Forum - località-paesi-città campania

IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 30/07/2013 ore 12:15 Quota

(nessuno) Pino di Napoli

Verso il 1910 l'intero complesso della Gaiola venne acquistato da una società svizzera che nel 1920 lo vendette a due tedeschi, Otto Gruenback e Hans Braum. Il primo morì suicida, il secondo fu ucciso a colpi di pistola. Nel dopoguerra, la Gaiola fu comprata dallo svizzero Maurice Sandoz: anche lui si suicidò. Successivamente, dopo essere stata proprietà del tedesco Paul Karl Langheim e poi di Gianni Agnelli, la Gaiola fu acquistata dal miliardario americano Paul Getty. Una parentesi felice e poi di nuovo guai.
Nel 1978 comprò l'intero complesso il finanziere napoletano Giampaolo Grappone. Il quale, però, fu ben presto travolto dai debiti sicché la villa, su istanza dei creditori, nel gennaio del 1984 fu messa all'asta. Nel giorno stesso in cui il finanziere perdeva la villa, sua moglie periva in un incidente stradale.
Vinse la gara la Regione Campania.
E da allora tutto andò bene, forse perché la Regione resiste a ogni cataclisma. Solo che il pino, il pino delle cartoline, il pino che stringeva il golfo in un abbraccio, il vecchio caro pino di Posillipo, in quello stesso 1984, si ammalò e bisognò abbatterlo. Vittima, forse, anche lui di un oscuro destino.
serena.10
Partecipante
serena.10 30/07/2013 ore 12:16

(nessuno) Pino di Napoli

IOXSONGXLEGGEND scrive:
Posillipo, quello delle cartoline, quello che, per un gioco di prospettive, si stagliava netto e imponente sul mare di Napoli.
La data di avvio,

:rosa :rosa :rosa :rosa :rosa :rosa :rosa :rosa
serena.10
Partecipante
serena.10 30/07/2013 ore 12:17

(nessuno) Pino di Napoli

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione