Forum - L'Arcobaleno dell'Amore

Amministratore
raggiodiluna1991 01/05/2021 ore 11:35 Quota

(nessuno) Che storia ha la Festa del lavoro

La istituì la Seconda Internazionale dopo le violenze durante una manifestazione operaia a Chicago, nel 1886
Il primo maggio di ogni anno, in Italia come quasi in tutto il mondo, è la giornata dedicata al lavoro e ai lavoratori, e per questo non si lavora ma si organizzano manifestazioni e raduni per invocare alcuni diritti, rivendicarne altri o semplicemente riaffermare quelli acquisiti. Come altre feste internazionali, anche quella del primo maggio è legata a un evento storico particolare, cioè le manifestazioni che si tennero a Chicago nel maggio del 1886 e che furono di ispirazione per la Seconda Internazionale, organizzazione europea dei partiti socialisti e prima promotrice della ricorrenza. Le proteste di Chicago ebbero molta risonanza anche fuori dagli Stati Uniti per via della loro entità, in particolare quella del 4 maggio.
L’episodio è noto come Haymarket Affair, e risale a un periodo in cui gli Stati Uniti erano già in una fase avanzata del processo di industrializzazione, i sindacati erano forti e ben organizzati e da anni gli operai e le operaie tentavano di ottenere migliori condizioni di lavoro. Il 1886 fu l’anno in cui la lotta per la giornata lavorativa di 8 ore raggiunse il culmine. Per il primo maggio fu organizzato uno sciopero generale in tutto il paese, definito dai sindacati “La Grande Rivolta”, vista con notevole preoccupazione dalle questure delle maggiori città.







In Italia la Festa del lavoro si lega anche a un altro evento storico, la strage di Portella della Ginestra, una località in provincia di Palermo. Il primo maggio 1947 una folla di lavoratori si trovava lì per celebrare la ricorrenza – sospesa durante il fascismo ma poi ristabilita dopo la Seconda guerra mondiale – e per protestare contro il latifondismo. Sul luogo però c’erano anche gli uomini del bandito Salvatore Giuliano, che aveva rapporti sia con i monarchici sia con la mafia. Giuliano e i suoi uomini spararono sulla folla uccidendo sul momento 11 persone (un’altra morì in seguito a causa delle ferite) tra cui due bambini. Altre 27 furono ferite. I mandanti della banda di Giuliano non furono mai scoperti.
2725915
La istituì la Seconda Internazionale dopo le violenze durante una manifestazione operaia a Chicago, nel 1886 Il primo maggio di...
Discussione
01/05/2021 11:35:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
raggiodiluna1991
Amministratore
raggiodiluna1991 01/05/2021 ore 11:36 Quota

(nessuno) Che storia ha la Festa del lavoro

L'episodio da cui prende spunto la Festa dei Lavoratori risale ad oltre un secolo fa. Il primo maggio 1886, negli Stati Uniti, la Federation of Organized Trades and Labour Unions proclamò uno sciopero generale per chiedere condizioni di lavoro più eque nelle fabbriche. La data aveva un forte valore simbolico: il primo maggio 1867, in Illinois era entrata in vigore la prima storica legge che riduceva la giornata lavorativa a 8 ore, una conquista che a distanza di vent'anni veniva rivendicata da tutti gli operai statunitensi.

Gli scioperi ebbero un epilogo sanguinoso a Chicago, dove la polizia aprì il fuoco contro i manifestanti di fronte alla fabbrica di mietitrici McCormick, uccidendo due persone. Nei giorni successivi divamparono nuove proteste, che culminarono il 4 maggio nella cosiddetta Rivolta di Haymarket (dal nome della piazza di Chicago dove si stava svolgendo il presidio operaio), che fu segnata dallo scoppio di un ordigno esplosivo. La deflagrazione uccise istantaneamente un agente e spinse le forze dell'ordine a sparare sulla folla, con un bilancio di undici morti e un numero imprecisato di feriti, tra civili e poliziotti colpiti da fuoco amico.

L'attentato diede poi vita a un controverso processo, che, nonostante la mancanza di prove, portò alla condanna a morte per impiccagione di cinque anarchici. Uno di loro, August Spies, prima di morire riuscì a pronunciare una frase dal grande impatto emotivo: "Verrà il giorno in cui il nostro silenzio sarà più forte delle voci che oggi soffocate con la morte".
Proprietario
diamond72 01/05/2021 ore 11:45 Quota

(nessuno) Che storia ha la Festa del lavoro

La Festa dei lavoratori nasce il 20 luglio 1889 a Parigi. A lanciare l'idea è il congresso della Seconda Internazionale, che sceglie la data simbolica dell'1 maggio in ricordo di una grande manifestazione operaia svoltasi a Chicago l'1 maggio del 1886. Dal primo sciopero al massacro di Haymarket Square, dalla ratifica di Parigi alla sospensione in Italia durante il ventennio fascista




L'1 Maggio è in molti Paesi del mondo la Festa dei lavoratori (o Festa del lavoro). Una ricorrenza ufficiale che si celebra nello stesso giorno in Italia (dal 1891), a Cuba, in Russia, Cina, Messico, Brasile, Turchia e in diversi Stati dell’Unione Europea.

Non negli Stati Uniti, dove il "Labor Day" si festeggia il primo lunedì di settembre. Ma è proprio qui, a Chicago, nell’Illinois, che nella seconda metà dell’Ottocento ebbero luogo i fatti all’origine della data simbolica di questa ricorrenza.

Perché la Festa dei lavoratori cade l'1 maggio
La data della Festa dei lavoratori, il Primo maggio, è stata ufficialmente stabilita a Parigi il 20 luglio del 1889. A ratificarla furono i rappresentanti dei partiti socialisti e laburisti europei riunitisi nella capitale francese per il congresso della Seconda Internazionale socialista.

Ma fu un episodio ben preciso a indurre i membri del congresso a scegliere il 1° maggio come data simbolo della celebrazione dei diritti e delle rivendicazioni di tutti i lavoratori.

Lo slogan dei lavoratori
"8 ore di lavoro, 8 di svago, 8 per dormire" era lo slogan coniato in Australia nel 1855 e condiviso da gran parte del movimento sindacale del primo Novecento. Furono queste le parole d'ordine che aprirono la strada a rivendicazioni generali. E alla ricerca di un giorno in cui tutti i lavoratori potessero incontrarsi per esercitare una forma di lotta e affermare la propria autonomia e indipendenza.

Primo maggio: gli eventi all’origine della Festa del lavoro
Tre anni prima che venisse ratificata la Festa del lavoro, l'1 maggio del 1886 a Chicago i sindacati organizzarono uno sciopero generale per rivendicare migliori e più umane condizioni di lavoro per gli operai.

A metà Ottocento, infatti, una giornata di lavoro durava dalle 12 alle 16 ore, la sicurezza non era contemplata e i morti sul lavoro non venivano neppure conteggiati. La protesta indetta dai sindacati, che chiedevano la riduzione della giornata di lavoro a otto ore, durò quattro giorni e culminò in una vera e propria tragedia.


Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione