Forum - IL PASTO NUDO

Non controllatevi ... scrivete di tutto.

Proprietario
Paolo.Indaro 09/08/2020 ore 23:44 Quota

(nessuno) Memoria da elefante



La storia di Mosha è quella del primo elefante a cui è stata fatta una protesi. Mosha è un elefante femmina che oggi ha 15anni,l'elefantina nel 2006 quando non aveva ancora un anno mentre camminava nella giungla Thailandese calpestò una mina che le distrusse parte della zampa anteriore destra . In Thailandia, questo animale è considerato sacro, in quanto molti pensano che Dio è sceso sulla terra con le sembianze dell’elefante,ma nonostante questo sono spesso vittime di violenza da parte dell'uomo (nel periodo che ho trascorso in Thailandia ho potuto vedere come vengono sfruttati). Per fortuna, sono state create diverse associazioni a favore degli elefanti,una in particolare " Go Fund Me", si occupa di raccogliere fondi per le operazioni degli elefanti mutilati. Nel giro di qualche tempo l’associazione è riuscita a raccogliere i soldi per la creazione della protesi e del suo impianto. L’elefante, dopo l’asportazione della sua zampa, è stato portato nella riserva nazionale MaeYao in Lampang, dove si trova il primo ospedale al mondo che effettua interventi sugli elefanti che hanno subito violenze. Nell’ospedale per elefanti, ad occuparsi di Mosha, è stato il dottor Therdchair Jivacate: il chirurgo ortopedico è stato in grado di sviluppare una protesi che si adatta perfettamente all’arto amputato dell’elefante,che non sarebbe stata in grado di sopravvivere senza l’arto artificiale – sostiene l’ortopedico Therdchai Jivacate –: il suo modo di camminare era sbilanciato e la spina dorsale si stava piegando, con conseguenze fisiche che l’avrebbero portata alla morte Mosha è stato il primo elefante al mondo a cui è stata impiantata una protesi. Dopo l’applicazione della protesi, le condizioni di vita dell’animale sono migliorate nettamente. Tuttavia, l’avventura di Mosha non è finita qui: infatti, il dottor Therdchair Jivacate, ha bisogno di continuare a lavorare con Mosha nel corso dei prossimi anni, perché crescendo l’elefante avrà bisogno di nuove protesi che si adattino perfettamente all’arto amputato. Grazie al duro lavoro del dottor Jivacate e alla dedizione dello staff che lavora all’ ospedale, l’elefante è in grado di vivere finalmente una vita normale. Sono passati ormai 15 anni dal giorno in cui fu operata dal dottor Jivacate ma Mosha è sempre felice di rivedere il suo salvatore, non l'ha mai dimenticato e ogni volta che si ritrovano nell'ospedale degli elefanti per modificare la protesi Mosha dimostra tutta la sua riconoscenza all'uomo che le ha ridato la vita,quando si dice memoria da elefante!


When an Elephant Lost Her Leg, He invented a Prosthesis for Her:

2689249
« immagine » La storia di Mosha è quella del primo elefante a cui è stata fatta una protesi. Mosha è un elefante femmina che oggi...
Discussione
09/08/2020 23:44:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione