Forum - Istruttivi educativi

serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 15:58

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale




Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale



lottare contro le disuguaglianze economiche mondiali sempre più profonde: lo ha lanciato l’Ong britannica Oxfam, in un rapporto intitolato Economia al servizio dell’1%.




L’1% della popolazione mondiale possiede più ricchezza del restante 99%.


42.raffaele
Partecipante
42.raffaele 21/01/2016 ore 16:01 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

E un problema serio e che purtroppo dai parlamentari di montecitorio sottovalutano a parte che e un problema in tutto il mondo io dico solo una cosa manco la caritas ce la fa piu'la poverta'aumenta giorno peer giorno...
vorticedluce
Partecipante
vorticedluce 21/01/2016 ore 17:54 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Ahh quanto vorrei che i ricchi divenissero poveri così di colpo tanto per gustare al meglio l esigenza di aver bisogno di denaro, o l attesa di uno stipendio che nn arriva .....penso propio che darebbero un valore ai soldi anche ai centesimi invece di buttarli in banali vizi o macchinone che cambiano ogni anno
serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 19:06

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@vorticedluce scrive:
Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale
Ahh quanto vorrei che i ricchi divenissero poveri così di colpo tanto per gustare al meglio l esigenza di aver bisogno di denaro, o l attesa di uno stipendio che nn arriva .....penso propio che darebbero un valore ai soldi anche ai centesimi invece di buttarli in banali vizi o macchinone che cambiano ogni anno



la goduria di vedere i ricchi nella miseria piu nera , ci sta un detto che dice o sazio nu cred o digiun,tutto è cosi marcio su questo Mondo,i potenti della Terra stanno li a guardare solo x il loro beneficio bah che Mondo infame
serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 19:11

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@42.raffaele scrive:
Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale
E un problema serio e che purtroppo dai parlamentari di montecitorio sottovalutano a parte che e un problema in tutto il mondo io dico solo una cosa manco la caritas ce la fa piu'la poverta'aumenta giorno peer giorno...

Parlare in nome dei poveri è un discorso utile per alcuni, ambito da molti.
Perché è una cosa che rende. Perché tutto rende a questo mondo, anche la povertà.
Si può speculare su tutto, oggi. E la speculazione sui poveri è indubbiamente una delle più raffinate e sottili.
Il povero è un re che nessuno invidia,
42.raffaele
Partecipante
42.raffaele 21/01/2016 ore 19:13 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@serena.10 scrive:
Parlare in nome dei poveri è un discorso utile per alcuni, ambito da molti.
Perché è una cosa che rende. Perché tutto rende a questo mondo, anche la povertà.
Si può speculare su tutto, oggi. E la speculazione sui poveri è indubbiamente una delle più raffinate e sottili.
Il povero è un re che nessuno invidia,

Condivido il tuo discorso...
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 21/01/2016 ore 20:51 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Nel 2015 appena 62 persone possedevano la stessa ricchezza di 3,6 miliardi di persone, ossia la metà più povera della popolazione mondiale. Solo nel 2010 erano 388. • La ricchezza delle 62 persone più ricche è aumentata del 44% dal 2010 ad oggi, con un incremento pari a oltre 500 miliardi di dollari ($ 542), arrivando a 1.760 miliardi di dollari. • Nello stesso periodo la ricchezza della metà più povera della popolazione mondiale si è ridotta di poco più di 1.000 miliardi di dollari, –una contrazione del 41%. • Dall’inizio del secolo ad oggi la metà più povera della popolazione mondiale ha ricevuto soltanto l’1% dell’incremento totale della ricchezza globale, mentre il 50% di tale incremento è andato all’1% più ricco. • Il reddito medio annuo del 10% più povero della popolazione mondiale è cresciuto di meno di 3 dollari all’anno nell’arco di quasi un quarto di secolo, ovvero meno di un centesimo al giorno.
serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 20:59

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Quanti sono i poveri al mondo? Cosa si intende per "povertà estrema". E soprattutto, la povertà è inevitabile o si può eliminare?
Tre miliardi di persone al mondo vivono con 2,5 dollari al giorno (1,8 euro). Sembra impossibile, ma è così. E non sono neppure i più "sfortunati": cifre ben più impressionanti si fanno largo in quella che ?Abhijit Banerjee? ed Esther Duflo, due economisti del MIT di Boston, hanno definito l'economia della povertà. Le abbiamo raccolte in questi 10 punti. C'è da rimanere impressionati, anche se c'è spazio per qualche buona notizia.

1. Acqua bene prezioso
Più di 1 miliardo di persone non ha accesso sufficiente all'acqua potabile e si stima che 400 milioni di queste siano bambini.

2. I bambini sono i più poveri
Su 2,2 miliardi di bambini al mondo, circa la metà, 1 miliardo vive in povertà. Secondo l'UNICEF, 22.000 bambini muoiono ogni giorno a causa dell'indigenza. Nel 2011, 165 milioni di bambini sotto i 5 anni erano rachitici (tasso ridotto di crescita e di sviluppo, ndr) a causa della malnutrizione cronica.

3. Ricchi e poveri
Le 300 persone più ricche del mondo possiedono la stessa ricchezza dei 3 miliardi dei più poveri.

4. Analfabetismo
Al mondo almeno 1 miliardo di persone sono totalmente analfabete, incapaci persino di scrivere il proprio nome.
5. Fame atavica
870 milioni di persone soffrono di denutrizione, non hanno cioè cibo a sufficienza per sfamarsi. Di queste, 852 milioni vivono nei paesi in via di sviluppo e 16 milioni nei paesi sviluppati. Nel 1990 erano 1 miliardo. Considerando l'incremento della popolazione mondiale, sappiamo che negli ultimi vent'anni, il numero di persone denutrite è diminuito di quasi il 30 per cento in Asia e nel Pacifico (da 739 a 563 milioni), in gran parte grazie allo sviluppo di molti paesi della regione come la Cina. Anche America Latina e Caraibi hanno fatto progressi, passando da 65 milioni di affamati nel 1990-1992 a 49 milioni nel 2010-2012. In Africa invece il numero di affamati è cresciuto passando da 175 a 239 milioni, col risultato che 1 abitante del continente africano su 4 soffre la fame. Eppure la produzione agricola attuale del mondo basterebbe a fornire a ogni essere umano vivente una dieta quotidiana di 2720 calorie.

6. Soluzioni a portata di mano
È stato calcolato che offrire istruzione di base, acqua potabile e servizi igienico-sanitari, la salute di base e nutrizione adeguata per gli abitanti dei paesi in via di sviluppo avrebbe un costo annuale di circa 30 miliardi di euro. Diversi economisti concordano che investire in agricoltura sia il metodo più efficace per ridurre la povertà.

7. Povertà estrema
Nella povertà esiste un'ulteriore forma di indigenza, la cosiddetta "povertà estrema" alla quale appartiene chi vive con meno di 1,25 dollari: 1,4 miliardi di persone al mondo (di cui il 75% sono donne).
Questo dato è ottenuto da una media delle soglie di povertà nei 15 paesi più poveri. Secondo la Banca mondiale il paese più povero del mondo è Haiti, dove più della metà della popolazione (poco più d 10 milioni di abitanti) vive con meno di 1 dollaro al giorno, mentre circa l’80% del paese vive con meno di 2 dollari al giorno.




8. Una buona notizia
La povertà estrema non è inevitabile. Dal 1990 ad oggi 1 miliardo di persone ne sono uscite. Il calo del tasso di povertà è di solito attribuito alla crescita economica, basti pensare a paesi come la Cina, dove la crescita ha fatto sì che 680 milioni di persone tra il 1981 e il 2001 uscissero dalla povertà estrema, ma secondo il settimanale The Economist, nei paesi dove le disuguaglianze del reddito sono maggiori, ogni punto percentuale di crescita del PIL farà meno lavoro contro la povertà di quanto la stessa crescita farebbe in un luogo con meno disuguaglianze.

9. Speranze
La Banca Mondiale si dice fiduciosa che l'estrema povertà dovrebbe essere debellata entro il 2030. Tuttavia, secondo alcuni economisti il documento di strategia economica per raggiungere questo ambizioso scopo (42 pagine) è alquanto vago su quali programmi esatti la banca sosterrà.

10. Il circolo vizioso della povertà
La povertà è una delle principali cause di fame, e la fame che riduce il livello di energia e salute, impedendo di lavorare e procurarsi il cibo, è una delle principali cause della povertà.
serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 21:00

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@IOXSONGXLEGGEND :


"La politica si occupa più di lotterie e di scommesse che di lotta alla povertà
serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 21:03

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale




Povertà nel Mondo
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 21/01/2016 ore 21:09 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@serena.10 scrive:
"La politica si occupa più di lotterie e di scommesse che di lotta alla povertà

la politica si occupa a farci diventate poveri a forza di spremerci come limoni :hell :hell
vorticedluce
Partecipante
vorticedluce 21/01/2016 ore 21:10 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@serena.10 : Quanti stipendi nn superano i mille €???se parliamo di povertà quella vera penso sia quella categoria in cui le persone dormono e mangiano in macchina, mentre i poveri diciamo moderati siano quelli che pur lavorando nn riescono ad arrivare a fine mese e nn hanno case di proprietà....i benestanti invece riescono con grandi sacrifici ad avere un pasto caldo ogni gg cin fatica , una macchina e i soldi xle bollette . I ricchi sono chi ha tanti soldi e si dimentika tutte ste cose appena elencate
serena.10
Partecipante
serena.10 21/01/2016 ore 21:24

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@vorticedluce scrive:
Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale
@serena.10 : Quanti stipendi nn superano i mille €???se parliamo di povertà quella vera penso sia quella categoria in cui le persone dormono e mangiano in macchina, mentre i poveri diciamo moderati siano quelli che pur lavorando nn riescono ad arrivare a fine mese e nn hanno case di proprietà....i benestanti invece riescono con grandi sacrifici ad avere un pasto caldo ogni gg cin fatica , una macchina e i soldi xle bollette . I ricchi sono chi ha tanti soldi e si dimentika tutte ste cose appena elencate


infatti ;-) è da brivido quello che ci mostrano i fatti,una vera disuguaglianza
scrib
Partecipante
scrib 22/01/2016 ore 08:38

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Le 300 persone più ricche del mondo possiedono la stessa ricchezza dei 3 miliardi dei più poveri.
:gun
scrib
Partecipante
scrib 22/01/2016 ore 09:00

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Credo che il dato iniziale del post dica tutto ed oltretutto si commenti da solo voglio dire se 1% della polazione mondiale possiede più ricchezza del rimenete 99%, ritengo sia alquanto indicativo ed esaustivo in merito alle abnormi disegualgianze esistenti: Del resto oggi con stipendi di mille ed anche meno euro al mese, persino chi lavora rientra e pienamente pure nella soglia della povertà, mentre invece chi non lavora e dorme in macchina sta al dì sotto della soglia stessa, basti pensare che negli ultimi anni gli stipendi son riamsti pressochè invariati e questo grazie anche al buon lavoro dei sindacati C.G.I.L, CISL, UIL Grazieeeeeeeeee e colgo inoltre l'occasione per complimentarmi e dirvi che " Siete i primi da radere al suolo, da radere al suolo" :gun mentre bollette tasse genri alimentari di prima necessità e qualsiasi altro prodotto son andati continuamente ad aumentare è normale che anche chi lavora deva fare i salti mortali per sopravvivere, figuriamoci quelli che un lavoro non ce l'hanno. Per quanto concerne invece la politica altro non si tratta che di una casta, la quale se ne strafrega se i cittadini non sanno a che santo votarsi per mettere in tavola qualcosa di cui sfamarsi, a loro interessano solo gli immondi affari propri e si ricordano dei cittadini solo se c'è da derubarli riducendoli in miseria. Si tratta di una situazione che sta diventando via via sempre più insostenibile e prima o poi inevitabilmente esploderà anche perchè così non credo si possa continuare ancora a lungo
vorticedluce
Partecipante
vorticedluce 22/01/2016 ore 12:40 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@scrib :ma nn ti fa rabbia vedere sti parlamentari che si siedono la in parlamento con il loro Tablet o telefonano e a fine mese si prendono il mondo Inter inclusi vitalizzi ed extra????? A me fa incazzare veramente
serena.10
Partecipante
serena.10 22/01/2016 ore 12:50

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@vorticedluce scrive:
A me fa incazzare veramente

rodersi dentro x il benessere di questi ladri , Le pensioni da pacchia dei politici Valgono 7 volte i contributi versati :vomitino nn se e puo piu
serena.10
Partecipante
serena.10 22/01/2016 ore 12:52

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@scrib scrive:
Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale
Credo che il dato iniziale del post dica tutto ed oltretutto si commenti da solo voglio dire se 1% della polazione mondiale possiede più ricchezza del rimenete 99%, ritengo sia alquanto indicativo ed esaustivo in merito alle abnormi disegualgianze esistenti: Del resto oggi con stipendi di mille ed anche meno euro al mese, persino chi lavora rientra e pienamente pure nella soglia della povertà, mentre invece chi non lavora e dorme in macchina sta al dì sotto della soglia stessa, basti pensare che negli ultimi anni gli stipendi son riamsti pressochè invariati e questo grazie anche al buon lavoro dei sindacati C.G.I.L, CISL, UIL Grazieeeeeeeeee e colgo inoltre l'occasione per complimentarmi e dirvi che " Siete i primi da radere al suolo, da radere al suolo" mentre bollette tasse genri alimentari di prima necessità e qualsiasi altro prodotto son andati continuamente ad aumentare è normale che anche chi lavora deva fare i salti mortali per sopravvivere, figuriamoci quelli che un lavoro non ce l'hanno. Per quanto concerne invece la politica altro non si tratta che di una casta, la quale se ne strafrega se i cittadini non sanno a che santo votarsi per mettere in tavola qualcosa di cui sfamarsi, a loro interessano solo gli immondi affari propri e si ricordano dei cittadini solo se c'è da derubarli riducendoli in miseria. Si tratta di una situazione che sta diventando via via sempre più insostenibile e prima o poi inevitabilmente esploderà anche perchè così non credo si possa continuare ancora a lungo













Come quello degli altri organi costituzionali, d'altro canto.

Nonostante la riforma previdenziale che ha investito anche i deputati, i conti della Camera ci dicono ad esempio che nel 2015 i contributi versati dai deputati per i loro vitalizi (così si chiamano le pensioni di Montecitorio) ammontano a sette milioni di euro.
serena.10
Partecipante
serena.10 22/01/2016 ore 12:54

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale


In realtà, le rendite percepite dai parlamentari a riposo non sono delle vere e proprie pensioni. Sono piuttosto dei vitalizi che esistono in molte altre democrazie e che non vengono pagati dall'Inps (come per tutti gli altri lavoratori) ma pesano direttamente sui bilanci di Camera e Senato, che si comportano con regole completamente diverse rispetto agli altri enti pubblici. I vitalizi degli onorevoli avevano in origine un intento di per sé condivisibile. Già nella prima legislatura della Repubblica Italiana, cioè nel dopoguerra, si stabilì infatti che il parlamentare, una volta non rieletto, avesse diritto a percepire una rendita per tutta la vita, in modo da permettere anche ai meno ricchi di rinunciare al proprio lavoro per dedicarsi all'attività politica e consentire così ai deputati e ai senatori di svolgere il mandato senza condizionamenti economici di alcun tipo (nella consapevolezza che, alla fine della carriera, sarebbe poi arrivato un sostentamento sicuro). La logica, a grandi linee, era più o meno questa: anche un deputato o un senatore che di professione fa l'operaio, per esempio, può approvare una legge che va contro gli interessi della sua azienda, se lo ritiene giusto, senza essere condizionato dall'idea di dover tornare “sotto il padrone” una volta sciolta la legislatura.
scrib
Partecipante
scrib 24/01/2016 ore 10:28

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@vorticedluce scrive:
:ma nn ti fa rabbia vedere sti parlamentari che si siedono la in parlamento con il loro Tablet o telefonano e a fine mese si prendono il mondo Inter inclusi vitalizzi ed extra????? A me fa incazzare veramente

Ora non posso dirti nel dettaglio cosa mi suscitano :hoho però ti dico semplicemente che per me son esseri immondi da spazzare via
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 15:39

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@scrib scrive:
per me son esseri immondi da spazzare via

:clap quoto
enzo346
Amministratore
enzo346 24/01/2016 ore 18:03 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

In un posto normale di lavoro, non si dorme, solo a dormicitorio si può fare, e ti pagano pure...
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:48

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
Il vitalizio lo prendi comunque, anche cosi.

si per nn dire quando si sputacchiano in faccia
che vergogna veramente nn ci so parole
Rampolli del capitalismo industriale italiano, imprenditori e banchieri. Siedono tutti su enormi patrimoni personali ma nessuno rinuncia alla rendita a vita che ha conquistato in Parlamento, anche per due anni soltanto o quando ne aveva 40. E così incrementano ancora la loro ricchezza a spese dello Stato.
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:49

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Due miliardi di patrimonio, tremila euro di vitalizio. Luciano Benetton ha quasi 80 anni ed è seduto su un impero. Per Forbes è 13esimo nella classifica dei più ricchi d’Italia. Ma in ogni caso non rinuncia a 3.108 euro di vitalizio. E per che cosa? Per aver passato due anni in Parlamento. Che dire poi del re degli elettrodomestici, Francesco Merloni? Ex senatore della Repubblica è a capo di un gruppo industriale che all’ultimo bilancio ha registrato un fatturato di 1,3 miliardi di euro. Un patrimonio ragguardevole che arrotonda poi con i 6.087 euro accreditati ogni mese dalla tesoreria di Palazzo Madama, dove non mette piede da 14 anni. E dopo i capitani dell’industria arrivano i re della finanza, gli avvocati d’affari e i banchieri. Tutti uniti nel sacro vincolo del vitalizio.

Ebbene sì, il Monumento alla Casta è ancora in piedi. E con tanto di epigrafe. Ufficialmente è stato abolito nel 2012, ma solo per gli eletti delle legislature successive. Quelli che vanno all’incasso con le vecchie regole sono 2.450 e alle finanze pubbliche costano la bellezza di 230 milioni di euro l’anno, quasi 20 milioni al mese.

Scorrendo l’elenco dei beneficiari salta all’occhio la categoria meno sopportabile dei “Paperoni”, cioé coloro che erano ricchi prima ancora di candidarsi e che dalla politica hanno ottenuto pure una rendita fino a 9.470 euro al mese. Avete capito bene. C’è un’Italia che tira la carretta per una magra pensione e un’altra che si gonfia tasche già piene a spese di contribuenti più poveri di loro e attraverso una forma particolarmente odiosa di arricchimento degli eletti a danno degli elettori. Sopratutto alla luce della condizione del Paese.

Nel club dei “sei zeri” si ritrovano dunque rampolli del capitalismo industriale, top manager e finanzieri da rotocalco, banchieri e bancarottieri. Va tutto bene, ma se uno è proprio ricco sfondato? Pace, i privilegi devono essere uguali per tutti. E’ pur sempre una forma di redistribuzione della ricchezza, solo funziona al contrario: chi più ha più riceve, chi meno ha più versa. Di rinunciare spontaneamente non se ne parla proprio: il pudore non è di casa. E allora, visto che li dobbiamo proprio pagare e costano all’incirca 4 euro a contribuente, facciamo almeno le presentazioni. Ecco per chi si apre il nostro borsello.
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:50

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Francesco Merloni - 6.087 euro

Figlio del fondatore Aristide, già senatore della Repubblica, il re degli elettrodomestici è stato parlamentare per 7 legislature e più volte ministro. Con un reddito di un miliardo di lire nel ‘92 era il più ricco governante a palazzo Chigi. Oggi per fortuna lo è molto di più. E’ presidente onorario del gruppo Ariston Thermo che nell’ultimo esercizio ha fatturato 1,33 miliardi di euro. Che fare del vitalizio da 6.087,31 euro netti? Se rinunciare fa brutto, lo si può sempre usare in opere di bene. Lui giura di versarli tutti in beneficenza come del resto dichiara di aver fatto con gli stipendi parlamentari. Tra le opere di bene si segnala anche il finanziamento alle campagne elettorali del Pd, in particolare 35mila euro all’amico Enrico Letta, all’ultima tornata. Anche la nipote Maria Paola, del resto, si è tuffata in politica senza lasciare l’azienda. E un giorno spetterà a lei completare la tripletta delle pensioni versate dagli italiani alla dinastia degli industriali in fuga dall’Italia.



veento
Partecipante
veento 24/01/2016 ore 19:51

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@serena.10 : ma mi domando una cosa,anche se banale la voglio scrivere,ma questa gente potente non pensa che prima o poi devono morire?
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:51

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Vittorio Cecchi Gori - 3.408 euro

Con l’aria che tira versiamo 5mila euro al mese a un produttore cinematografico che s’era convinto di vivere nel film di Sergio Martino “Ricchi, ricchissimi… praticamente in mutande”. Ebbene sì, nell’elenco c’è anche lui. L’ex presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori capitolato sotto il tiro incrociato del fallimento della società di famiglia (Finmavi) e delle inchieste giudiziarie. Nel giro di 10 anni ha dissipato il suo enorme patrimonio e per onorare i debiti s’è venduto quasi tutto: i diritti su 500 pellicole a Mediaset, gli appartamenti di Palazzo Borghese e quelli New York. A 72 anni la stagione dello sfarzo senza regole è finita e per fortuna c’è ancora quel vitalizio di 4.725 euro lordi ma “certi, liquidi ed esigibili” che il Senato gli accredita ogni mese per 10 anni da parlamentare. Un paracadute pubblico che mai si chiuderà, neppure sotto una pioggia di condanne per bancarotta.





serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:53

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@veento scrive:
,ma questa gente potente non pensa che prima o poi devono morire

ma si certo almeno quella nn possono comprarla è uguale x tutti ,ma sta gente doverebbe toccare il fondo come molti
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:54

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Luciano Benetton - 3.108 euro

Ha fondato un impero che controlla autostrade, autogrill, marchi d’abbigliamento e chi più ne ha ne metta. E’ stato eletto nelle fila del Partito Repubblicano nel 1992, quando aveva 57 anni. Con un reddito di 688 milioni di lire era già il più ricco della XI Legislatura. Dopo due anni lascia la politica ma tanto gli basta per maturare un vitalizio, che percepisce ancora oggi, di 3.108 euro netti al mese. Probabilmente lui neppure se n’accorge, è una goccia in un mare di ricchezza: secondo Forbes il sua patrimonio personale vale ormai due miliardi di dollari. Proprio così, stiamo pagando la pensione al 13esimo cittadino più ricco d’Italia, il 736esimo al mondo. Forse però mr. “Due Miliardi” ne ha davvero bisogno, perché in vent’anni non ha mai rinunciato.



serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:55

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Santo Versace - 1.589,07 euro

Detiene il 30% di un gruppo che ha chiuso l’ultimo bilancio con un fatturato di 479 milioni di euro. Ma a Santo Versace, per la non memorabile attività di deputato, versiamo una pensione di 1.589,07 euro netti. Non che ne avesse bisogno: quando è stato eletto tra le fila del Pdl nel 2008, dichiarava un reddito personale di 903mila euro. Sarà deformazione professionale o la fede politica incerta fatto sta che in tre anni cambierà casacca secondo la stagione: dal Pdl passa al Gruppo misto, poi Alleanza per l’Italia (Api), quindi Fare per Fermare il declino e infine si avvicina al movimento di Passera “Italia Unica”. Altrettanto volitiva l’attività di presidente della holding di famiglia, ma con grandi soddisfazioni: dopo aver ceduto il 20% della maison Medusa al fondo americano Blackstone i Versace si sono fatti un regalo prelevando dalla cassaforte di famiglia (Givi Holding) un dividendo di 45,3 milioni di euro. Tanti zeri, ma rinunciare al vitalizio? Non ci pensa proprio, era una questione di stile.



serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:57

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Luigi Rossi Di Montelera 5.401,57


Champagne per il Signore dei Martini. Luigi è uno dei rampolli della blasonatissima famiglia Rossi di Montelera che controlla l’impero Martini&Bacardi, la terza società mondiale nel mercato degli spirits. Nelle vene scorre il sangue dei conti Napoleone e Nicoletta dei Marchesi Piccolini di Camugliano, al dito la fede che condivide con Maria Giulia dei Marchesi Malvezzi Campeggi. Con tutti questi conti non poteva resistere all’attrazione bancaria: è appena stato rieletto presidente della Banca Regionale Europea. Soldi e nobilità non gli impediscono tuttavia di continuare a percepire un vitalizio di oltre 5mila euro al mese per quattro mandati sotto il blasone della Democrazia Cristiana. Anche se non mette piede in Parlamento da 23 anni.


serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 19:59

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Antonio Patuelli – 3.028 euro



Tutti a dire che a questo Paese serve una politica bancaria. Eccola: le banche non danno soldi agli italiani ma gli italiani a corto di soldi pagano la pensione ai banchieri. Non è uno scherzo. Nell’elenco dei beneficiari di vitalizio tanti ce ne sono. A partire dal presidente dell’Abi, Antonio Patuelli. Un baby pensionato, a dire il vero: prende 4.725 euro al mese (3.028,46 netti) dal 1994, quando a soli 43 anni ha archiviato la carriera politica maturando il vitalizio. Dal 2013 guida l’associazione bancaria sfruttando il Lodo da lui stesso ideato anni prima, quando dell’Abi era vicepresidente. Prevede l’alternanza tra un nome espresso dai grandi gruppi bancari e uno dai piccoli. E lui, ovviamente, è anche presidente di uno di questi, la Cassa di Risparmio di Ravenna. Ha lasciato il segno la sua prima frase da ex poliico assurto a presidente delle banche: “Fuori la politica dalle banche”.




serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 20:02

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Nerio Nesi – 3.018,83 euro


Da politico ha esordito col Capitale di Marx, poi s’è occupato soprattutto del capitale di banca. Nerio Nesi è un singolare caso di compagno-banchiere. Prima socialista, quindi comunista, poi ministro dei Lavori pubblici per conto di Armando Cossutta. Nel frattempo è stato anche vicepresidente della Cassa di Risparmio di Torino, ad della Banca Subalpina e infine presidente di Bnl. Oggi ha quasi 90 anni ed è particolarmente impegnato nelle questioni dello sviluppo compatibile, delle conquiste del lavoro, di etica e interesse pubblico. Tutte cose belle quanto astratte: il compagno Nesi non ha mai rinunciato al vitalizio: 3.018 euro netti al mese.





serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 20:04

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Roberto Mazzotta - 4.815 euro euro

La tesoreria della Camera gli bonifica 4.815 euro netti, ma forse lui neppure se ne accorge. Classe 1940, ufficialmente Roberto Mazzotta non mette piede in Parlamento dal 1983, quando dal Lingotto usciva la gloriosa Fiat Uno. Nel frattempo ha scalato il mondo bancario fino a fare il bello e il cattivo tempo tra i ricchi istituti meneghini accumulando fior d’incarichi e ingenti patrimoni. Ex presidente di Cariplo e di Bpm al tempo degli “amici”, nel 2008 dichiarava un reddito di 719mila euro. A novembre compirà 74 anni, portati benissimo: è presidente di Mediocredito Italiano, il braccio finanziario del gruppo Intesa, e dell’Università Vita Salute del San Raffaele. La pensione da onorevole è la mancia del banchiere. E Mazzotta la riscuote dall’età di 43 anni.





enzo346
Amministratore
enzo346 24/01/2016 ore 20:05 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@serena.10 scrive:
si per nn dire quando si sputacchiano in faccia
che vergogna veramente nn ci so parole
Rampolli del capitalismo industriale italiano, imprenditori e banchieri. Siedono tutti su enormi patrimoni personali ma nessuno rinuncia alla rendita a vita che ha conquistato in Parlamento, anche per due anni soltanto o quando ne aveva 40. E così incrementano ancora la loro ricchezza a spese dello Stato.

Sono ingordi e avidi, io se avessi gente cosi che lavora per me, li accompagnerei fuori dalla porta a calci in culo....
serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 20:06

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Giancarlo Abete - 4.035,39 euro

Ex diccì, industriale, editore e stampatore Giancarlo Abete, 64 anni, per più di venti ha piantato le radici nei prati del pallone nostrano. Secondogenito del cavalier Antonio Abete è stato in Parlamento dal 1979 al 1992. Da presidente della Figci incassava un’indennità modesta (36mila euro) abbondantemente compensata dalle cariche nella cassaforte dell’azienda di famiglia, la A.Be.Te, che condivide col fratello Luigi, presidente di Bnl e vicepresidente dell’Abi. Quando ha lasciato il Parlamento, nel ’92, la società fatturava 150 miliardi di lire. E lui, a soli 42 anni, maturava allora un vitalizio che ancora incassa: 4.035,39 netti al mese per tre legislature.


serena.10
Partecipante
serena.10 24/01/2016 ore 20:08

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
Sono ingordi e avidi, io se avessi gente cosi che lavora per me, li accompagnerei fuori dalla porta a calci in culo....



che schifo tanti Paperon de' Paperoni ricconi sulle nostre spalle
scrib
Partecipante
scrib 24/01/2016 ore 20:19

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@veento scrive:
Viviamo in un paradigma in cui i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri.
(Jeremy Rifkin)

Esatto è proprio questo il punto :ok
scrib
Partecipante
scrib 24/01/2016 ore 20:20

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@serena.10 : :ok :ok :ok :clap :clap :clap
enzo346
Amministratore
enzo346 24/01/2016 ore 20:22 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

Questi qui sopra sono industriali, producono e vendono ai poveri, i poveri hanno poco, ma sono tanti, e anche colpa dei poveri, che hanno reso ricchi questi personaggi, bastava non comprare i loro prodotti, ma il meccanismo e talmente contorto, che non se ne viene fuori, e i ricchi saranno sempre più ricchi, moriranno anche loro, ma da ricchi con tutti i fronzoli....
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 24/01/2016 ore 20:29 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
In un posto normale di lavoro, non si dorme, solo a dormicitorio si può fare, e ti pagano pure.

in un posto di lavoro normale se dormi ti cacciano subito,a questi pare che piu dormono e piu li pagano
enzo346
Amministratore
enzo346 24/01/2016 ore 20:39 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
in un posto di lavoro normale se dormi ti cacciano subito,a questi pare che piu dormono e piu li pagano

Il peggio e vedere, personaggi che sono a capo di una nazione, che se la dormono beatamente, ti fa capire la presa per il culo che ci fanno, quando pretendono di applicare leggi e regole, che si fanno da sole, mentre loro dormono, ma dove vanno alla sera, per essere cosi morti di sonno....
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 24/01/2016 ore 20:48 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
Il peggio e vedere, personaggi che sono a capo di una nazione, che se la dormono beatamente, ti fa capire la presa per il culo che ci fanno, quando pretendono di applicare leggi e regole, che si fanno da sole, mentre loro dormono, ma dove vanno alla sera, per essere cosi morti di sonno

vero,fanno schifo solo a guardarli ,spero che un giorno tutti noi ci svegliamo una mattina e gliela facciamo pagare cara a ste latrine ambulanti
enzo346
Amministratore
enzo346 24/01/2016 ore 21:01 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
vero,fanno schifo solo a guardarli ,spero che un giorno tutti noi ci svegliamo una mattina e gliela facciamo pagare cara a ste latrine ambulanti

Si, solo una massa unita e compatta potrebbe cambiare le cose, basta guardare la storia, sono cose già successe, ma sempre pagate a caro prezzo, e chissà perchè i ricchi e potenti stanno sempre li, e una brutta stirpe da eliminare...ti rimane solo la soddisfazione di spaccarne qualcuno, poi te li ritrovi sempre tra i piedi...
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 24/01/2016 ore 21:04 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
e chissà perchè i ricchi e potenti stanno sempre li, e una brutta stirpe da eliminare...ti rimane solo la soddisfazione di spaccarne qualcuno, poi te li ritrovi sempre tra i piedi...

perchè con i soldi comprano i silenzi e danno bustarelle
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 24/01/2016 ore 21:29 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
Sono come la gramigna, più la tagli e più cresce.

peccato che cn loro il diserbante nn funziona :many :hell
enzo346
Amministratore
enzo346 24/01/2016 ore 21:34 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
peccato che cn loro il diserbante nn funziona

Forse se l'immergi in una vasca piena di diserbante qualcosa gli fa...
IOXSONGXLEGGEND
Proprietario
IOXSONGXLEGGEND 24/01/2016 ore 21:36 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale

@enzo346 scrive:
Forse se l'immergi in una vasca piena di diserbante qualcosa gli fa

meglio acido muriatico allora :hoho :hoho
treme1978
Amministratore
treme1978 26/01/2016 ore 22:03 Quota

(nessuno) Povertà: Oxfam, 62 persone possiedono quanto la metà della popolazione mondiale



purtroppo la realatà e questa...loro se ne fregano di queste persone che nn sanno come campare sti politici che piu ne hanno ma nn aiutano mai :-( :-(

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione