Forum - Post Serena

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:30

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!



„Mai nessuno grande come te. L'anima di Napoli.“



rimarrai sempre nei nostri cuori
:rosa :rosa
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:36

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!


Ha collaborato con molti artisti di fama nazionale e internazionale. Nel 1980

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:38

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Gli esordi
Nato nel Quartiere Porto di Napoli, Pino Daniele era il primogenito di sei figli di un modesto lavoratore portuale. Le condizioni economiche della famiglia d'origine erano così povere che da bambino "non comprò la foto scolastica". Frequentò le scuole elementari presso l'istituto "Oberdan" di via Carrozzieri, dove ebbe come compagno di classe Enzo Gragnaniello. Qui Daniele si distinse rispetto agli altri bambini per la costante attenzione all'ordine e alla cura di sé. Frequentò l'Istituto Armando Diaz di Napoli dove si diplomò in ragioneria, e imparò a suonare la chitarra da autodidatta
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:39

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Cominciò la sua carriera artistica con il gruppo "Batracomiomachia", con Paolo Raffone, Rosario Jermano, Rino Zurzolo, Enzo Avitabile e Enzo Ciervo poi nel 1975 iniziò l'attività di session man, suonando nell'album che Mario Musella registrò per la King di Aurelio Fierro e che è rimasto inedito fino al 2012, anno in cui è stato pubblicato con il titolo Arrivederci, e, l'anno seguente, in Suspiro di Jenny Sorrenti, in Le due facce di Gianni Nazzaro di Gianni Nazzaro (cantando anche i cori nella canzone Me ne vado ed accompagnando in tour Bobby Solo
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:40

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Sempre nel 1976 entrò a far parte, come bassista, dei Napoli Centrale, dove incontrò James Senese. Verso la fine del 1976 Claudio Poggi, produttore discografico della EMI Italiana, ascoltò una cassetta provino con alcuni brani originali del giovane Daniele, che decise di seguire discograficamente. Già a metà anno quindi venne inciso un singolo in 45 giri intitolato Ca calore/Fortunato
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:42

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Terra mia, l'album d'esordio del 1977 dove venivano tra l'altro recuperati i brani del precedente singolo, denotò il profondo legame del cantautore con la tradizione partenopea e mediterranea sia per le musiche che per i testi, i quali ricordano, talvolta, canti e usanze popolari tipicamente napoletane. Tra i brani dell'album di maggiore successo sono sicuramente Terra mia, ma soprattutto 'Na tazzulella 'e cafè, molto gettonata da Renzo Arbore nel suo programma Alto gradimento e Napule è che nel tempo sarà un vero manifesto per l'autore (che l'aveva scritta a soli 18 anni) e per l'intera città.
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:43

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

James Senese avrebbe contribuito in modo rilevante alla realizzazione dei successivi tre album: Pino Daniele (1979), Nero a metà (1980), Vai mò (1981). Fu influenzato dalla musica rock, dal jazz di Louis Armstrong, da George Benson e soprattutto dal blues, realizzando una sintesi fra elementi musicali e linguistici diversissimi, con vena personale e sempre controllata sul piano compositivo.

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:45

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!


Gli anni ottanta
Nel 1981 l'artista tenne un grande concerto in Piazza del Plebiscito a Napoli, radunando duecentomila persone, accompagnato da una formazione tutta partenopea, tra collaboratori vecchi e nuovi (Tullio De Piscopo, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Tony Esposito, James Senese), che lo stesso anno partecipò all'album Vai mò (altra pietra miliare della carriera di Daniele). In questo contesto si andava definendo il cosiddetto "Neapolitan Power" (letteralmente: energia napoletana), all'insegna dell'innovazione artistica in seno alla tradizione campana, con richiami preponderanti a rock, blues, funky e jazz.
La sua passione per i più svariati generi musicali (si passa da Elvis Presley a Roberto Murolo) gli diede l'opportunità di far nascere un nuovo stile musicale da lui stesso denominato "tarumbò", a indicare la mescolanza di tarantella e blues, assunti come emblema delle rispettive culture di appartenenza.


serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:47

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!


Nel 1982 cominciarono le prime grandi collaborazioni con musicisti di fama internazionale. L'album di quell'anno, Bella 'mbriana, è forte dei contributi di Alphonso Johnson al basso e soprattutto Wayne Shorter al sax soprano (entrambi provenienti dallo storico gruppo Weather Report). Nel 1983 incise e produsse l'album Common Ground, in collaborazione con Richie Havens, e partecipò, con due brani, all'album Apasionado di Gato Barbieri.

Il 1987 fu l'anno di Bonne soirée, un album di rottura apprezzato da musicisti e addetti ai lavori per le sue sonorità dal respiro internazionale. Pino Daniele ancora una volta si avvalse di musicisti di altissima levatura: Pino Palladino al basso, Bruno Illiano alle tastiere (l'unico musicista italiano dell'album, con cui avrebbe registrato rigorosamente dal vivo senza l'ausilio dell'elaboratore), Jerry Marotta alla batteria (allora musicista di Peter Gabriel), Mel Collins al sax e Mino Cinelu (Weather Report) alle percussioni.

Nel 1989 girò l'Europa con i concerti di "Night of the Guitar", insieme a Randy California, Pete Haycock, Steve Hunter, Robby Krieger, Andy Powell, Ted Turner, Leslie West, Phil Manzanera, Jan Akkerman
.

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:48

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!


Gli anni novanta

Pino Daniele, con Rino Zurzolo al contrabbasso e Steve Pearson, durante il Tour 2004 "Pino Daniele Ensemble"
Dal 1990 al 1993, per ragioni di salute, Pino Daniele ridusse sensibilmente il numero dei suoi concerti, ma dal 1994 ritornò ad esibirsi regolarmente dal vivo. Il 22 e 23 maggio 1993 si esibì a Cava de' Tirreni: i due concerti vennero successivamente registrati e pubblicati nell'album dal vivo E sona mo'.

Sempre nel 1993, nell'album Che Dio ti benedica, compare un brano scritto da Massimo Troisi (grande amico di Pino), e musicato dall'Uomo in blues.

Dopo aver divorziato da Dorina Giangrande (corista negli album Terra mia e Un uomo in blues), da cui ebbe due figli, Alessandro e Cristina, si risposò con Fabiola Sciabbarasi (ex modella, interprete del video del brano Amore senza fine), dalla quale ebbe Sara (cui è dedicata la canzone omonima contenuta nell'album Medina del 2001), Sofia (alla quale è dedicato il brano Sofia sulle note nell'album Passi d'autore del 2004) e Francesco


serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:52

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Gli anni 2000

Esibizione al Pomigliano Jazz Festival 2012
Nel 2000 firmò un nuovo contratto con la BMG; il primo disco con la grande casa discografica era Medina (oltre 500.000 copie in Italia), dove spiccano le partecipazioni di Salif Keïta, Faudel e Omar Farouk. Nell'estate 2002 ebbe l'idea di una tournée a quattro condivisa insieme ai colleghi Fiorella Mannoia, Francesco De Gregori e Ron e testimoniata in un CD e in un DVD, In tour (primo disco prodotto della Blue Drag, sua etichetta discografica creata sempre nel 2002, insieme al figlio Alessandro)
.
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:55

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!




Nell'ottobre 2005 si ripresentava con il singolo It's now or never (celebre cover inglese di 'O sole mio, a suo tempo lanciata da Elvis Presley), a introdurre l'album Iguana cafè che lo stesso autore aveva annunciato diversi mesi prima come secondo capitolo del progetto del 2004. Al disco parteciparono due percussionisti non nuovi a collaborazioni con Daniele, Naná Vasconcelos (già presente sull'album Musicante) e Karl Potter. Il 14 maggio, in occasione della data napoletana dell'Iguana Cafè Tour, dopo 25 anni si ritrovano sullo stesso palco per la prima volta Pino Daniele, James Senese e Tony Esposito.

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:56

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

In tutti i concerti a seguire, la formazione sarebbe stata Pino Daniele - Alfredo Paixão - Mariano Barba - Gianluca Podio - Tony Esposito, la stessa con cui sarebbe stato realizzato il successivo lavoro, Il mio nome è Pino Daniele e vivo qui assieme al Lounge Art Ensemble, Giorgia e Fabio Massimo Colasanti. Il 26 gennaio 2007, il singolo Back Home segna il ritorno di Pino Daniele a un suono più duro come a un tono più "aggressivo", unitamente alla continua ricerca in bilico tra melodia, suoni cubani e caraibici ed elementi di blues e di jazz.

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 19:58

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Nell'aprile 2007 era nuovamente in tournée in Italia e in Europa, riscontrando sempre il tutto esaurito; la prima parte del giro di concerti terminò con una serata-evento al Palalottomatica di Roma (29 maggio 2007) con molti ospiti che negli anni hanno segnato diverse tappe del suo percorso musicale, da Giorgia a Noa, da Alfredo Paix a Tony Esposito (ottima la sessione in trio che annovera i brani Napule è, Je so' pazzo, Mardi Gras).

Il 9 gennaio 2008 si riunì ai vecchi amici De Piscopo, Senese, Esposito, Amoruso e Zurzolo, in nome di una sorta di rifondazione, a distanza di anni, del "Neapolitan Power". Con tale formazione realizzò un triplo CD con quarantacinque brani, tra vecchi successi riarrangiati, versioni originali e alcuni inediti. Il lavoro si sarebbe intitolato, simbolicamente, Ricomincio da 30, a significare trent'anni ininterrotti di carriera musicale, ma anche un omaggio all'amico Massimo Troisi (che nel 1981 aveva debuttato come cineasta con il film Ricomincio da tre, per cui Daniele aveva composto le musiche). Con i musicisti citati si ricomponeva perciò la formazione che aveva suonato ventisette anni prima nell'album Vai mò, e all'insegna delle giuste celebrazioni il gruppo partì per una nuova fortunata tournée. L'8 luglio 2008 Daniele tornò a esibirsi nella "sua" Piazza del Plebiscito per un trionfale concerto, cui parteciparono numerosi ospiti (tra gli altri Giorgia, Chiara Civello, Irene Grandi, Avion Travel, Nino D'Angelo, Gigi D'Alessio). L'evento è stato trasmesso in diretta televisiva, e la pubblicazione su DVD risale al 22 gennaio 2013.
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 20:00

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Ha partecipato a un duetto con Gigi D'Alessio, in una canzone intitolata Addò sò nat'ajere, incisa in Questo sono io, album dello stesso D'Alessio. Quando questi venne chiamato a salire sul palco, nella serata in piazza dell'8 luglio, fu sonoramente fischiato dal pubblico, evidentemente deluso dalla sua presenza, vista anche la rivalità che da tempo correva tra lui e Pino Daniele.

Il 27 marzo 2009 è stato pubblicato l'album Electric Jam, anticipato dal singolo Il sole dentro di me, realizzato in duetto con il rapper J-Ax. In occasione del nuovo disco è stato organizzato l'"Electric Jam Europen tour" che si è concluso in settembre, a Capri. Il 1º ottobre 2009 Pino Daniele si è esibito per la prima volta all'Apollo Theater di New York. Il 4 ottobre era invece a Toronto.


serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 20:02

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!


Il 26 giugno 2010 ha partecipato al festival Crossroads 2010, organizzato da Eric Clapton al Toyota Park di Chicago, suonando assieme a Joe Bonamassa e Robert Randolph.

Il 23 novembre 2010 è stato pubblicato il ventiduesimo album in studio, Boogie Boogie Man, anticipato dal singolo omonimo il 5 novembre e impreziosito dai duetti con artisti quali Mina, Franco Battiato, Mario Biondi e J-Ax.

Il 24 giugno 2011 si è esibito in concerto con Eric Clapton nello stadio di Cava de' Tirreni davanti a una platea di 16.000 spettatori. Durante il concerto, Pino Daniele ha cantato in italiano una strofa di Wonderful Tonight di Clapton.

Per l'estate 2014 ha annunciato un tour nel quale ha eseguito integralmente l'album Nero a metà, interpretandolo dal vivo il 1° settembre 2014 con i membri della band originale in un concerto all'Arena di Verona. Il tour è ripartito con il concerto del 6 dicembre a Conegliano per proseguire l'11 dicembre a Bari, il 13 a Roma, il 16 e 17 a Napoli ed il 22 dicembre ad Assago. Il 31 dicembre 2014 si è esibito a Courmayeur prendendo parte al programma televisivo L'anno che verrà.

La sera del 4 gennaio 2015, Pino Daniele, già sofferente di problemi cardiaci, ha avuto un infarto presso la sua casa di Magliano in Toscana in Maremma. Giunto grave all'ospedale Sant'Eugenio di Roma, dopo vani tentativi di rianimazione il cantautore è stato dichiarato morto alle ore 22:45.

La scomparsa del cantautore ha generato forti risposte emotive soprattutto a Napoli, dove una folla di circa 100.000 persone si è riunita in Piazza del Plebiscito la sera del 6 gennaio per commemorare Pino Daniele cantando le sue canzoni
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 20:03

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Pino Daniele ha avuto cinque figli, di cui due (Alessandro e Cristina) avuti dalla sua prima moglie Dorina Giangrande e tre (Sara, Sofia e Francesco) avuti dalla sua seconda moglie Fabiola Sciabbarasi.

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 20:10

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Il cantante napoletano è riuscito a conciliare la tradizione italiana con suggestioni di respiro internazionale. Dagli anni '70 a oggi, una vita dedicata a note e sperimentazioni


Dagli anni Settanta a oggi Pino Daniele, morto nella notte a 59 anni, ha attraversato quattro decadi di storia musicale italiana, riuscendo come pochi altri a conciliare la tradizione napoletana con suggestioni di respiro internazionale, dal blues americano alle sonorità arabeggianti del Mediterraneo. Dopo le prime esperienze, la svolta arriva nel 1976, con l’ingresso di Pino Daniele nei Napoli Centrale, la band rock-jazz fondata da James Senese. Ma già l’anno successivo, nel 1977, l’album di esordio da solista “Terra mia”, primo grande successo discografico che contiene, tra gli altri, il brano “Napule è”, un inno tutt’altro che banale e stereotipato alla sua città. In “Terra mia”, Pino Daniele ha collaborato con i musicisti più virtuosi di quel periodo fecondo della musica partenopea come James Senese, Enzo Avitabile e Tullio De Piscopo. La conferma è datata 1979, con il disco Pino Daniele e un’altra hit che resterà nella storia della musica: “Je so’ pazzo”. L’anno dopo tocca all’LP Nero a metà, con brani come “Quanno chiove” e “A me me piace o blues”.

Gli anni ottanta sono quelli della consacrazione definitiva, a cominciare dal 1980, quando Daniele apre il concerto milanese di Bob Marley. Negli anni Novanta, a partire dall’album “Che Dio ti benedica” (1993), Pino Daniele continua con la sua tradizione blues riuscendo a contaminarla con sonorità mediterranee, creando un sound fusion inconfondibile, che sarà per sempre un tratto distintivo della sua carriera musicale. Nel frattempo si fortifica il rapporto di amicizia con l’attore Massimo Troisi, per il quale Daniele firma la colonna sonora del film “Pensavo fosse amore e invece era una calesse” (“Quando”, la canzone principale del film, diventa un classico).

“Non calpestare i fiori del deserto” (1995) è un altro grandissimo successo commerciale e di critica (il più venduto disco dell’anno con 800mila copie), mentre nel 1997 tocca a “Dimmi cosa succede sulla Terra”, album ricco di influenze mediterranee che può contare su grandi duetti con artisti del calibro di Giorgia, Noa e Raiz e che vende circa 900mila copie. Dal 2001 a oggi, Pino Daniele pubblica altri sette dischi, tutti di successo, confermando una carriera esaltante sia dal punto di vista commerciale che critico.
Artista generoso e amante delle contaminazioni, Daniele ha dato vita a decine di duetti e collaborazioni memorabili, spaziando in ogni genere senza paura di perdere la propria spiccata personalità musicale. Circa dieci anni fa aveva dato vita, con Fiorella Mannoia, Francesco De Gregori e Ron, a una tournée di grande successo, mentre nel 2011 si è esibito in concerto a Cava de’ Tirreni con Eric Clapton.

Pino Daniele è stato forse l’artista italiano dal respiro più internazionale di sempre, con una continua voglia di sperimentare, di unire l’alto e il basso, il local e il global.
Non sono mancate, nel corso degli anni, alcune forti prese di posizioni politiche. Famoso, ad esempio, il giudizio che il cantante napoletano aveva dato di Umberto Bossi nel 2008, quando il “Senatur” aveva visitato Napoli (“E’ un uomo di m…”) ed è stato querelato, mentre già nei primi anni novanta la Lega l’aveva definita “Una vergogna” nel pezzo “‘O scarrafone”. Giudizi che negli ultimi anni si erano ammorbiditi (“Non penso più che la Lega sia una vergogna. Ormai lo sono tutti”), ma senza scalfire lo spirito fortemente meridionalista del cantante napoletano
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 20:20

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

La morte di Pino Daniele, il messaggio di Vasco Rossi: «Grande artista e un caro amico Pino era un grande artista e un caro amico. Sono colpito. Abbraccio con affetto tutti i suoi cari. Nei nostri cuori non morirà mai Wiva Pino Daniele!!!».

Con questo post Vasco Rossi ricorda su Facebook Pino Daniele, assieme ad una foto che ritrae l'artista partenopeo alla chitarra. Migliaia i 'Mi piacè e più di un migliaio le condivisioni ad appena mezz'ora dalla pubblicazione.

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 21:59

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@okkidigatta2014:
il giorno prima della sua morte avevi postato un suo video ! :-(
ti67
Partecipante
ti67 07/01/2015 ore 22:02

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@serena.10 :

Oggi ho letto una vignetta simpatica: Pino Daniele arrivava in paradiso e lo attendeva il Principe e gli dice: vieni Pino che Massimo (Troisi) e i fratelli De Filippo ti aspettano per alzare il sipario e andare tutti insieme in scena :-)
okkidigatta2014
Partecipante
okkidigatta2014 07/01/2015 ore 22:02

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

siii:-(
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 22:06

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@ti67 scrive:
Oggi ho letto una vignetta simpatica: Pino Daniele arrivava in paradiso e lo attendeva il Principe e gli dice: vieni Pino che Massimo (Troisi) e i fratelli De Filippo ti aspettano per alzare il sipario e andare tutti insieme in scena

stupenda grazie ti, di averla postata :-)
ti67
Partecipante
ti67 07/01/2015 ore 22:09

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@serena.10 :

Così, per curiosità, avete capito chi è il Principe? :-)
serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2015 ore 22:15

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@ti67 scrive:
il Principe?

TOTO . QUANDO SI DICE PRINCIPE è LUI IL GRANDE TOTO
serena.10
Partecipante
serena.10 08/01/2015 ore 07:11

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Pino Daniele, «100mila» in piazza Plebiscito per il flash mob



In 50mila si sono radunati questa sera in piazza del Plebiscito per ricordare Pino Daniele. La piazza era già gremita molto prima dell'inizio ufficiale del Flash mob stabilito per le 20.45. In piazza un fiume in piena. Tra di loro anche il sindaco che conferma la notizia del secondo funerale napoletano.



ti67
Partecipante
ti67 08/01/2015 ore 17:34

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@serena.10 :

Hai visto quanta gente? Cambia titolo al post, di "culure" in quella piazza ce n'è tanto ;-)
serena.10
Partecipante
serena.10 08/01/2015 ore 17:49

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@ti67 scrive:
Hai visto quanta gente? Cambia titolo al post, di "culure" in quella piazza ce n'è tanto

:ok è vero !
serena.10
Partecipante
serena.10 08/01/2015 ore 18:33

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

serena.10
Partecipante
serena.10 09/01/2015 ore 10:50
serena.10
Partecipante
serena.10 09/01/2015 ore 10:53

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

PAROLE E NOTE DELLE TUE CANZONI RIECHEGGERANNO NELL'INFINITO SPLENDORE DI NAPOLI

serena.10
Partecipante
serena.10 10/01/2015 ore 19:42

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!





Murales per Pino Daniele a largo ecce Homo

Al centro storico il murales per Pino Daniele
"Siamo emozionati per quest'opera che ci farà ricordare in maniera ancora più forte il nostro amato Pino Daniele", hanno riferito alcuni residenti della zona, riguardo la realizzazione del murales in largo Ecce Homo
Murales per Pino Daniele a largo ecce Homo

Napoli non smette di piangere la morte di Pino Daniele e vuole immortalare il suo ricordo in un murales, che in queste ore è in via di perfezionamento a pochi passi da dove è nato e cresciuto il musicista napoletano, ossia Largo Ecce Homo.

"Siamo emozionati per quest'opera che ci farà ricordare in maniera ancora più forte il nostro amato Pino Daniele", hanno riferito alcuni residenti della zona.

Il murale però seppur in via di completamento non piace a tutti, perchè c'è chi asserisce non sia stato realizzato a regola d'arte e chi punta l'indice contro coloro che hanno deciso di realizzarlo sul muro di un edificio del '700.




serena.10
Partecipante
serena.10 10/01/2015 ore 19:44

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

NAPOLI HA PIANTO PER TE, GRAZIE PER LE EMOZIONI REGALATE, VIVRAI OGNI VOLTA CHE IN UN ANGOLO DELLA CITTÀ SUONERÀ LA TUA MUSICA
serena.10
Partecipante
serena.10 10/01/2015 ore 19:53

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

@42.raffaele scrive:
O patatern s pigl e buon e fetient nun e vol...

:-(
serena.10
Partecipante
serena.10 10/01/2015 ore 20:18

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!


Omaggio a Pino Daniele stazione metropolitana di Garibaldi
serena.10
Partecipante
serena.10 11/01/2015 ore 21:18

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Video. A casa di Ciro Ferrara, Pino Daniele canta “Je so’ pazzo” con Maradona e Careca
L’etimologia della parola “nostalgia”, che deriva dal greco e significa “ritorno” e “dolore”, ci rimanda inevitabilmente a sentimenti legati alla sfera della tristezza, del dolore e dell’amarezza. In realtà bisogna prendere in considerazione anche un altro aspetto: la nostalgia mantiene vivi alcuni ricordi bellissimi che segnano per sempre determinati momenti e situazioni, legati a sensazioni positive ed emozioni uniche.

Una serie di immagini, immortalate in un video girato più di vent’anni fa e “riesumato” da calcionapoli24.it, rievocano un ricordo nostalgico ma allo stesso tempo felice dei bei tempi andati: l’indimenticabile Pino Daniele, a casa di Ciro Ferrara, intona con la sua inseparabile chitarra le note di “Je so’ pazzo”. Correva l’anno 1990, quando il Napoli vinse la Supercoppa e il secondo scudetto. Ogni tifoso napoletano doc ricorda con orgoglio questo memorabile momento.

Il video prosegue con le immagini del terzino Giancarlo Corradini alla chitarra, del bomber brasiliano Antonio Careca ai tamburelli e Diego Armando Maradona che si cimenta in passi da danza. Claudia Villafane, l’ex moglie del Pibe de oro, Massimo Mauro, Giovanni Galli, Giovanni Francini, Andrea Silenzi e Beppe Incocciati guardano la scena con molta ammirazione ed un velo di commozione. Un momento unico ed indimenticabile che attesta l’unione per la fede calcistica e per la musica, che in qualche modo riesce a mettere di buonumore e d’accordo anche gli animi più ribelli e discordanti. Non a caso i fotogrammi immortalano i grandi del calcio e l’indiscusso e grande Pino Daniele
serena.10
Partecipante
serena.10 11/01/2015 ore 21:20

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!



Cinquantamila per Napoli-Juve al San Paolo le canzoni di Pino
Juventus atto secondo, venti giorni dopo la Supercoppa di Doha. Stavolta si gioca al San Paolo (20.45) e Benitez conta molto sui tifosi azzurri, per far sua anche la rivincita. "In Qatar non c'erano: stasera ne avremo al nostro fianco 50 mila e sono certo che ci daranno una grande mano, con il loro entusiasmo". Incasso e presenze da record, a Fuorigrotta: pure per l'omaggio commosso a Pino Daniele prima del fischio d'inizio


Mille culure» anche al San Paolo. L'omaggio prima di Napoli-Juve
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 13/03/2015 ore 10:17 Quota

(nessuno) Oggi Napoli è ...........senza culure !!

Ex cognata di Pino Daniele
sarà processata per stalking
Cristina Maria Sciabbarrasi, attrice e ballerina, è la sorella di Fabiola, seconda moglie dell’artista napoletano. E’ accusata di botte e minacce al fidanzato che l’ha traditaEx cognata di Pino Daniele
sarà processata per stalking
Cristina Maria Sciabbarrasi, attrice e ballerina, è la sorella di Fabiola, seconda moglie dell’artista napoletano. E’ accusata di botte e minacce al fidanzato che l’ha tradita

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione