Forum - personaggi famosi(miti)

serena.10
Partecipante
serena.10 02/08/2015 ore 16:30

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

Napule è na città ca tene quasi tremila anne; essa, e sulo poca ggente ‘o ssape, è cchiù vecchia ‘e Roma e comme nascette ce ‘o ddice ‘o cunto d”a sirena Partenope.


Partenope, Ligeia e Leucosia erane tutt’e tre figlie d”o ciummo Acheloo e d”a musa Calliope. Chesti figghiole erane belle quanto ‘o sole, ma Partenope era ‘a cchiù bella e sapeva cantà accussì bbuono ca faceva ncantà ‘a tutte ‘e perzone câ sentevane. Esse erane l’ancelle ‘e Persefone, figlia a Demetra, e quanno Ade s”a purtaje dint’ all’Inferi ‘a dea s”a pigliaje cu ‘e gguaglione, facennole addeventà aucielli rapace câ capa ‘e femmene.

Esse stevene pê zzone ‘e chella ca ogge chiammame ‘a penisola ‘e Surriento, e se putevane truvà spisso ncoppo a Li Galli, o Sirenusse (ca vò dicere “scogli d”e sirene), tre isolotti ca mo stanne dirimpetto a Positano. Omero dice ca llà avette da passà Ulisse, ma Circe, ‘a strega, le dette n’avvertimento: quanno ‘a luntano se ncuminciavane a vedè ‘e Sirenusse, isso e ‘e cumpagne suoje s’avevane d’appilà ‘e rrecchie cu nu poco ‘e cera, pecché ‘o canto d”e sirene faceva ittà l’uommene a mare e murevane affucate, tant’era overo ca vicino a chelli tre ce steva nu muntone ‘e cuorpe muorte, fracete e fetuse. Isso, si ‘e vuleva sentì ‘e cantà, s’aveva da fà attaccà stritto stritto all’albero d”a nave, in modo ca ‘e niscina manera se putesse movere, e si pregava pe se fa sciogliere ‘e ccorde s’avevane da radduppià.



Propio accussì facette Ulisse e fuje cchiù forte d”o canto d”e ssirene, ca pâ collera se lassajene affucà. ‘A currente d”o mare se purtaje a Leucosia nu poco cchiù bascio ‘e Posidonia, o Paestum, addò oggi se trova appunto Licosia; Ligeia a Terina, na città ncoppo ‘e coste d”a Calabria, e Partenope a Megaride, l’isolotto ‘e Castel dell’Ovo. Propio llà ‘e Cumani, ca po venevane da l’Eubea (in Grecia), pecché era nu posto prutiggiuto dâ sirena scigliettene ‘e fà nascere chesta città ca lle dettero ‘o stesso nomme d”a vergine, Partenope. Era ‘o seculo Settimo primma ‘e Cristo.



‘A ggente nun se mettette sulamente ncoppo Megaride, ma pure ncoppo ‘o Monte ‘e Ddio (ditto pure Monte Echia o Pizzofalcone) ca se trova facceffronte a essa; primma d”a culata a mare a partire d”o 1869 (milleottucientosissantanove) se vedeva ancora bbuono quale puteva essere ‘a città ‘e Partenope, ma ogge l’uocchie nuoste se trovano annanze palazzi, cemento e nun tenimme cchiù manco ‘a rena. Appriesso Gerone, ‘o signore ‘e Siracusa e alleato ‘e Cuma, cacciaje fora l’Etruschi dô Golfo e facette allargà Partenope: ‘a zona nova ‘a chiammaje Neapolis, ca significa “città nova”, mentre ‘a zona vecchia era Palaeopolis, “città vecchia”. Sia chilli ca stevene ‘e casa a Palaeopolis ca chilli ‘e Neapolis erano Partenopei, comme ancora ogge so’ chiammate tutte ‘e Napulitani.

Pe tanta secule ‘a sirena Partenope è stata amata e venerata da ‘e Napulitane, nzieme a Virgilio poeta e mago, e tutti ‘e dduje erane a prutezione d”a città. Partenope era na madre ca deva abbuddanza, stutava ‘a raggia d”o Vesuvio cu ll’acqua ca l’asceva pe ‘o pietto e, siconno ancora n’ata leggenda, fuje essa a regalà ‘a pastiera ‘e grano ascenno ‘a dint’ ll’acqua d”o mare e facenne vedè comme se priparava. Cchiù appriesso Santa Patrizia pigliaje ‘o posto ‘e Partenope, ca era na figura pagana e era proibbito d”a venerà, però i Napulitani, ‘e figli suoje, nun se l’hanne maje scurdata.
VincenzoCicalini
Partecipante
VincenzoCicalini 02/08/2015 ore 16:47

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

@serena.10 scrive:
se vedeva ancora bbuono quale puteva essere ‘a città ‘e Partenope, ma ogge l’uocchie nuoste se trovano annanze palazzi, cemento e nun tenimme cchiù manco ‘a rena.


Però mo' tenimme 'a "se rena" ca stuta 'a raggia 'o Vesuvie e cia prutugge a tutte quante :many
GinevraNa
Partecipante
GinevraNa 02/08/2015 ore 17:25 Quota

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

@serena.10 :
Una buona descrizione di Parthenope è offerta da Matilde Serao:
« Parthenope non è morta, Parthenope non ha tomba, Ella vive, splendida giovane e bella, da cinquemila anni; corre sui poggi, sulla spiaggia. E' lei che rende la nostra città ebbra di luce e folle di colori, è lei che fa brillare le stelle nelle notti serene (...) quando vediamo comparire un'ombra bianca allacciata ad un'altra ombra, è lei col suo amante, quando sentiamo nell'aria un suono di parole innamorate è la sua voce che le pronunzia, quando un rumore di baci indistinto, sommesso, ci fa trasalire, sono i baci suoi, quando un fruscio di abiti ci fa fremere è il suo peplo che striscia sull'arena, è lei che fa contorcere di passione, languire ed impallidire d'amore la città. Parthenope, la vergine, la donna, non muore, non muore, non ha tomba, è immortale ...è l'amore. »
LA FONTANA DELLA SIRENA Parthenope CHE SI TROVA IN PIAZZA SAN NAZZARO
scrib
Partecipante
scrib 02/08/2015 ore 18:43

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

Interessanti sti scogli de sirene. Insomma se Ulisse avesse comunque voluto ascoltare il canto delle sirene s’aveva da fà attaccà stritto stritto all’albero d”a nave, in modo ca ‘e niscina manera se putesse movere, e si pregava pe se fa sciogliere ‘e ccorde s’avevane da radduppià.
Avevano un potere incredibile ste sirene ti stregavano proprio
scrib
Partecipante
scrib 02/08/2015 ore 18:46

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

scrib
Partecipante
scrib 02/08/2015 ore 18:49

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

serena.10
Partecipante
serena.10 02/08/2015 ore 19:31

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

@VincenzoCicalini scrive:
cia prutugge a tutte quante

:ok :many
serena.10
Partecipante
serena.10 02/08/2015 ore 19:33

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

@GinevraNa scrive:
A Sirena Partenope: comme nascette Napule
@serena.10 :
Una buona descrizione di Parthenope è offerta da Matilde Serao:
« Parthenope non è morta, Parthenope non ha tomba, Ella vive, splendida giovane e bella, da cinquemila anni; corre sui poggi, sulla spiaggia. E' lei che rende la nostra città ebbra di luce e folle di colori, è lei che fa brillare le stelle nelle notti serene (...) quando vediamo comparire un'ombra bianca allacciata ad un'altra ombra, è lei col suo amante, quando sentiamo nell'aria un suono di parole innamorate è la sua voce che le pronunzia, quando un rumore di baci indistinto, sommesso, ci fa trasalire, sono i baci suoi, quando un fruscio di abiti ci fa fremere è il suo peplo che striscia sull'arena, è lei che fa contorcere di passione, languire ed impallidire d'amore la città. Parthenope, la vergine, la donna, non muore, non muore, non ha tomba, è immortale ...è l'amore. »
LA FONTANA DELLA SIRENA Parthenope CHE SI TROVA IN PIAZZA SAN NAZZARO

serena.10
Partecipante
serena.10 02/08/2015 ore 19:35

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

@scrib scrive:
Interessanti sti scogli de sirene. Insomma se Ulisse avesse comunque voluto ascoltare il canto delle sirene s’aveva da fà attaccà stritto stritto all’albero d”a nave, in modo ca ‘e niscina manera se putesse movere, e si pregava pe se fa sciogliere ‘e ccorde s’avevane da radduppià.
Avevano un potere incredibile ste sirene ti stregavano proprio




La città di Parthenope ebbe la sua fondazione ad opera dei Cumani

Allo stato attuale delle conoscenze, i reperti archeologici fanno risalire il periodo di fondazione al terzo quarto dell'VIII secolo a.C., poco tempo dopo la fondazione di Cuma.

Tali ricerche hanno dimostrato che Parthenope, sorta in posizione particolarmente favorevole su di uno sperone roccioso circondato su tre lati dal mare, rientrava in una logica di approdi e capisaldi cumani (epineion). Esso permetteva un controllo diretto ed efficiente di tutti quei traffici via mare, in maniera particolare di quelle rotte tirreniche in direzione degli empori minerari toscani e laziali. Parthenope, oltremodo, consentiva anche un approdo protetto e ben fornito per tutte quelle navi che facevano rotta per l'Iberia, la Sardegna e le Baleari. A valle, verso l'attuale piazza del Municipio, era situato il porto.

La città seppe prematuramente differenziarsi dalla metropolis, ossia dalla città madre, ed assumere una posizione competitiva rispetto ad essa.
serena.10
Partecipante
serena.10 02/08/2015 ore 19:37

(nessuno) A Sirena Partenope: comme nascette Napule

@scrib : bello il video. il canto della sirena :fiore :fiore

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione