Forum - IL PASTO NUDO

“Una società di persone che non sognano non potrebbe esistere. Sarebbero morti in due settimane.”

Proprietario
Paolo.Indaro 23/01/2021 ore 17:43 Quota

(nessuno) Pasto Nudo



Da quando @ema.nuelaa ha deciso di farmi proprietario di questo gruppo le mie perplessità erano molte a riguardo per prima cosa gli iscritti al gruppo che in maggior parte saranno amiche/ci suoi e si chiederanno chi cazzo è sto Indaro ma poi ho pensato 'sto gruppo è più deserto del Sahara,quindi chi se ne fotte,ora viene il bello c'è da scrivere e scrivere qualcosa di adatto a cotanto nome ( William S. Burroughs) , non è semplice essere all'altezza di "zio Bill",mica c'ho 'na capoccia come @Busacca.Giovanni che scriveva in questo gruppo robba che nemmeno il miglior Irvine Welsh sarebbe stato in grado di scrivere,non ho la conoscenza che ha @SheRocky, nè tantomeno il garbo di @ema.nuelaa,ma per chi non conosce il romanzo o non ha mai visto il film "Pasto Nudo" due righe a tal proposito è mio dovere scriverle: il Pasto Nudo più che un romanzo è un susseguirsi di brevi capitoletti o paragrafi, alcuni realistici e che si intuiscono almeno in parte autobiografici, altri grotteschi, visionari persino orrorifici,drogati e lisergici all'estremo, è un inferno caotico in cui si muovono ineffabili pusher, tossici depressi, prostituti bambini, mostri da incubo e poliziotti crudeli. Una visione dell'America in L.S.D. a questo punto il racconto dovrebbe essere quantomeno "fuori" e devo dire che gli argomenti in proposito non mi mancano, nei primi trent'anni della mia vita ho girato parecchio e ho provato qualsiasi tipo di droga mi capitasse sotto mano (tranne l'eroina), lo so oggi come ieri usare droghe è sbagliato ma tantè, comunque per riallacciarmi al romanzo di "zio Bill" resto in tema lisergico scrivendo una delle mie esperienze questa nello specifico capitò nel periodo che ho vissuto in Thailandia a metà anni '90: Erano passati due mesi da quando avevo lasciato la troppo calda e affollata Bangkok per trasferirmi sull'isola. Qui ci si poteva star bene, qualità e prezzo della vita ottimo mi ero affittato un bungalow fuori dal casino delle più famose" beach" frequentate dai classici turisti (si in maggior numero quelli del sesso).Ci andavo solo a fare le serate, ballare, bere, fumare insomma a divertirmi,ricordo una sera in particolare, passai da Mike che oltre a gestire uno tra i migliori bar dell'isola era anche il mio pusher,quella sera oltre alla ganja mi diede un cartoncino, pensai subito che era tipo quelli che giravano in Italia quelli anfetaminici che poi passi o tutta la notte bere e fumare o rigirarti nel letto così gli dissi di no, ma Mike mi disse che il cartoncino era stato imbevuto con L.S.D. e allora cambia tutto era passato quasi un anno dall'ultima volta che l'avevo preso, quindi presi il mio cartoncino e mi diressi ai tavolini che davano sulla spiaggia dove c'era meno casino e un po più di fresco ordinai a Mike una Singha e una Tequila,ciucciai per bene il cartoncino e gli diedi pace con un sorso di Singha, tutto sembrava andare per il meglio mi rollai una canna la accesi e iniziai a fissare il mare che sotto la luce della luna,le onde sembravano bianche di sapone da bucato frangendosi sulla riva del mare,nella piccola spiaggia sottostante, lasciavano cumuli di alghe pezzi di legno, immondizia e i rifiuti della fogna che sono il regalo dell'uomo. La spazzatura mischiandosi alle alghe formò una cosa che prese forma ed era a forma d'uomo,senza volto. l'uomo di alghe e rifiuti si diresse verso la strada dove c'era il carnaio (bar ristoranti discopub "baretti") si trovò oltre che tra un fottio di gente tra i rumori e luci vive dell'isola si infilò in un vicolo scuro,arrivò in fondo dove un vecchio con un armonica a bocca seduto su un bidone suonava un blues finchè non vide quella "cosa",la musica si fermò la "cosa" girò la testa e gli strappò di mano l'armonica, il vecchio scappò via, la "cosa" soffiò dentro l'armonica ne uscì un suono sgradevole tipo una scoreggia,soffiò di nuovo questa volta uscì un suono migliore come se fosse il fruscio del mare e il fischio del vento,si allontanò dal vicolo suonando un motivo,il suono ben presto attirò l'attenzione di tutti, la gente smise di vociare ,la gente si accodò alla "cosa" venuta dal mare che nel frattempo era uscita dal vicolo e si dirigeva di nuovo verso il mare da dove era arrivata,tirandosi dietro tutto il puttanaio ,mendicanti ,barboni,,pizzaioli,le ragazze dei baretti e pure certi storpi che appena un minuto prima, nel vicolo, chiedevano la carità,lo stesso fecero anche cani e gatti,c'era anche *Lemmy con una tv sottobraccio e Ozzy con una tavola da surf . La "cosa" scese alla spiaggia entrò nel mare e cavalcò le onde sempre suonando la sua musica, tutti vollero seguire la "cosa" impiegarono ore prima che entrassero tutti nel mare,tutti affogati mentre la testa della cosa continuava a galleggiare e suonare ,la risacca intanto riportava cadaveri gonfi d'acqua a giacere come giaceva la spazzatura portata dal mare. Infine la cosa venuta dal mare si trovò al largo si sentì soltanto un flebile suono ,poi la musica cessò. Le onde avevano dissolto la "cosa" , l'armonica cadde sul fondo e fu inghiottita da un pesce che la scambiò per una preda .Le luci di tutta l'isola ripresero a splendere nei locali iniziò a sentirsi la musica ,nelle case le televisioni non cessarono mai di parlare, così sarebbe andata per molto tempo,molto tempo,fino a che mi ripresi.
Quella è stata l'ultima volta che ho preso L.S.D.



2711917
« immagine » Da quando @ema.nuelaa ha deciso di farmi proprietario di questo gruppo le mie perplessità erano molte a riguardo per...
Discussione
23/01/2021 17:43:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione