Forum - L'angolo dei forum fatti da voi

questi sono i forum fatti dall'utenza e dallo staff

Partecipante
Dael 27/10/2016 ore 11:38 Quota

Divertito Post preventivo

"Abbiamo paura!
Ecco il grido rituale che risuona da venticinque anni nel regno di Padania, aizzato da politicanti con la bava alla bocca e giornalacci scandalistici.

Paura di dodici donne, tra cui una incinta, e otto bambini?

Eh già, ma poi arrivano i padri, i mariti, i fratelli e con loro i criminali, gli imam e poi i tagliagole dell’Isis… Come no.

Una ventina d’anni fa i sociologi scrivevano che i migranti delinquono perché sono senza famiglia, allo sbando. Se invece le famiglie si riuniscono, dilaga la poligamia.

Se arrivano uomini, sono potenziali terroristi. Se arrivano le donne, sono avanguardia di un’invasione.

Se tutti questi difensori ringhianti del campanile e dell’orto di casa avessero il coraggio di dire che provano disgusto per neri, marocchini, siriani e qualsiasi altro alieno perché è alieno, punto e basta, tutto sarebbe più onesto e più semplice.

E invece no, mica sono razzisti, loro. Hanno paura."
Nica46
Partecipante
Nica46 27/10/2016 ore 12:57 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
E invece no, mica sono razzisti, loro. Hanno paura."

La "paura" nasce dal fatto ke siamo invasi :hihi dai un pò nn se ne puo piu..si dobbiamo accoglierli per carità di Dio, ma a tutto c'è un limite e lo Stato dovrebbe intervenire a riguardo, nn è razzismo è prevenzione :many :many :many :many
Dael
Partecipante
Dael 27/10/2016 ore 12:59 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Nica46 : lo stato mette toppe

Se arriva uno o lo lasci per strada e gestisci le conseguenze di qualcuno che dorme per strada e non ha che mangiare, o al contrario lo rimetti in piedi, lo censisci e poi decidi.
Lo gestisci perche' rifugiato, o rimandi a casa a prescindere
Rimandare a casa ha un costo non e' gratis, forse costa meno che gestire, ma sempre un costo e', chi paga? Noi infatti il nostro deficit e' danneggiato da Migranti e Terremoto questa e' l'ultima versione
Nica46
Partecipante
Nica46 27/10/2016 ore 13:08 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
Noi infatti il nostro deficit e' danneggiato da Migranti e Terremoto questa e' l'ultima versione

Ci rimettiamo sempre noi, la soluzione dovrebbe trovarla lo Stato, ma a quanto pare nn è capace di gestire questa situazione.
Dael
Partecipante
Dael 27/10/2016 ore 13:10 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Nica46 : Non c'e' soluzione

Cmq il migrante medio non vuole restare in Italia, vuole raggiungere le nazioni del nord, se non lo fa o perche' non li fanno entrare, o perche' non hanno i soldi per insediarsi li'

Che ci rimette sempre l'anello debole della catena, putroppo anche e' antropologico
enzo346
Amministratore
enzo346 27/10/2016 ore 13:42 Quota

(nessuno) Post preventivo

Personalmente, guardo i comportamenti, mai fatto una questione di colori, mi comporto di conseguenza, e non sempre può essere piacevole, per nessuno...
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 27/10/2016 ore 13:50 Quota

(nessuno) Post preventivo

un mio parere personale.

per me in italia può venire,il nero ,il giallo,il rosso ,il viola ,gli alieni e quant'altro ...

però è anche ovvio che il popolo si arrabbia alla lunga,perchè ho visto personalmente gente arrivata col barche da far venire i brividi,vestiti stracciati ecc ecc,e fin qua mi puo star bene,dopo un certo periodo,stesse persone le ho viste pulite ,vestiti nuovi( alcuni di marca) e con cellulari che io nn mi posso permettere come tanti altri italiani ,dove li prendono i soldi ?


lo stato per me puo aiutare qualsiasi persona,ma prima trovo giusto che aiuta i suoi cittadini,ci sono persone che rubano per fame,se ne leggono tutti giorni,anziani cn una misera pensione che n campano e le tasse le pagano per forza altrimenti gli viene preso il poco che possiedono ( anche una macchina scassata)



allora se si vogliono aiutare i profughi,lo si faccia da parte di tutta l'europa,e se oggi per esempio ne sbarcano mille,quei mille che li dividano per tutti gli stati che fanno parte della comunità europea ,cosi la vedo una cosa equa ,e cmq in primis aiutare gli italiani in difficoltà che ce ne sono tantissimi .


poi un altra cosa,tutti i predicanti che in tv dicono aiutiamo qua e la,cosa fanno loro? niente,la chiesa per prima,cn tutti i soldi che hanno possono sfamare mezzo mondo
enzo346
Amministratore
enzo346 27/10/2016 ore 13:50 Quota

(nessuno) Post preventivo

Cè un film molto raro, con Burt Lancaster, Azione esecutiva, dove si pianifica, l'omicidio di Kennedy, in un breve passaggio, si parla già, di quello che avviene oggi, la previsione e azzeccata, il film e degli anni 60 credo, più o meno...
Dael
Partecipante
Dael 27/10/2016 ore 14:27 Quota

(nessuno) Post preventivo

@IOXSONGXLEGGEND : 30 euro al giorno per 30 giorni = 900 euro (e non vanno all'extracumintario)
Matematica elementare


Ora pero' sempre restando nella matematica elementare 900 euro per numero di rifugiati politici accertati e accettati.

Ti posso garantire che sono molto meno dei disoccupati italiani

Ecco il motivo per cui i disoccupati non li avranno mai

Ecco perche' dice a Marzo 2017 non li vuole pagare piu', li rimanda indietro.

Perche' li sta pagando per controllare questa massa di persone che senza "un'aggregatore" anche costoso che gli da un tetto e del cibo, chissa' che farebbero
ti67
Partecipante
ti67 27/10/2016 ore 14:48

(nessuno) Post preventivo

@enzo346 :
la Chiesa parla come Mussolini sul balcone di Palazzo Venezia: armiamoci e...partite :-(
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 27/10/2016 ore 19:47 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
30 euro al giorno per 30 giorni = 900 euro (e non vanno all'extracumintario)
Matematica elementare


Ora pero' sempre restando nella matematica elementare 900 euro per numero di rifugiati politici accertati e accettati.

matematica elementare certo,quindi i cellulari li rubano? se lo stato nn gli da niente come dici tu? sai dirmi dove prendono i soldi per vestiti vari e cellulari ?
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 27/10/2016 ore 20:05 Quota

(nessuno) Post preventivo

Anna Bono, docente di Storia e Istituzioni dell’Africa all’Università di Torino, conoscendo a fondo la materia, ribalta un bel gruzzolo di luoghi comuni.

Al giornalista Marco Dozio in un’intervista molto interessante, spiega che chi sbarca o viene traghettato sulle nostre coste, arrivando prevalentemente dall’Africa subsahariana, per la stragrande maggioranza dei casi non è un profugo.

E nemmeno un povero in fuga dalla fame. Ma un giovane maschio, spesso appartenente al ceto medio, che non scappa da guerre o persecuzioni. “La maggior parte di chi lascia l’Africa subsahariana per l’Europa non scappa né dalla guerra né dalla povertà estrema”.

Professoressa, ci raccontano che gli immigrati che arrivano in Italia sono profughi.

«I dati dicono che dall’inizio dell’anno il numero di persone che hanno fatto domanda di asilo politico, e che hanno ottenuto risposta positiva, si assesta intorno al 4%. Significa che tutti gli altri non rientrano nei parametri previsti dalla convenzione di Ginevra, quindi non sono persone che hanno lasciato il loro Paese sotto la minaccia di perdere la libertà o la vita: non sono persone perseguitate».

E ci raccontano che chi non scappa dalla guerra però scappa dalla fame.

«I costi elevatissimi dell’emigrazione clandestina contraddicono questa tesi comune. Ormai è risaputo che chi vuole venire in Europa deve mettere insieme 4mila, 5mila o 10mila dollari per potersi appoggiare a un’organizzazione di trafficanti che provveda all’espatrio. Cifre appunto elevatissime soprattutto se rapportate ai redditi medi dei Paesi di provenienza. Chi arriva generalmente appartiene al ceto medio o medio basso, comunque per la gran parte non si tratta di indigenti. C’è chi risparmia, chi si fa prestare il denaro dai parenti, chi paga a rate, chi vende una mandria, però i soldi ci sono, i trafficanti vogliono essere pagati in contanti. È gente che ha una disponibilità economica. Certo c’è la delusione di vivere in Paesi dove avanzano prevalentemente i raccomandati: la spinta può arrivare anche da lì, da delusioni lavorative, come succede per chi parte dall’Italia».

Per quale motivo chi è eventualmente coinvolto in un conflitto dovrebbe far rotta dall’Africa subsahariana verso l’Europa?

«Infatti non succede questo. In Africa i profughi sono milioni e milioni ma la quasi totalità di coloro che ottengono asilo non lascia il continente. I profughi sono più di 60 milioni, dato del 2015, di cui 41 milioni sono profughi interni, sfollati. Quando si vive in uno stato di conflitto o di pericolo ci si allontana solo il minimo indispensabile per mettersi al sicuro, pensando di poter fare ritorno a casa propria. La maggior parte delle persone si allontana restando all’interno dei confini nazionali, mentre un’altra porzione di persone oltrepassa i confini per essere ospitata nei campi dell’Unhcr anche per lungo tempo, come per il caso della Somalia. Benchè la diaspora somala sia una delle più numerose al mondo, a causa di vent’anni di instabilità e del terrorismo di Al Shaabab, solo una parte dei profughi è fuggita all’estero: la gran parte ha oltrepassato i confini nazionali riparando nel vicino Kenya».

Qual è la situazione nei Paesi di partenza?

«Molti emigranti arrivano per esempio da un Paese come il Senegal che non è in guerra, non vive gravi problemi di conflitti e come tutti i Paesi africani, con poche eccezioni, vive un periodo positivo dal punto di vista economico. Da anni quasi tutta l’Africa presenta una crescita del prodotto interno lordo costante e in certi casi consistente. Il problema è che questa crescita non si traduce in vero e proprio sviluppo economico o umano, anche a causa della corruzione endemica e del malgoverno».

Per quale motivo telegiornali, grande stampa e larga parte della politica insistono nel parlare erroneamente di “sbarchi di profughi o rifugiati”?

«Mass media, politici, chiunque parli di immigrazione utilizza emigrante, profugo o rifugiato come fossero sinonimi. Ma ovviamente non lo sono. In parte ciò è frutto di una confusione involontaria. In parte però si tratta di un errore voluto, perché c’è la tendenza ad affermare che chiunque lasci il proprio Paese abbia una forma di disagio e dunque abbia il diritto di essere ospitato. Questo approccio si traduce in ciò che vediamo: centinaia di migliaia di persone in marcia per arrivare in Europa. Molti dei quali non sono indigenti e per la maggior parte, circa l’80%, sono giovani uomini di età non superiore ai 35 anni. Poi c’è una fetta crescente di minori non accompagnati, metà dei quali non si sa che fine faccia. Si parla tanto di accoglienza e poi lasciamo sparire 5mila bambini nel nulla».

L’esodo è favorito da una sorta di propaganda?

«Nei Paesi dell’Africa subsahariana esistono pubblicità che incitano ad andare in Italia, spiegando che qui è tutto gratis. E in effetti lo è. Mi immagino le telefonate di questi ragazzi ai loro amici, in cui confermano che effettivamente tutto viene assicurato loro gratuitamente».


Come vede la questione in prospettiva?

«Se continuiamo ad andarli a prendere a poca distanza dalle coste africane, come illustrava una vignetta satirica di Krancic, (sotto) la situazione non potrà che peggiorare. In Grecia non sbarca quasi più nessuno da quando è stato siglato l’accordo con la Turchia. Se chi pensa di venire in Italia ha la certezza di essere rimandato indietro, non avendo le caratteristiche per ottenere l’asilo, alla fine desiste. Manca la volontà politica. Che ci sia un divario notevole tra le condizioni di vita dell’Africa, del Sudamerica o di una parte dell’Asia rispetto all’Occidente è evidente. Però noi abbiamo 4 milioni e 600mila poveri assoluti e il 40% dei giovani senza lavoro, numeri di cui tenere conto».

In molti si chiedono perché i migranti non raggiungono gli stati europei in aereo visto che costa anche meno. Ebbene, per poter fare domanda di asilo politico o di asilo umanitario in uno stato europeo bisogna essere fisicamente presenti sul territorio di questo stato. Questo vuol dire che non è possibile inoltrare una richiesta di asilo ad uno stato europeo da un’ambasciata di questo paese in uno stato terzo. Non esiste neanche la possibilità di avere un permesso temporaneo per giungere nel paese di propria scelta per poter chiedere asilo.

L’unico modo per raggiungere un paese europeo che promette di garantire diritti e assistenza, come ha fatto la Svezia per prima nel 2013, è quello di usufruire di mezzi illegali e pericolosi e di affidare se stessi e la propria famiglia ai trafficanti di persone.

Questo, per chi è in Egitto ed in Libia e per la maggior parte dei siriani, significa arrivare via mare. I trafficanti di esseri umani hanno come primo ed unico interesse il profitto economico e cercano quindi di guadagnare il più possibile stipando fino al limite centinaia di persone in barconi in pessime condizioni. Chi arriva via mare in Europa e sulle coste italiane rischiando la vita, non lo fa né perché è conveniente né per nascondersi dalle autorità, lo fa perché le leggi europee sull’immigrazione non gli permettono di fare altrimenti.
serena1O
Amministratore
serena1O 27/10/2016 ore 20:14 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael :




cmq sia la realtà è questa che se lo Stato da a questa gente è sempre dalle nostre povere spalle, è evidente che ci son famiglie che ogni giorno stentano x tirare avanti e lo Stato che fa? niente xk se ospita questa gente n aprono le loro case? il Vaticano predica di assistere a sta gente ,metre cosa fa? magna e beVe è un magna magna generale questa gente va aiutata nelle loro case, ci son cose che nn si vogliono capire e si fa orecchie da mercante siamo saturi di ritrovarci gente che arriva e toglie pane alla nostra gente ,basta n se Ne puo piu n è una questione di colore, è giusto che I POLITICI PRENDANO UN PROVVEDIMENTO IN MERITO,TROPPI ITALIANI SON MAL MESSI X ME NN è GIUSTO , POI OGNI PENSIERO è BEN ACCETTO E X FORTUNA CHE NN TUTTI QUANTI PENSANO ALLO STESSO MODO
treme1978
Amministratore
treme1978 28/10/2016 ore 01:18 Quota

(nessuno) Post preventivo

tra poco nn dovremo piu chiamarla italia ma imigrazine :many :many :many :many :many :many
Dael
Partecipante
Dael 28/10/2016 ore 10:25 Quota

(nessuno) Post preventivo




Credo che questa presa in giro dovrebbe farvi riflettere, visto che non si capisce che questa e' gente che parte da zone di guerra

I soldi non vanno a loro vanno a chi li gestisce e vanno a chi li gestisce perche' sono pochi, la cosa da noia anche a me, preferire un deficit non inquinato da questa spesa, ma non mi auspico che i 900 euro arrivino agli italiano, perche' 900 euro per tutti i disoccupati di questa nazione, non ci sono.
Non siamo la Svezia e se non siamo la Svezia, la colpa oltre che dei politici e' anche nostra
Dael
Partecipante
Dael 28/10/2016 ore 10:40 Quota

(nessuno) Post preventivo

@serena1O scrive:
TROPPI ITALIANI SON MAL MESSI


Questo avviene per due ordini di motivi:
Il primo motivo è che da almeno due decenni la gente si doveva preparare a fare qualcosa di diverso che le attività che sa fare chiunque, perche' il mondo stava cambiando.
Il secondo motivo è che i privilegi di una nazione garantista ce li hanno smontati piano piano senza che noi facessimo nulla

E' vero che la garanzia sul lavoro italiana (su chi il lavoro ce l'aveva, il famoso Articolo 18) era un anomalia nel panorama mondiale. Ma anche la mancanza di morale che ha il 90% dei titolari italiani e' tutta italiana, e mentre ci sono 50 enni a spasso dopo una vita di lavoro, non c'e' un datore di lavoro che viene buttato in galera per danno sociale alla nazione.

Questi sono i veri problemi per cui gli italiani sono messi male.

Noi siamo troppo pigri per reinventarci, loro troppo stronzi per garantirci.

C'erano le lire quando si sapeva che ci avrebbero invasi, e noi senza aver mai cambiato la nostra mentalità, abbiamo continuato a seguire il sogno borghese, sogno che a molti politici di questi 20 anni ha fatto comodissimo cavalcare, sino ai governi tecnici che ci hanno ridonato la dura realtà.

Se la struttura di una società civile fosse insegnata in V elementare, forse tutti sapremmo che non possiamo essere tutti borghesi, e se qualcuno spiegava che qualunque attività fosse alla portata di chiunque, sarebbe diventata satura nel mondo del lavoro proprio per colpa della globalizzazione, forse muovevamo il culo, forse pero'.
Mancata l'informazione, mancata la volontà, siamo rimasti messi male.
Non creo che ci sia qualcuno come nell'antica Grecia che faccia qualcosa di istituzionale per ridare dignità a chi questa la sta perdendo, possiamo pregare per questo, possiamo sperarlo, ma non può accadere in un mondo dove c'e' gente che ci vuole schiavi, sia i messi male, sia i messi bene.
Dael
Partecipante
Dael 28/10/2016 ore 11:31 Quota

(nessuno) Post preventivo

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
Anna Bono, docente di Storia e Istituzioni dell’Africa all’Università di Torino, conoscendo a fondo la materia, ribalta un bel gruzzolo di luoghi comuni.



Questo e' un nuovo fenomeno vero, ma non e' massivo e analizzandolo affondo, la sola delusione lavorativa non mi spinge a rischiare quel poco che ho, qui parliamo di persone fallite o di famiglie fallite che cercano una seconda possibilità in un'altra nazione.


I rifugiati, ovvio che chi ha qualcosa da perdere si allontana ma non esce dalla nazione,.

Ma esistono anche i rifugiati che non hanno nulla e scappano, sono pochi la percentuale e' bassa, ma ci sono.

Donne e bambini, non sono la tipologia di persone che fanno parte del ceto medio, ne sembrano somale, eppure in modo cieco non le si vuole.

La virtuosa Germania, quelli con dei contenuti (chi conosce piu' lingue, chi ha una laurea, chi sa fare qualcosa), li vuole, scarta gli altri

Ovvio che le teste di cazzo capitano a noi che accogliamo tutti.

Ma non credo che si vuole una soluzione armonica, qui c'e' chi li vuole tutti perche' ci guadagna e chi non ne vuole neanche uno, perche' e' convinto che ci togliera' posti di lavoro e pane,

E come sempre la virtù e' nel mezzo, ha un costo in termini umano e di soldi non banale, ci permetterebbe di stare in equilibrio, ma l'italiano non ama questo o li elettrifichiamo come in Spagna e in America o li accogliamo a pensolare per la città.

Poi parlate sempre e solo dell'immagraziomne sudsariana di sti benedetti barconi

Ma dei rumeni, degli slavi, dei cirillici, che vengono via terra, nessuno parla e pure sono loro piu' che quelli di colore, che ci "rubano" il lavoro come manuale, badanti, babysitter, colf.

Ripeto le soluzioni sono tante e variegate non e' il NON ENTRI che vi piace tanto la soluzione
vorticedluce
Partecipante
vorticedluce 28/10/2016 ore 11:43 Quota

(nessuno) Post preventivo

il problema principale è che non c è una selezione all origine ..e cioè dal momento in cui mettono piede in Italia..fra razzismo e paura esiste un abisso ...l idea che ci siano ormai etnie diverse con nuove mentalità idee e religioni ci spiazza .......è normale che ci faccia paura il diverso l estraneo ..il razzismo non centra niente..è come se un giorno a casa nostra si autoinvitasse una persona della quale non sappiamo niente e decide di stabilirsi a casa nostra ..come ci comporteremmo ?che cosa dirci ?non ne facile..non sappiamo se sono angeli o diavoli!!!!!!!!!!!tutti con alle spalle vite o passati da brave o cattive persone....io accetterei sono famiglie al completo o bimbi ..provo una certa diffidenza per i ragazzi e gli uomini in gruppo
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 28/10/2016 ore 13:10 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
Poi parlate sempre e solo dell'immagraziomne sudsariana di sti benedetti barconi

Ma dei rumeni, degli slavi, dei cirillici, che vengono via terra, nessuno parla e pure sono loro piu' che quelli di colore, che ci "rubano" il lavoro come manuale, badanti, babysitter, colf.

infatti io sarei per stare ognuno a casa sua italiani compresi
Dael
Partecipante
Dael 28/10/2016 ore 13:11 Quota
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 28/10/2016 ore 13:20 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
ma se uno viene o lo caccio o lo accogli
Non e' difficile da capire

infatti capisco bene,meglio dargli casa a loro :ok

la ricarica del cellulare di 5 euro chi gliela fa?
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 28/10/2016 ore 13:20 Quota

(nessuno) Post preventivo

@vorticedluce scrive:
il problema principale è che non c è una selezione all origine ..e cioè dal momento in cui mettono piede in Italia..fra razzismo e paura esiste un abisso ...l idea che ci siano ormai etnie diverse con nuove mentalità idee e religioni ci spiazza .......è normale che ci faccia paura il diverso l estraneo ..il razzismo non centra niente..è come se un giorno a casa nostra si autoinvitasse una persona della quale non sappiamo niente e decide di stabilirsi a casa nostra ..come ci comporteremmo ?che cosa dirci ?non ne facile..non sappiamo se sono angeli o diavoli!!!!!!!!!!!tutti con alle spalle vite o passati da brave o cattive persone....io accetterei sono famiglie al completo o bimbi ..provo una certa diffidenza per i ragazzi e gli uomini in gruppo

infatti nn è una questione di razzismo anche se molti dicono cosi ,qua in italia è un vero schifo,addirittura levare crocifissi da scuole ,vorrei vede se andiamo noi a fare certe pretese da loro,minimo ci decapitano ,io nn ho paura di loro,una cosa è certa,che se se ne presenta uno davanti la mia porta a rompere le scatole ,fa una brutta fine,questo vale per qualsiasi razza e colore
Dael
Partecipante
Dael 28/10/2016 ore 13:22 Quota

(nessuno) Post preventivo

@IOXSONGXLEGGEND : sono pochi euro, basta qualsiasi lavoro temporaneo
attaccarsi a questo ci mette al loro livello
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 28/10/2016 ore 13:33 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
sono pochi euro, basta qualsiasi lavoro temporaneo
attaccarsi a questo ci mette al loro livello

lavoro in nero vorrai dire,che poi cmq sti 5 euro gli vengono dati a loro e nn a me ,se fai il calcolo 5 euro a persona fa una bella cifra
serena1O
Amministratore
serena1O 28/10/2016 ore 13:46 Quota

(nessuno) Post preventivo

devo dire che questo titolo mi piace molto Post preventivo,
;-) (((((( si prevenire chiudendo le frontiere))))






@Dael scrive:
Questi sono i veri problemi per cui gli italiani sono messi male.

Noi siamo troppo pigri per reinventarci, loro troppo stronzi per garantirci.



ci son persone volenterose e con tanta voglia di andare avanti ,nn è vero che gli Italiani sono pigri il lavoro manca ,reinventarci !!Dael tu sai meglio di me che o pesc fet rà cap quindi è bello dire gli Italiani son sfaticati ,il vero problema è che ormai siamo alle strette tutta sta gente può anche starsene a casa sua, già abbiamo di nostro bocche da sfamare ,lo Stato xk nn sfama prima tanti Italiani.
vento.l
Partecipante
vento.l 30/10/2016 ore 02:42

(nessuno) Post preventivo

serena1O
Amministratore
serena1O 30/10/2016 ore 11:27 Quota

(nessuno) Post preventivo

@vento.l :

nn x la STREGA XK MI PIACE ,MA SINCERAMENTE DEVI DIRMI SOTTO STO POST COSA VUOL DIRE,L UNICA COSA CHE MI LASCIA PENSARE SE CI SEI OPPURE CI FAI...... ;-)
xXxASSATANATAxXx
Partecipante
xXxASSATANATAxXx 30/10/2016 ore 18:00 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
: ma se uno viene o lo caccio o lo accogli
Non e' difficile da capire



perche nn li accogli tu,senti leggi il Premir cosa dice




L'accoglienza che impoverisce e italiani clandestini a casa loro



http://www.coriere.net/single-post/2015/09/07/Renzi-gli-italiani-ospiteranno-i-clandestini-a-casa-loro
serena1O
Amministratore
serena1O 01/02/2018 ore 06:24 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Nica46 scrive:
la soluzione dovrebbe trovarla lo Stato

Ciao Nica, lo stato ci magna su e poco se ne frega, purtroppo siamo nella m...a
serena1O
Amministratore
serena1O 01/02/2018 ore 06:26 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
segnala
Post preventivo
"Abbiamo paura!
Ecco il grido rituale che risuona da venticinque anni nel regno di Padania, aizzato da politicanti con la bava alla bocca e giornalacci scandalistici.

Paura di dodici donne, tra cui una incinta, e otto bambini?

Eh già, ma poi arrivano i padri, i mariti, i fratelli e con loro i criminali, gli imam e poi i tagliagole dell’Isis… Come no.

Una ventina d’anni fa i sociologi scrivevano che i migranti delinquono perché sono senza famiglia, allo sbando. Se invece le famiglie si riuniscono, dilaga la poligamia.

Se arrivano uomini, sono potenziali terroristi. Se arrivano le donne, sono avanguardia di un’invasione.

Se tutti questi difensori ringhianti del campanile e dell’orto di casa avessero il coraggio di dire che provano disgusto per neri, marocchini, siriani e qualsiasi altro alieno perché è alieno, punto e basta, tutto sarebbe più onesto e più semplice.

E invece no, mica sono razzisti, loro. Hanno paura."






Ciao Dael ieri sera sentivo al TG che ne entrano tanti di terroristi si mischiano con chi fugge dalla guerra , lo stato sa e che fa? niente xk è un magna magna generale x i grandi che scaldano la sedia al parlamento
Nica46
Partecipante
Nica46 01/02/2018 ore 11:27 Quota

(nessuno) Post preventivo

@serena1O : Siamo nella m...pero siamo noi che li votiamo..nn dimentichiamolo :mmm e siamo noi che permettiamo tutto cio :hell
serena1O
Amministratore
serena1O 01/02/2018 ore 11:30 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Nica46 scrive:
Siamo nella m...pero siamo noi che li votiamo..nn dimentichiamolo e siamo noi che permettiamo tutto cio

io nn voto da anni, nessuno che merita , tutto questo tocca allo stato di ripulire u po le nostre strade
Dael
Partecipante
Dael 02/02/2018 ore 10:57 Quota

(nessuno) Post preventivo

Ragazzi andate a votare e annullate la scheda, ma andate a votare
Non andare a votare indica che possono fare come vogliono
Vi ricordo che abbiamo avuto almeno due legislature senza votare
Occhio a certe scelte
Dael
Partecipante
Dael 02/02/2018 ore 11:16 Quota

(nessuno) Post preventivo

@serena1O : Allora ci sarebbe da chiedersi quale TG era.
Che con quest'ondata umana ci sia qualche possibile terrorista è probabile. Ma il problema per questo e' europeo, anche perché quando chiedi le generalità mentono praticamente tutti e cosi' per fare accertamenti non li puoi rimandare indietro.
serena1O
Amministratore
serena1O 02/02/2018 ore 12:55 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
Post preventivo
Ragazzi andate a votare e annullate la scheda, ma andate a votare
Non andare a votare indica che possono fare come vogliono
Vi ricordo che abbiamo avuto almeno due legislature senza votare
Occhio a certe scelte



faro cosi annullare la scheda



@Dael scrive:
Allora ci sarebbe da chiedersi quale TG era.
Che con quest'ondata umana ci sia qualche possibile terrorista è probabile. Ma il problema per questo e' europeo, anche perché quando chiedi le generalità mentono praticamente tutti e cosi' per fare accertamenti non li puoi rimandare indietro.





è una piaga che si ripete tutti i giorni al TG ,DICONO MA SI FA BE POCO QUESTA GENTE ENTRA SENZA FRENO,purtroppo come sai e mi puoi insegnare xk di politica e so ben poco!! che è un magna magna
basato su questa gente che approda sulle nostre coste
Dael
Partecipante
Dael 02/02/2018 ore 13:05 Quota

(nessuno) Post preventivo

@serena1O : allora proprio sugli extracomunitari
C'e' chi ha fatto la legge su cui e' nato il magna magna
C'e' chi ha fatto in modo di non far partire barconi da determinate coste
La prima serviva a dare dignita' a chi arriva ed e' diventato un modo per lucrare
La seconda una soluzione che e' come un tappo in un mare, si puo' partire da dovunque.
La verita' e' che questa una annosita' piu' grande di noi e andrebbe affrontata da tutti
serena1O
Amministratore
serena1O 02/02/2018 ore 13:12 Quota

(nessuno) Post preventivo

@Dael scrive:
La verita' e' che questa una annosita' piu' grande di noi e andrebbe affrontata da tutti

AFFRONTATA? NOI E COME? SCENDERE IN PIAZZA? DEVE PARTIRE TUTTO DAL GOVERNO AIUTARLI NELLE LORO TERRE
Dael
Partecipante
Dael 02/02/2018 ore 13:16 Quota

(nessuno) Post preventivo

@serena1O : tutti indica che ogni nazione mette un tot del pil si chiamano esperti trasversali e si trovano soluzioni comuni
Lo vedo come un servizio di leva, che dovrebbero fare tutte le nazioni.
Non e' corretto che sia un problema dei lampedusani
Se una volta sfamati e riscaldati in tempi brevi e con le lingue giuste si indaga possiamo rimandarne indietro una bella percentuale, ovvio che c'e' da aggiungere il costo dei viaggi di ritorno che deve essere condiviso

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione