Forum - Il Paradiso Perduto

NB: In ogni intervento e commento, ciascuno è tenuto a rispettare gli altri, le loro opinioni, la fede o la non-fede altrui, nella consapevolezza della multiculturalità e pluralità della società attuale.

Amministratore
kairoki 20/08/2016 ore 17:51 Quota

Perplesso Qualche dichiarazione di Consolmagno

Un articolo del 2006 che contiene alcune dichiarazioni di Guy Consolmagno, direttore della Specola Vaticana.

Il creazionismo liquidato come 'una forma di paganesimo' dall'astronomo del Vaticano.

5 maggio 2006



Credere che Dio abbia creato l'universo in sei giorni, è una forma di paganesimo superstizioso, ha sostenuto ieri Guy Consolmagno.

Il fratello Cpnsolmagno, che lavora in un osservatorio vaticano in Arizona e come curatore della collezione vaticana di meteoriti in Italia, ha detto che un "mito distruttivo" si è sviluppato in seno alla società moderna, ossia che la religione e la scienza siano ideologie in competizione.

"Descriviamo il creazionismo", i cui sostenitori vogliono che sia insegnato a scuola assieme all'evoluzione, come "una sorta di paganesimo" perché esso riconduce ai tempi degli "déi della natura" che erano responsabili degli eventi naturali.

Il fratello Consolmagno ha dichiarato che il Dio cristiano era un Dio sovrannaturale, una credenza che, in passato, aveva condotto il clero a inoltrarsi nella scienza per cercare ragioni naturalia fenomeni come il tuono e il lampo, che precedentemente erano stati attribuiti a a déi vendicativi, "La conoscenza è pericolosa, idem l'ignoranza. Ecco perché scienza e religione han bisogno di parlarsi l'un l'altra", ha detto.

"La religione ha bisogno della scienza per tenersi lontana dalla superstizione e tenersi vicina alla realtà, per proteggersi dal creazionismo, che in fin dei conti è una specie di paganesimo - E' trasformare Dio in un dio di natura. E la scienza ha bisogno della religione per avere una coscienza, perché "il semplice fatto che una cosa sia possibile, non significa che sarebbe una buona cosa farla."

Il fratello Consolmagno, che doveva tenere un discorso al Science Centre di Glasgow ieri sera, intitolato: "Come mai il Pontefice ha un astronomo", ha detto che l'idea dell'infallibilità papale era stata un "disastro da PR". Ciò che in realtà si intendeva era che, in materia di fede, i seguaci dovrebbero accettare che "qualcuno deve essere il capo, l'autorità finale."

Non è come se lui avesse un potere magico, per cui Dio gli sussurerebbe la verità all'orecchio", ha dichiarato.
2248772
Un http://www.scotsman.com/news/world/creationism-dismissed-as-a-kind-of-paganism-by-vatican-s-astronomer-1-1116595 del 2006 che...
Discussione
20/08/2016 17:51:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
Meliloto
Partecipante
Meliloto 20/08/2016 ore 17:57 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@kairoki scrive:
"Descriviamo il creazionismo", i cui sostenitori vogliono che sia insegnato a scuola assieme all'evoluzione, come "una sorta di paganesimo" perché esso riconduce ai tempi degli "déi della natura" che erano responsabili degli eventi naturali.

Ma come?? :sbong:sbong
Non può essere che la Chiesa non è più creazionista:mmm :mmm
panna.caramello
Partecipante
panna.caramello 21/08/2016 ore 10:36 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@kairoki scrive:
"Descriviamo il creazionismo", i cui sostenitori vogliono che sia insegnato a scuola assieme all'evoluzione, come "una sorta di paganesimo" perché esso riconduce ai tempi degli "déi della natura" che erano responsabili degli eventi naturali.

secondo me questa e' un'affermazione molto pesante... perche' i credenti vedono e sentono in ogni creatura e in se stessi questo Dio che le ha generate...:-(
nuvole.dizucchero
Partecipante
nuvole.dizucchero 21/08/2016 ore 17:26 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@Meliloto scrive:
La Chiesa non è più creazionista?

come no!! la chiesa insegna la dottrina della creazione anche adesso solo che non e' vero che dio ha creato tutto in 6 gg :ok

bisogna interpretare la genesi in modo allegorico:ok
kairoki
Amministratore
kairoki 22/08/2016 ore 17:57 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@nuvole.dizucchero scrive:
come no!! la chiesa insegna la dottrina della creazione anche adesso solo che non e' vero che dio ha creato tutto in 6 gg

bisogna interpretare la genesi in modo allegorico :ok

In modo allegorico o secondo un altro criterio che renda conto non dell'immanenza ma della trascendenza del Dio cristiano e cattolico ...
Meliloto
Partecipante
Meliloto 22/08/2016 ore 21:10 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@kairoki scrive:
In modo allegorico o secondo un altro criterio che renda conto non dell'immanenza ma della trascendenza del Dio cristiano e cattolico ...

Trascendente quindi ma non come il dio dei mussulmani...:mmm:mmm:mmm
kairoki
Amministratore
kairoki 23/08/2016 ore 15:47 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@Meliloto scrive:
trascendente quindi preciso identico al dio dei mussulmani...:mmm:mmm:mmm:mmm

Il Dio cattolico e quello islamico non hanno le medesime caratteristiche benché molti siano i punti di contatto... Solo il Dio cristiano si è incarnato ed ha così sperimentato l'umanità. Inoltre nel cristianesimo s'è sviluppato il concetto del'Immanu-El ( = "Dio è con noi") che è totalmente estraneo all'islam.
Todol.ilBardo
Partecipante
Todol.ilBardo 24/08/2016 ore 09:14 Quota
Ockham
Partecipante
Ockham 04/09/2016 ore 11:43

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

Veramente religione e scienza non hanno proprio nulla in comune. Semmai è la religione che si preoccupa della scienza, dato che questa da almeno quattrocento anni le smonta gli altarini e la costringe a continue correzioni di rotta su questioni (come appunto l'evoluzionismo) che un tempo erano spiegate con dei miti, oggi non più sostenibili senza cadere nel ridicolo. L'unico modo che ha la religione di sopravvivere all'avanzare delle conoscenze scientifiche è quello di ritirarsi sul terreno della morale e di autopromuoversi come sola "fabbrica di senso" valida per la società. Lì difficilmente potrà essere del tutto spodestata, anche se troverà comunque pane per i propri denti nelle società multivaloriali in cui viviamo. Poi, certo, ha anche a disposizione l'asso nella manica dell'interpretazione allegorica delle scritture, metodo astutissimo con cui si salvano capra e cavoli, dato che i passi biblici possono essere interpretati in tanti modi, a seconda di come fa comodo e delle sempre mutevoli sensibilità delle epoche storiche.
kairoki
Amministratore
kairoki 04/09/2016 ore 11:56 Quota
Ockham
Partecipante
Ockham 04/09/2016 ore 12:01

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

Grazie, Kai. Noi ci conosciamo già ;-)
Meliloto
Partecipante
Meliloto 07/09/2016 ore 09:47 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@Ockham scrive:
Veramente religione e scienza non hanno proprio nulla in comune.

Come non hanno nulla in comune se tutte e due studiano la realtà anche se in modo differente e anche se la religione è interessata alla realtà perchè è la creazione e cerca di capire quale è stato lo scopo e con quali intenzioni dio ha concepito l'universo.
La religione ha bisogno di conoscere la biologia la fisica l'astronomia la psicologia la politica ecc perchè la teologia deve capire e deve preoccuparsi che sia rispettato l'oggetto e il fine della creazione.
Meliloto
Partecipante
Meliloto 07/09/2016 ore 11:14 Quota

(nessuno) Qualche dichiarazione di Consolmagno

@Ockham : Ma hai ragione perchè c'è un problema... Gli scopi non possono essere sottoposti alla scienza( o a conferme sperimentali ) perchè possono essere studiati dalla filosofia ma non dalla scienza.

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione