Forum - personaggi famosi(miti)

Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 07/01/2016 ore 15:36 Quota

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra



Aveva compiuto 90 anni a settembre. Negli anni ‘50 era stata tra i simboli della bellezza italiana. Aveva recitato con Alberto Sordi, Totò e Marcello Mastroianni




Silvana Pampanini ritratta accanto a Totò



La Pampanini era nata nel 1925 a Roma da famiglia veneta trapiantata nella Capitale da tre generazioni. Cominciò la sua carriera cinematografica dopo aver vinto ex aequo Miss Italia in una serie di pellicole musicali e registrò anche una serie di canzoni su vinile. Bellezze in Bicicletta è un film del 1951 in cui la Pampanini ha recitato:


Silvana Pampanini in Una bruna indiavolata con Ugo Tognazzi:
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 07/01/2016 ore 15:38 Quota

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra

Sul grande schermo la Pampanini apparve, spesso doppiata nella voce ma non nel canto, accanto a tutti i migliori attori italiani del dopoguerra: Totò, Peppino De Filippo, Alberto Sordi, Vittorio De Sica, Marcello Mastroianni, Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Walter Chiari, Amedeo Nazzari, Renato Rascel, Raf Vallone, Nino Taranto, Massimo Girotti, Ugo Tognazzi, Carlo Dapporto, Paolo Stoppa, Rossano Brazzi, Massimo Serato, Folco Lulli, Aroldo Tieri, Carlo Campanini, Tino Scotti. Fra i partner stranieri: Jean Gabin, Henri Vidal, Jean-Pierre Aumont, Raymond Pellegrin, Pierre Brasseur, Pedro Armendáriz e perfino Buster Keaton.
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 07/01/2016 ore 15:48 Quota

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra

La Malafemmena che fece perdere la testa a Totò


La luce di Silvana Pampanini si è spenta questa mattina al Policlinico Gemelli di Roma dove era ricoverata da metà ottobre, dopo aver subito un delicato intervento chirurgico. Una diva che attirò registi famosi, attori di grido e applausi internazionali. Non meno celebre il suo flirt romantico o platonico con Totò, che per la bellissima attrice provò un sentimento profondo e mai ricambiato.

Nata a Roma il 25 settembre del 1925, romana ma di famiglia veneta, Silvana Pampanini era nipote della soprano Rosetta. Diplomata all’istituto magistrale e al Conservatorio di Santa Cecilia la giovane venne iscritta dalla sua maestra di canto al primo concorso di Miss Italia, a Stresa nel 1946.

Sconfitta dalla giuria fu invece votata e recuperata dal pubblico e da lì divenne una ragazza-copertina sui rotocalchi dell’epoca. Nello stesso 1946 Silvana otteneva il primo ruolo a Cinecittà con “L’apocalisse” di Giuseppe Scotese. Il legame con il grande Totò fu fortissimo e la stessa Silvana si vantava che la canzone “Malafemmena” del principe fu scritta pensando a lei. Una verità sempre taciuta e mai smentita da Totò.

Occhi da tigre e curve da femme fatale ne fecero un’icona, mentre oggi diventa il simbolo di un’Italia che non esiste più.

I funerali si svolgeranno venerdì 8 gennaio ore 11 presso la Parrocchia Santa Croce in Via Guido Reni 2 Roma.



42.raffaele
Partecipante
42.raffaele 07/01/2016 ore 15:53 Quota

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra

@IOXSONGXLEGGEND : Quella foto della pampanini con toto gia le avevo viste mi spiace per la sua scomparsa
xnokietta79xxx
Partecipante
xnokietta79xxx 07/01/2016 ore 17:57

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra

xnokietta79xxx
Partecipante
xnokietta79xxx 07/01/2016 ore 18:01

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra

serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2016 ore 19:50

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra








@IOXSONGXLEGGEND scrive:
Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra
Sul grande schermo la Pampanini apparve, spesso doppiata nella voce ma non nel canto, accanto a tutti i migliori attori italiani del dopoguerra: Totò, Peppino De Filippo, Alberto Sordi, Vittorio De Sica, Marcello Mastroianni,





Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Walter Chiari, Amedeo Nazzari, Renato Rascel, Raf Vallone, Nino Taranto, Massimo Girotti, Ugo Tognazzi, Carlo Dapporto, Paolo Stoppa, Rossano Brazzi, Massimo Serato, Folco Lulli, Aroldo Tieri, Carlo Campanini, Tino Scotti. Fra i partner stranieri: Jean Gabin, Henri Vidal, Jean-Pierre Aumont, Raymond Pellegrin, Pierre Brasseur, Pedro Armendáriz e perfino Buster Keaton.






Nel dicembre 2006 sbeffeggiò pubblicamente la Lollobrigida in procinto di sposare un uomo molto più giovane.
Fin dal 1986 nel comune di Roma, in zona Castel Giubileo, esiste una strada dedicata al soprano Rosetta Pampanini, eppure, per un clamoroso errore, una targa posta all'incrocio con Via Mario Del Monaco riporta la dicitura "Via Silvana Pampanini"
.







serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2016 ore 19:54

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra







Filmografia




Il segreto di Don Giovanni (1947)
Arrivederci papà (1948)
Il barone Carlo Mazza (1948)
Antonio di Padova (1948)
I pompieri di Viggiù (1949)
Marechiaro (1949)
Biancaneve ei sette ladri (1949)
Lo Sparviero del Nilo (1950)
Io sono il capataz (1950)
È arrivato il cavaliere (1950)
La bisarca (1950)
Il Richiamo nella tempesta (1950)
L'inafferrabile 12 (1950)
47 morto che parla (1950)
Bellezze in bicicletta (1951)
Le Avventure di Mandrin (1951)
Era lui ... sì! sì! (1951)
Miracolo a Viggiù (1951)
Una bruna indiavolata (1951)
Ha Fatto 13! (1951)
Nerone OK (1951)
La Paura fa 90 (1951)
Canzoni di mezzo secolo (1952)
La presidentessa (1952)
Processo alla città (1952)
La Tratta delle bianche (1952)
La Donna Che invento l'amore (1952)
Viva il cinema! (1952)
La peccatrice dell'Isola (1952)
Bufere (1953)
Canzoni, canzoni, canzoni (1953)
Un giorno in pretura (1953)
L'incantevole nemica (1953)
Koenigsmark (1953)
Un marito per Anna Zaccheo (1953)
Noi cannibali (1953)
L'allegro squadrone (1954)
Amori di mezzo secolo (1954)
Il matrimonio (1954)
Schiava del peccato (1954)
Vortice (1954)
La Island Princess (1955)
La torre di Nesle (1955)
La bella di Roma
Romani racconti (1955)
Canzoni di tutta Italia (1956)
La legge della strada (1956)
La Loi des rues (1956)
Saranno Uomini (1957)
La strada lunga un anno (1958)
Sete d'amore (1959)
Il terrore dei mari (1961)
Mariti un Congresso (1961)
La spada dell'Islam (1962)
Napoleoncito (1964)
Il Gaucho (1964)
Mondo pazzo, gente matta (1965)
Tres mil kilometros de amor (1966)
Mazzabubù ... Quante corna Stanno laggiù (1971)
Il tassinaro (1983)





serena.10
Partecipante
serena.10 07/01/2016 ore 20:00

(nessuno) Silvana Pampanini,la diva del dopoguerra



È stata senza dubbio la prima e più popolare tra le maggiorate, famosa in Francia dove la chiamavano Ninì Pampam e in Giappone, dove l’imperatore Hirohito le regalò una bambola, un samurai e cinque kimono anche se lamentava l’uso del crisantemo come omaggio floreale allestito proprio a coroncina non a mazzo, quindi tra i debiti scongiuri e le urla di «Pampalini, Pampalini». Il “link” con lo spettacolo viene dalla zia, la nota cantante lirica Rosetta: anche Silvana fa le magistrali, poi studia musica al Conservatorio, tanto che nei film era doppiata nel parlato (Tina Lattanzi, Pagnani, Simoneschi), ma sosteneva duetti col baritono Gino Bechi in vera voce nel «Segreto di Don Giovanni» e poi nei film canori: lasciò tutti di stucco perché sapeva leggere la musica e fino all’ultimo non mancò mai una prima all’Opera.È stata senza dubbio la prima e più popolare tra le maggiorate, famosa in Francia dove la chiamavano Ninì Pampam e in Giappone, dove l’imperatore Hirohito le regalò una bambola, un samurai e cinque kimono anche se lamentava l’uso del crisantemo come omaggio floreale allestito proprio a coroncina non a mazzo, quindi tra i debiti scongiuri e le urla di «Pampalini, Pampalini». Il “link” con lo spettacolo viene dalla zia, la nota cantante lirica Rosetta: anche Silvana fa le magistrali, poi studia musica al Conservatorio, tanto che nei film era doppiata nel parlato (Tina Lattanzi, Pagnani, Simoneschi), ma sosteneva duetti col baritono Gino Bechi in vera voce nel «Segreto di Don Giovanni» e poi nei film canori: lasciò tutti di stucco perché sapeva leggere la musica e fino all’ultimo non mancò mai una prima all’Opera.


Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione