, molto a nord della Grande Muraglia, nell'odierna Mongolia sia interna che esterna.





Prima dell'uso di mattoni, la Grande Muraglia era stata costruita principalmente utilizzando terra battuta, sassi e legno. Durante la dinastia Ming, tuttavia, i mattoni furono utilizzati in molte aree della parete, così come lo furono i materiali come piastrelle, calce e pietra. Le dimensioni e il peso dei mattoni li rendeva più facili da lavorare rispetto alla terra e alla pietra, accelerando la costruzione. Inoltre,



i mattoni potevano sopportare più peso e durare nel tempo meglio della terra battuta. D'altronde, la pietra può sopportare il proprio peso meglio dei mattoni ma è più difficile da lavorare; di conseguenza, le pietre tagliate in forme rettangolari sono state utilizzate per la fondazione e per i passaggi pedonali interni ed esterni. La stragrande maggioranza del muro è edificata con merli per la difesa; questi sono alti poco più di trenta centimetri e larghi poco più di venti; dai parapetti le guardie potevano controllare il terreno circostante. La comunicazione tra le unità dell'esercito lungo la lunghezza della Grande Muraglia, tra cui la possibilità di chiamare rinforzi




e avvertire le guarnigioni riguardo i movimenti nemici, era di grande importanza: svariate torrette di segnalazione sono presenti sulle cime delle colline o in altri punti alti lungo il muro in modo da renderle facili le segnalazioni. I cancelli di legno forse erano usati come una trappola contro quelli che li attraversavano. Caserme, scuderie e armerie furono costruite vicino alla superficie interna del muro.





IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 14/03/2015 ore 20:08 Quota

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

Uno dei primi riferimenti noti a questo mito appare in una lettera scritta nel 1754 dall'archeologo inglese William Stukeley. Stukeley ha scritto che, "Questo possente muro di quattro miglia di lunghezza (Vallo di Adriano) è superato solo dalla Muraglia Cinese, la quale fa una notevole figura sul globo terrestre, e potrebbe essere individuata dalla Luna". L'affermazione è stata citata anche da Henry Norman nel 1895 dove egli afferma che "oltre alla sua età - la Grande Muraglia - gode della reputazione di essere l'unica opera fatta delle mani dell'uomo sul globo terrestre visibile dalla Luna". La questione dei "canali" su Marte era prominente alla fine del XIX secolo e può aver portato alla convinzione che oggetti sottili e lunghi possano essere visibili dallo spazio. L'affermazione che la Grande Muraglia sia visibile dalla Luna appare anche nella fascetta Ripley's Believe It or Not! del 1932, e nel libro Secondo Libro delle Meraviglie di Richard Halliburton del 1938.

La grande Muraglia viene spesso indicata come l'unica opera umana visibile dallo spazio (o dalla Luna), ma questa è un'affermazione che, per quanto suggestiva, è priva di ogni fondamento. Il motivo è molto semplice: anche se lunga ventunomila chilometri circa (misura rimarchevole riguardo un'osservazione anche da notevoli distanze dal pianeta) la Grande Muraglia è però larga meno di dieci metri, pertanto, già ad un centinaio di chilometri di altezza - e, a maggior ragione, da migliaia o centinaia di migliaia di chilometri dal pianeta - essa non sarebbe visibile a causa del potere risolutivo dell'occhio umano. Effettivamente, molti astronauti hanno riferito al quartier generale della NASA di non aver mai notato la serpeggiante costruzione, se non usando il telescopio. In ogni caso, dalla Luna è assolutamente impossibile vederla ad occhio nudo; basti l'affermazione di un astronauta riguardo al fatto che la Terra appare come una "meravigliosa sfera, principalmente bianca, con un po' di blu e qualche zona gialla e occasionalmente un po' di vegetazione verde".
serena.10
Partecipante
serena.10 14/03/2015 ore 20:14

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

L'Unificazione della Cina

Alcune sezioni della Grande Muraglia sono ora in rovina o addirittura del tutto scomparso.La Grande Muraglia ha un forte valore simbolico per ogni cinese. Rappresenta l'unificazione della Cina sotto un unico impero con la dinastia Qin (221 - 206 a.C.), quando ogni diverso tratto della preesistente muraglia venne collegato agli altri, e rappresenta la dedizione e il duro lavoro collettivo del popolo cinese nella costruzione di un paese migliore e sicuro.

Separazione di una Nazione

Se da un lato la Grande Muraglia simboleggia l'unione del territorio cinese, dall'altro lato rappresenta la sua separazione dal resto del mondo, la sua funzione era infatti quella di tenere i popoli stranieri all'estero e mantenere la cultura cinese intatta.







Questa è una storia di amore e devozione che narra la tragica storia di Meng Jiangnü le cui lacrime, piante sulla morte del marito, ne fecero crollare un'intera sezione della Grande Muraglia.

Si racconta che durante la dinastia Qin (211 - 206 a.C.) un giovane uomo dal nome di Liang Fanqi riuscì a fuggire dal sito di costruzione della Grande Muraglia dove era costretto ai lavori forzati, e si nascose nel giardino di una casa privata. Lì incontrò la figlia del proprietario, una giovane ragazza dal nome di Meng Jiang Nü, e se ne innamorò.

Dopo le nozze, Liang Fanqi venne trovato e costretto a tornare presso il sito della muraglia dove era stato destinato a lavorare. Meng Jiang Nü lo attese giorno e notte ma lui non fece mai ritorno. Giunto l'inverno, realizzò alcuni abiti pesanti da portare al marito ma, una volta giunta presso il sito in cui si svolgevano i lavori, venne informata della sua morte. Meng Jiangnü pianse ininterrottamente per giorni e notti presso il tratto di muraglia in cui era stato murato il corpo del marito, tanto che si dice che la muraglia stessa, commossa dal suo dolore e dalle sue lacrime, crollò e riportò alla luce i corpi ormai decomposti di centinaia di uomini che avevano perso la vita durante i lavori forzati.

Meng Jiangnü si fece un taglio sulle dita e fu il suo sangue ad indicarle quale tra essi era quello di suo marito. Lo seppellì e, distrutta dal dolore, si tolse la vita gettandosi nelle acque del fiume.






Questa leggenda è molto famosa e numerose opere teatrali ne hanno tratto ispirazione. Templi sono stati costruiti in memoria della povera Meng Jiang Nü, uno dei più famosi è a Shanhaiguan.




IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 14/03/2015 ore 20:15 Quota

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

Quelli che suonano il piano ed il violoncello sulla Grande Muraglia Cinese



un video che ritrae l’ultima performance del gruppo The Piano Guys che si è esibito in un concerto di piano e violoncello dal titolo «Kung Fu Piano: Cello Ascends». I due artisti hanno scelto di esibirsi per presentare il loro ultimo lavoro direttamente la muraglia cinese. E certo la scelta è stata a dir poco scenografica.

serena.10
Partecipante
serena.10 14/03/2015 ore 20:55

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

@mary2015 : :bacio :bacio :rosa :rosa GRAZIE NARY
ti67
Partecipante
ti67 14/03/2015 ore 21:36

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

@IOXSONGXLEGGEND :

Organizziamo un pullman e partiamo :-)
serena.10
Partecipante
serena.10 14/03/2015 ore 22:06

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

serena.10
Partecipante
serena.10 14/03/2015 ore 22:13

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

ti67
Partecipante
ti67 15/03/2015 ore 08:28

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

@IOXSONGXLEGGEND : taccagno:-)
serena.10
Partecipante
serena.10 15/03/2015 ore 08:37

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

@ti67 scrive:
taccagno

:mmm :mmm visto che cosi paga tutto tu
serena.10
Partecipante
serena.10 15/03/2015 ore 08:40

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

@ti67 : una volta arrivati li nn è finita ....



La lunghezza della Grande Muraglia cinese è di 21.196 km, quasi il triplo rispetto a quanto si pensasse, scrive oggi il quotidiano Daily Chyna, riferendosi ai risultati di uno studio sul monumento. I calcoli precedenti includevano la sola parte della Grande Muraglia costruita durante la dinastia Ming tra il XIV-XVII secolo.

La lunghezza della Grande Muraglia cinese è di 21.196 km, quasi il triplo rispetto a quanto si pensasse, scrive oggi il quotidiano
Daily Chyna,
riferendosi ai risultati di uno studio sul monumento. I calcoli precedenti includevano la sola parte della Grande Muraglia costruita durante la dinastia Ming tra il XIV-XVII secolo. Recenti ricerche hanno consentito di far luce su nuovi tratti delle mura costruite sotto altre dinastie: si ritiene che le prime parti dell'imponente opera siano state costruite nel terzo secolo a.C. Tuttavia molti studiosi tendono a datare l'inizio della costruzione nel VII secolo a.C.
Per saperne di più



ti67
Partecipante
ti67 15/03/2015 ore 13:56

(nessuno) LA GRANDE MURAGLIA CINESE

@serena.10 :
Non posso, sono spilorcio ;-)

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione