Forum - località-paesi-città campania

serena.10
Partecipante
serena.10 11/07/2015 ore 18:02

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!


I suoi mille colori sono stati raccontati anche in musica, perché girare per Napoli non è solo ammirarne le sue sfumature è anche ascoltare il suo respiro: dalla musicale cadenza del napoletano alle neomelodie che riecheggiano in strada. Il Vesuvio a fare da guardaspalle ad un Golfo incantato, castelli che svelano tracce di regni antichi e quartieri popolari quasi sudamericani per la passione con cui si vive in strada: Napoli è un mix complesso da raccontare.








C’è una teoria secondo la quale la presenza incombente del vulcano nella città ha contribuito in maniera determinate, nei secoli, a formare quel carattere “fatalista” attribuito ai napoletani. Come dire:, con uno spauracchio del genere che senso ha fare progetti a lungo termine ?





Una città monumentale
Una delle città più importanti della storia del nostro paese il cui centro storico è stato inserito nell'elenco dei patrimoni dell'Unesco già nel 1995. Già brillante come Partenope in epoca romana e come Neapolis ai tempi della Magna Grecia, il capoluogo campano raggiunge l'apice della sua grandezza in epoca contemporanea quando Napoli diventa la capitale del Regno delle Due Sicilie.

In realtà già nel 1200 la città si impreziosisce di un'opera architettonica importante e da non perdere: il Maschio Angioino. Un fortino che si impone su Piazza del municipio e porta i segni della dominazione angioina e di quella successiva aragonese. Il tour monumentale può proseguire con un giro in direzione di Piazza del Plebiscito. Nel tragitto, una distanza che a piedi si copre in 5 minuti, resterete colpiti dalla bellezza del Palazzo Reale, con soli 4 euro, questo il costo del ticket di ingresso, potrete apprezzare anche la bellezza delle sue sale.

Imponente anche la Galleria Umberto I, un salotto per la città fatto di negozi, uffici e anche di caffé storici, a tal proposito se volete immaginare atmosfere francesi c'è il Salone Margherita, simbolo della Belle Epoque italiana della Napoli di inizi ‘900. Procedendo verso il mare, con altri dieci minuti di cammino, la città regala uno dei suoi angoli più affascinanti: Castel dell'Ovo che protegge Borgo Marinari. Si tratta del più antico castello di Napoli, il cui nome sarebbe fatto risalire alla presenza segreta di un uovo all'interno dell'edificio capace di tenere in piedi la costruzione. Per la classica foto panorama vi consigliamo una sosta a Castel Sant'Elmo che dal Vomero domina la città.

Dai Quartieri spagnoli a Spaccanapoli
Dopo il giro in Galleria potete lasciare lo sfarzo del centro storico per qualcosa di più folk, qualcosa che vi faccia sentire parte di questa città. Percorrendo via Toledo si arriva a costeggiare una delle zone più caratteristiche di Napoli: i quartieri spagnoli. Così chiamati perché i soldati spagnoli vagavano in questa zona alla ricerca di divertimento, anche quello più godereccio, rappresentano ancora oggi uno spaccato di città molto verace.

Il degrado ha lasciato spazio alla rivalutazione di botteghe artigiane e piccoli negozi che nel periodo natalizio espongono anche le creazioni dei maestri del presepe napoletano. Immagini, suoni ma anche profumi perché probabilmente non c'è posto migliore per provare la cucina casalinga napoletana di una trattoria dei quartieri. I prodotti alimentari arrivano dal vicino mercato della Pignasecca, il più famoso e colorato della città: da vedere.

Altra curiosità architettonica: passeggiando per questi vicoli straordinari vi renderete conto dell'esistenza di particolari abitazioni a pian terreno, monolocali dal mood partenopeo che a Napoli si chiamano "bassi". Li riconoscerete dalla bambola sul letto e dal vaso di fiori sul tavolo. Dai "quartieri" precisamente da via Pasquale Scura inizia poi Spaccanapoli: non cercatela sulle cartine, è un nome gergale dato a un complesso di tre strade (i decumani di origine greca) che insieme formano una delle arterie che divide il centro storico cittadino esattamente in due. Cosa fare a Spaccanapoli? Visitare il mercato dei presepi in via San Gregorio Armeno.

La Regina delle pizze
Uno dei segreti inconfessabili della cucina italiana nel mondo è gelosamente custodito all'ombra del Vesuvio. La vera ricetta della pizza napoletana, quella che sui libri non si trova, è una vera alchimia, dalla lievitazione in poi. Una sorta di miracolo di San Gennaro culinario che si ripete quotidianamente e che ogni turista in visita a Napoli cerca con insistenza.

La migliore pizza di Napoli? La qualità è altissima in tutta la città: certamente si può iniziare dalla tradizione e provare la vera Margherita, nel posto dove è stata inventata. Siamo alla Pizzeria Brandi (Via Sant'Anna di Palazzo, non lontana da Piazza del Plebiscito) dove nel 1780 il pizzaiolo Raffaele Esposito, marito di Maria Giovanna Brandi, dedicò la più semplice delle pizze alla Regina Margherita. Sempre in tema di grandi classici l'Antica pizzeria da Michele è un altro must, quasi come un gol di Maradona: la zona è quella di via dei Tribunali, strada pervasa dal profumo di forni accesi tutto il giorno e di fritto napoletano. Michele Condurro fu il primo della dinastia, ora l'attività è in mano agli eredi che hanno saputo guadagnarsi l'etichetta di tempio sacro della pizza napoletana, data da molti esperti di gastronomia. Bordo
alto e gusto delicato anche dai Fratelli Sorbillo (via dei Tribunali 38), maestri pizzaioli dai primi del ‘900. L'altro forno magico che i napoletani stessi spesso scelgono come ritrovo è sicuramente Mattozzi, dalla sede di Via Filangeri a quella di Piazza Salvo d'Acquisto, l'ex Largo Carità, la qualità non cambia: il buon nome di questa famiglia di pizzaioli è tenuto in alto.












Vesuvio, una bellezza tutta nostrana






La “montagna di fuoco”, denominata Vesuvio, si erge maestosa con i suoi 1281 m al centro del Golfo di Napoli. Considerato uno dei crateri più suggestivi del mondo, diventa tristemente famoso per la catastrofica eruzione del 79 d.c., narrata da Plinio il Giovane, che distrusse le spettacolari città romane di Ercolano, Pompei e Stabia. Il gigante di montagna, così come viene più volte soprannominato dai media, risulterebbe avere ben 400.000 anni e risulterebbe uno dei pochissimi vulcani capaci di dar vita sia ad eruzioni caratterizzate da debole attività esplosiva con colate di lava, sia ad eventi catastrofici come le cosiddette eruzioni pliniane. Un’altra nota eruzione di natura esplosiva è quella che interessò le città di Massa e Somma il 18 marzo 1944.
Oltre all’abusivismo edilizio, fenomeno tristemente noto che da tempo interessa le pendici del vulcano, un altro problema che coinvolge il cono: quello dell’assenza di un piano di evacuazione che possa porre in sicurezza, in poco tempo, oltre 600.000 persone direttamente coinvolte. Insomma, l’eventuale emergenza vulcanica, il degrado ambientale e la pesante urbanizzazione trovano un parziale rimedio solo nel 1995 quando nasce il Parco Nazionale del Vesuvio che si estende per ben 8000 ettari e ricomprende all’incirca 13 comuni. Lo scopo del parco naturale è quello della salvaguardia non solo di una rara biodiversità sempre più minacciata da invadenze antropiche, ma anche di un immenso patrimonio naturalistico, unico nella sua espressione.
Difatti, la vegetazione presenta ben 900 specie viventi ed il terreno in cui le stesse attecchiscono si presenta molto fertile a causa della lava. Inoltre, oltre alle 100 specie di volatili presenti, il Vulcano ospita anche una molteplicità di piccoli mammiferi e predatori, come i topi quercini, i ghiri, i moscardini, le faine, le volpi e le donnole.
GinevraNa
Partecipante
GinevraNa 11/07/2015 ore 18:07 Quota

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

@serena.10 :
‘O Vesuvio.

‘Nu coso niro a fforma ‘e cuppulone
ca stenne ‘e bracce dint’a chistu mare
s’ astregne l’onne ‘mpietto e ll’arrevota.

Sta llà comm’a ‘nu viecchio dispettuso
ca s’è piazzato justo mmiez’â casa
ca dorme a ssuonno chino
e guaie a chi ‘o sceta.
Gianna Caiazzo
GinevraNa
Partecipante
GinevraNa 11/07/2015 ore 18:17 Quota

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

Napoli è la città di mare più grande d'Italia e tra le più grandi e famose del Mediterraneo. Sede di un grande e prestigioso porto commerciale, tra i più attivi e frequentati del mondo, si distingue anche per la bellezza e notorietà della sua costa, grazie all'unicità delle sue mete più turistiche (Mergellina, Marechiaro, Gaiola), alla bellezza dei suoi lidi ricchi di storia, alla tradizione delle sue manifestazioni sportive (la Capri-Napoli di nuoto, la coppa Lysistrata di canottaggio, ecc.).
serena.10
Partecipante
serena.10 11/07/2015 ore 18:21

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!


Napoli Vesuvio e mare!!
Napoli è la città di mare più grande d'Italia

Napoli unica al Mondo!
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 11/07/2015 ore 21:39 Quota

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

@serena.10 scrive:
Vesuvio, una bellezza tutta nostrana





Dopo l'eruzione del 1944, il Vesuvio è in fase di quiescenza. Tale periodo di riposo, in base alla descrizione del ciclo sopra descritta, appare atipico, in quanto la ripresa dell'attività eruttiva pare fortemente in ritardo. Per questo, si ritiene che il Vesuvio sia uscito dal tipo di attività fino ad ora studiato, caratterizzato da un condotto praticamente sempre aperto sin dal 1631.

Tuttavia, nel 2001, una ricerca condotta dalle Università di Napoli e di Nizza, e i cui risultati sono stati pubblicati su Science, ha permesso di accertare che a una profondità di circa otto chilometri sotto la superficie è presente un accumulo di magma che si estende per circa quattrocento chilometri quadrati, dal centro del golfo di Napoli fino quasi ai contrafforti preappenninici. Per via di ciò, è lecito aspettarsi i segnali di una ripresa dell'attività in qualunque momento: quindi, il Vesuvio è strettamente monitorato.
serena.10
Partecipante
serena.10 11/07/2015 ore 21:52

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

@IOXSONGXLEGGEND :


Sera d’estate e passiata p’‘a Caracciolo
me fermaie a sentì addora d’‘o mare
a sentì ‘a brezza marina ca m’accarezzava ‘a faccia
‘o mare sbattenno me regneva ‘e pulmune ‘e sale

Quanno sì bella pensaie, guardannola m’amariggiaie
penzaie a quanta luce, quanta gloria, è passata ‘a ccà
me fermaie n’attimo, chiudetto l’uocchie e penzannola dicette:
Napule mia tu sì ‘a cchiù bella, dimme, pecché te fanno accussì male

Quanno cammino pe stì strade se sente addora ‘e mare
‘o Vesuvio chiano. chiano scenne ncoppa ‘a rena
e se sposa cu l’acqua blu pittanno nu quadro ‘e Pataterno
culure mai visti fanno parte ‘e sta tela, stì culure ‘e ttieni sulo tu

E allora m’addimanno, ma pecché?
Pecché te sporcano ‘a faccia?
Pecché te trattano male?
Pecchè te fanno…

Mentre pensavo l’urdemo pecché
sentetto ‘a vocia soia… ‘a voce ‘e Napule…
Figlio mio, nun t’amariggià
nun vide so’ tant’anne che soffro e chiagne però sto sempe ccà

Chello ca me fanno tanta frate tuoie è brutte assaie
me fa male, me da dulore, me fa spantecà
però che po’ dicere na mamma?
Na mamma abbraccia ‘e figlie, tutt’‘e figlie suoie

Bravi, brutti, belli e piccerille,
figli nsisti, figli bbuoni, figli curtulilli
tutt’’e figlie me so figli e io voglio bene a tutti quanti
pure ‘e figli ‘e zoccola ca me fanno male

Quanta figli so passati e quanti passarranno
cammurristi, poliziotti, giudici e mariuoli
miedeche, nfermiere, prievete e puttane
cantanti, masti d’ascia, poeti e avvocati
chi se sente garibaldino e chi brigante
sudditi, rignanti, Masaniello e Maradona.

Tutti so asciuti ‘a chesta panza
tutti hanno pigliato chestu llatte
e chilli ca me sporcano ‘a faccia
spero nu juorno cagnarranno
io l’aspetto tutt’’e sere ca me veneno a vasà
sunnanno ca nun me vonno cchiù ngannà

IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 11/07/2015 ore 21:59 Quota

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

@serena.10 :

Fotografia originale a colori dell'Eruzione del Vesuvio del 1944, vista da Napoli


scrib
Partecipante
scrib 12/07/2015 ore 22:35

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

Castel dell'Ovo che protegge Borgo Marinari. Si tratta del più antico castello di Napoli, il cui nome sarebbe fatto risalire alla presenza segreta di un uovo all'interno dell'edificio capace di tenere in piedi la costruzione. :ok
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 12/07/2015 ore 22:37 Quota
scrib
Partecipante
scrib 12/07/2015 ore 22:41

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

scrib
Partecipante
scrib 12/07/2015 ore 22:43

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

scrib
Partecipante
scrib 12/07/2015 ore 22:44

(nessuno) Napoli Vesuvio e mare!!

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
per me è anche il piu bello

Anche per me stupendo :ok

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione