Forum - il nostro mondo

Proprietario
simpatia50 01/05/2021 ore 13:07 Quota

(nessuno) vogliamo un mondo diverso.

Vogliamo un Mondo Diverso
Visite: 2258

Vogliamo un mondo diverso, vogliamo nazioni diverse, vogliamo governanti che sappiano governare i nostri paesi, governanti dei quali sentirci orgogliosi, uomini che desiderino il bene dei nostri popoli, che si prodighino con passione verso il continuo miglioramento e sviluppo della nostra società sulla base dei valori fondamentali, etici e morali. Vogliamo vivere in una società dove riconosciamo in chi ci passa a fianco sempre un amico, dove il bambino asiatico o il bambino africano possa avere le stesse possibilità del bambino italiano o del bambino americano, dove tutti i cittadini possano avere le stesse opportunità di scelta ... Siamo stanchi di questa umanità che non ha occhi per vedere né orecchie per udire, un’umanità votata alla sofferenza e alla desolazione per propria volontà, siamo stanchi ... proprio stanchi. È per questo che gridiamo a chi è stanco come noi, a chi vuole rialzarsi, continuiamo a vivere i nostri giorni combattendo per costruire un nuovo mondo, un mondo migliore, prendiamo la nostra croce sulle spalle e uniamoci a coloro che anelano alla stessa meta, andando oltre le differenze culturali, religiose o politiche, perchè la vera unione si basa sui valori, e noi vogliamo vivere per il valore della Giustizia, della Pace, dell'onestà, della coerenza, dell'altruismo e dell'Amore. Dobbiamo resistere e combattere ogni giorno contro la guerra dell'ignoranza, del servilismo, dell'interesse, dell'assuefazione, della rassegnazione, sventolando le nostre bandiere che mosse dal vento richiamano i nostri fratelli sparsi nel mondo ad unirsi in un unica forza in grado di abbattere il muro dell'oscurità in cui è precipitato l'uomo affinchè la luce possa squarciare quella nebbia che offusca la vista e indebolisce il passo anche di coloro che portano in se il seme della rinascita. Vogliamo un mondo diverso. Vogliamo vivere in simbiosi con la madre Terra, imparare ad ascoltare i suoi elementi e a comunicare con tutte le Sue creature ... Vogliamo sognare mondi lontani e prepararci a raggiungerli, prepararci ad incontrare i nostri fratelli superiori che dall'alto ci osservano e aspettano di poter intervenire in nostro aiuto, vogliamo raggiungere quel profondo valore interiore che ci permetterà di entrare a far parte della Loro confederazione e di poter visitare le Loro civiltà che vivono in altri pianeti del cosmo, che appartengono ad altre stelle lontane, civiltà dalle quali avremmo tantissimo da imparare ... e con le quali potremo scoprire le infinite meraviglie dell'universo infinito ...
Vogliamo che il nostro Re, Gesù Cristo, ritorni, con lo scettro della Verità e della Giustizia perchè possa essere instaurato un vero regno di Pace e di Amore. Prepariamoci alla Sua venuta stendendo petali di rose bianche dove i Suoi piedi si poggeranno, petali di rose bianche nate dal soffio delle nostre azioni al fianco dei giusti sulla terra, al fianco dell'Uomo che porta i Suoi segni, inviato per annunciare il Suo ritorno e per accendere la vera rivoluzione, quella delle coscienze.
Per i nostri figli ... per le future generazioni.

Conferenza Pordenone
30 maggio 2009

Con la passione e la serietà che li contraddistingue, i nostri amici e fratelli di Pordenone hanno organizzato un nuovo incontro con Giorgio Bongiovanni. Come sempre gli stand informativi e di oggettistica realizzata a mano per la raccolta delle offerte pro Funima sono pronti, la gente, puntuale come sempre nel nord d'Italia, è giunta e attende l'inizio della conferenza.
Dopo la presentazione della Funima da parte di Mara, Giorgio presenta i suoi fratelli e collaboratori seduti al tavolo accanto a lui, che con la loro vita e il loro lavoro lo accompagnano nella testimonianza della verità. “Antonio Urzi, Pier Giorgio Caria e Giorgio Bongiovanni” dice Giorgio “che vedete seduti di fronte a voi apparentemente vi possono sembrare diversi ma in realtà sono persone legate da un medesimo filo conduttore...chiamiamolo Universo, chiamiamolo Cosmo, chiamiamolo Amore, Armonia, libertà, equilibrio, gioia, felicità, altruismo, chiamiamolo Cristo, Dio, chiamatelo come volete ... ma siamo legati dalla stessa verità universale ... una rivoluzione copernicana che è in atto per far si che possiamo uscire dal tunnel dove la nostra società si è infilata ... come persone ... come cultura ... siamo rimasti attaccati a valori che sono illusione ... la strada maestra che ci libererà dall'ignoranza è l'universo, l'infinito universo, è una civiltà extraterrestre che può squarciare e distruggere tutto ciò che di falso e mitologico è stato creato. Stasera vi proponiamo quello che forse vedrete tra cinque, dieci o venti anni ma sicuramente lo vedrete con i vostri occhi cioè l'incontro con una civiltà extraterrestre che ha superato le barriere dell'ignoranza e ha conquistato la libertà nell'universo, dopo di che ci sarà un altro incontro, con un personaggio molto importante”. La parola passa a Pier Giorgio che presenta Antonio Urzi come la persona che sta realizzando i migliori filmati di dischi volanti al mondo e che da circa cinque anni ha raccolto in archivio un numero di circa duemila filmati. Poi Giorgio mostra l'immagine di Gesù sul lago di Tiberiade scattata da una ragazza in gita in Galilea. “Una delle più belle fotografie mai viste in tutta la mia vita” commenta “dove Gesù si manifesta attraverso l'astrale. Tutto ciò che lega l'esperienza di Antonio e questi segni che Piergiorgio vi ha mostrato e spiegato in forma magistrale è la figura di Gesù Cristo che è il punto di riferimento centrale dell'esperienza che noi portiamo avanti, il punto di riferimento centrale della mia esperienza come mistico, come persona spirituale, come uomo di fede, come stigmatizzato. Il messaggio che ho ricevuto ha avuto dei contrasti molto forti con la classica dottrina domenicale e catechistica che ci è stata impartita da secoli ma sempre è stato così, la Verità ha sempre dovuto scontrarsi con la tradizione ufficiale, con la verità ufficiale, con la chiesa ufficiale, con la religione ufficiale, lo stesso Gesù, il nostro Signore, che era venuto come ha detto Lui, non a cambiare la legge di quel tempo ma a completarla, diceva questo ai suoi concittadini e ai vescovi di quel tempo. Gesù fu portatore di un messaggio rivoluzionario che cozzava con le tradizioni secolari di quella chiesa, con i fanatismi di quella chiesa, con le sue esagerazioni, con i suoi settarismi e con i crimini che commetteva quella chiesa ... Gesù guariva di sabato e il sabato per la legge ebraica era sacro non si poteva nemmeno respirare di sabato, solo pregare, invece il Cristo andava in giro e guariva di sabato e predicava nel tempio di sabato e quindi veniva rimproverato e accusato ... ma lui rivoluzionario come era, rispondeva a chi lo provocava: -... Voi siete ipocriti! Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato, se di sabato vostro figlio cade in un precipizio voi che fate, lo lasciate morire? O se una pecorella del vostro gregge si perde il giorno di sabato la fate morire nel burrone o la andate a prendere e la salvate? ...-. Da queste cose Gesù Cristo iniziava a mettere in discussione la tradizione, il settarismo. Lo accusavano quindi perchè voleva rivoluzionare, cambiare le regole di quel tempo, oggi noi non siamo Gesù ma in un certo senso siamo un po' pionieri di una verità che sfida la tradizione, sfida i settarismi di questa scienza senza coscienza, sfida il modo di vivere aberrante della nostra società portando questa verità come una verità che può salvare la nostra società, e mi riferisco alla presenza di questi fratelli extraterrestri che vi è stata illustrata benissimo dai miei fratelli qui presenti. Tutti questi segni sono il compimento di una profezia che Gesù Cristo annuncia nel Vangelo: il Suo ritorno ...”. Giorgio parla quindi della profezia del Consolatore promesso e dei segni che avrebbero annunciato quel ritorno “-... Il tempo passerà ma le mie parole non passeranno mai ... e prima che questa generazione passi io ritornerò ...-. Si riferiva ad un’era” dice Giorgio “un'era si aggira intorno ai 2100 anni e Lui ha fatto questo discorso intorno al mese di marzo/aprile dell'anno 32 / 33. Nel capitolo primo degli atti degli apostoli si racconta che un giorno Gesù, salito sulla montagna, saluta gli apostoli per poi essere prelevato da una nuvola di luce dall'interno della quale degli Esseri splendenti dicono: -Uomini di Israele perchè piangete? Questo Gesù che vi è stato tolto, abbiate fede, nello stesso modo un giorno ritornerà ...-. La discesa sulla terra di queste civiltà extraterrestri sarà un punto d'incontro di tutte le religioni del mondo. Ma perchè il papa non annuncia niente di tutto questo? Perchè il direttore della Nasa o della scienza accademica o il primo ministro italiano o il presidente americano Obama, o il presidente italiano non annunciano questa visita così bella, la nuova rivoluzione copernicana, perchè si trovano solo pochi uomini semplici ad annunciare questo? Perchè ancora vi è non solo scetticismo ma anche ridicolizzazione su questo fenomeno? C'è un perchè ... Perchè Gesù è nato in una stalla? Perchè non si è incarnato nel figlio del re Erode? Sarebbe stata più facile la vita di Gesù se fosse stato il figlio di un re! Perchè è nato da una Signora, che poi è diventata la donna più famosa del mondo, la Madonna, ma che allora era una semplice sconosciuta? Perchè si è fatto figlio adottivo di un povero falegname che si chiamava Giuseppe? Perchè Gesù, che poi è diventato l'uomo più famoso del mondo, è andato a cercare ladri, pescatori, peccatori? Perchè? ... E perchè Giordano Bruno, uno dei più grandi filosofi che abbiamo avuto in Italia nel rinascimento intorno alla fine del 1500, in una grande università inglese, quella di Oxford, durante una lezione profondissima gli ridono tutti in faccia, lanciandogli i pomodori, soltanto perchè diceva che l'universo è infinito, che la terra gira intorno al sole. Giordano Bruno quel giorno si arrabbia tanto perchè era una persona che rispondeva agli insulti ma quel giorno se ne va via distrutto, massacrato interiormente ... perchè? ... Ci sarà un motivo ... eppure Giordano Bruno aveva ragione ... fu bruciato vivo da quella santa madre chiesa cattolica apostolica che si permetteva il lusso nel nome di Cristo di uccidere la gente ... pensate Cristo si è fatto uccidere per noi e i seguaci di Cristo che lo rappresentavano uccidevano nel suo nome .... perchè quell'uomo che diceva che l'universo è infinito e che la terra gira intorno al sole aveva ragione ... e per questo fu condannato a morte ... ecco perchè oggi questa verità non viene accettata ... c'è un perchè ... immaginate che questa stasera venga qui un extraterrestre ... o immaginate il giorno in cui verrà, perchè prima o poi in questo teatro ci sarà un alieno che vi parlerà, ... e questo teatro sarà stracolmo di persone così come lo saranno tutti i teatri del mondo quando ospiteranno esseri extraterrestri che vi parleranno ma quel giorno voi dovete sapere che la moneta che portate in tasca non varrà più niente, la potrete bruciare, che tutte le medicine che vi andate a comprare in farmacia le potete andare a buttare nella spazzatura perchè una scienza nuova avrà guarito tutte le malattie, perchè il petrolio che consumate ogni giorno con le vostre macchine non servirà più a niente perchè ci sarà un energia alternativa pulita che lo sostituirà, ora secondo voi le case farmaceutiche sono pronte ad accettare questa verità se un alieno sarà in grado di guarire tutte le malattie? I grandi petrolieri a partire da Moratti, che vedono morire all'interno delle loro raffinerie i nostri giovani, saranno pronti ad accettare che una civiltà extraterrestre ha trovato una energia alternativa al petrolio in modo che tutti possiamo usufruirne gratuitamente? Secondo voi sarà accettato che tutti potremo rifornire di benzina i nostri mezzi gratis? Secondo voi il potere potrebbe accettare che nelle autostrade non venga più pagato il pedaggio? E ancora di più pensate che le banche potranno accettarlo, visto che dovranno chiudere tutte perchè ciascun cittadino potrà avere la propria casa, la propria macchina, la propria villa al mare, il proprio aereo privato? Pensate che il potere potrebbe accettare che una civiltà aliena offra questa soluzione all'umanità terrestre? Voi pensate che tutti ne sarebbero felici o che questo potere che vi schiaccia ogni giorno, che ogni minuto vi opprime la vita con gli interessi, con il mutuo da pagare, con i pochi soldi che avete in tasca, con lo stipendio che non vi fa arrivare a fine mese, con le medicine che dovete compare, preferisca mantenere questo stato di cose? Pensate che il potere .. la chiesa cattolica ... accetterebbero che un alieno gli dicesse: -Io ho conosciuto Cristo e lo servo invece tu sei un criminale perchè hai ucciso tanta gente e non meriti di essere seguito ... pensate che le religioni accetterebbero una civiltà extraterrestre? ... Non occorre che mi rispondiate ... datevi voi stessi la risposta ... e con questo vi abbraccio ...”. Dopo lo scrosciante applauso del pubblico che accoglie quelle parole come vere, come giuste Giorgio riprende: “Voglio fare una scommessa con tutti voi ... io metto in gioco la mia vita, metto la mia vita sul tavolo e voi scomettete un euro .. quello che vi ho detto si avvererà nei minimi particolari e voi vi ricorderete ciò che oggi vi ho detto ... non dovrete aspettare cinquant'anni ma pochissimi anni ... questa sala un giorno sarà colma di vostri concittadini che saranno stati chiamati per qualcosa di pubblico e invece qui troveranno, come in tutte le sale del mondo, gli extraterrestri a parlare e voi piangerete di emozione... io non ci sarò perchè sicuramente pagherò con la vita questo prezzo ma voi lo vedrete e direte -Un povero disgraziato ce lo aveva detto, un altro Giordano Bruno-.”
Il vero valore di ciò che ci è dato di vivere oggi lo interiorizzeremo solo domani, in questo momento possiamo percepirne solamente l'emozione, la gioia, riceverne quella pienezza interiore che ci da la certezza di un domani migliore, di un futuro certo per i nostri figli e l'esempio di un uomo che ha dato la sua vita per consegnare il futuro ad una generazione che porta in se il seme della rinascita. Il messaggero di Dio elargisce ancora parole di consolazione per gli spiriti stanchi di un mondo assurdo e disperato portando il Cielo sulla terra, il paradiso accanto ... che quasi lo puoi toccare e che lo puoi sentire lì vicino ... dentro i nostri cuori se ci uniformiamo a quei valori che lo creano ... dentro il nostro tempio se lo trasformiamo nel tempio di Dio. “Vi posso dire che l'esperienza di Antonio sta preparando a questo, ad un contatto di queste civiltà con l'uomo della terra che scenderanno in tutte le nostre piazze ... non so la data e siccome non sono un buffone non vi posso dire una cosa che non so ... e non sono neanche un uomo di spettacolo ... ne avete abbastanza in televisione uomini di spettacolo che dicono tra l'altro abbastanza bugie, quello che vi posso dire è che succederà, e per noi sarà un grande momento di felicità. Oltre a realizzare i valori dello spirito, perchè ci sentiremo eterni, realizzeremo dentro di noi la verità spirituale, assisteremo al matrimonio tra la scienza e la religione, saremo più vicini a Gesù Cristo e a tutti i maestri spirituali che abbiamo conosciuto nei secoli. Questi Esseri non sono Dio ma sono entità che hanno realizzato determinati valori e che ci aiutano a risolvere i nostri problemi a patto che noi umilmente abbandoniamo i valori della violenza, del dominio, dell'egoismo, altrimenti non ci aiuteranno anzi se mettiamo a rischio la stabilità del pianeta ci distruggeranno, salvando solo alcuni soggetti che hanno le qualità per amare, per rispettare il prossimo, ... Dio ha distrutto Sodoma e Gomorra, Dio ha scatenato il diluvio universale, cioè ha ucciso milioni di persone e ne ha salvate solo alcune ... era lo stesso Dio che ha permesso la crocifissione di Suo figlio, il Cristo, ma oggi ancora una volta potrebbe far scatenare la Sua santa ira e far accadere ciò che è accaduto con il diluvio universale perchè si dice nella Bibbia che gli uomini che abitavano Sodoma e Gomorra erano dei violenti, dei degenerati, ma in confronto a noi erano solo dei santi ... non ho letto per esempio nella Bibbia che a Sodoma e Gomorra accadevano fatti come quelli che ho letto l'altro ieri e che accadono qui su questa terra, sapete che sono il direttore della rivista antimafia e quindi il mio impegno di giornalista mi porta ad occuparmi di fatti di cronaca criminale, mi occupo di Cosa Nostra, di 'ndrangheta, di camorra, di pedofilia, ho letto che è stata sgominata una banda di trafficanti appartenenti ad una organizzazione criminale che vendeva a centinaia di migliaia di euro filmati che riprendevano bambini stuprati da animali ... il sacerdote che avete conosciuto qui a Pordenone, Don Fortunato di Noto, ha denunciato alla polizia queste bestie, non so come altro definirli, che sono riuscite a fare quello che neanche al diavolo verrebbe nella mente di fare ... ora, se voi foste Dio che cosa fareste a questa gente? ... Non merita la nostra generazione di fare la fine di Sodoma e Gomorra? Io voterei: si lo merita! Perchè i bambini non si toccano ... siamo riusciti a far morire ogni 5 secondi un bambino di fame nella nostra società ... io vi chiedo ma voi cosa rispondereste? Signore vogliamo la giustizia sulla terra ... questa società mi fa orrore e non la sopporto più ... siate certi che primo o poi questo Dio Adonay darà l'ordine di intervenire e interverrà ... intanto aspettatevi forti reazioni della natura ... terremoti, maremoti ... è la terra che reagisce alla nostra violenza ... non prendetemi per un tiranno, io amo il Cristo, ma Lui stesso ha detto: -Beati coloro che hanno sete e fame di giustizia perchè saranno saziati e io faccio parte di questa categoria perchè sono un guerriero, non sono un violento ma sono un guerriero”.

In una calda giornata di sole ci ritroviamo all'arca per una nuova lezione spirituale, perle di saggezza si diffondono nell'aria serena e luminosa della nostra casa allietata dai nostri bambini che giocano intorno a noi nel verde prato colorato dai fiori e protetto dalla nostra saggia quercia testimone del vangelo di questo tempo. Il Calice vivente ci parla e il suo Verbo insegna ai nostri spiriti il valore della vita, il rispetto profondo, delicato, assoluto per gli spiriti che si accostano alla verità, per gli spiriti che cadono in errore ma che desiderano cambiare, rinnovarsi ... come cristalli da rispettare ciascuno nella più profonda intimità ... e non si finisce mai di imparare ...
Il missionario Mario Verardi è venuto a trovarci, ad incontrare Giorgio, un esempio come il nostro Raul di donazione totale verso il prossimo, un esempio di vero missionario di Cristo che insieme alla sua compagna, la dolce e forte Anna Maria ci onorano della loro presenza. Persone che nonostante l'età non cedono alla stanchezza che il corpo fisico richiama, perchè il tempo è poco e i bambini ad avere bisogno sono tanti ...troppi ... bambini che aspettano di mangiare ... di dormire ... di essere protetti e amati ... in Africa ... in America ... in Asia ... in India ... in tutto il mondo. “Se tutta la gerarchia della chiesa” dice Giorgio “avesse fatto quello che hai fatto tu, caro Mario, non ci sarebbero più morti di fame nel mondo ... ma dobbiamo andare avanti ...”
Anche il nostro caro piccolo Mattia che come un riflesso di Padre Pio ci visita portando consolazione a Giorgio con il suo sorriso, con i suoi occhi limpidi e puri di un bimbo molto speciale. Così in questa atmosfera di pace ascoltiamo le parole del Segno che parla ...

Gli atti impuri
“Gli atti impuri sono commessi da un uomo quando questo commette una violenza su un bambino, quando esercita sesso con venti prostitute solo perchè deve esprimere il suo desiderio bestiale, quando, con tutto il rispetto per gli omosessuali, due uomini o donne della stessa natura praticano sesso ... l'omosessuale credente in Cristo può esercitare la sua omosessualità platonicamente, ma non esercitare l'atto sessuale perchè è contro natura ... l'innamoramento con un altro essere non deve per forza essere vissuto anche sul piano fisico ... gli atti impuri sono commessi quando si esercita la pornografia, la pedopornografia, quando si inquina la madre terra, quando si tradisce la propria famiglia senza un motivo (quando vi è una motivazione può essere giudicato un peccato ma non un atto impuro), altri atti impuri sono i delitti tremendi che ha compiuto la chiesa cattolica, o accoppiarsi con gli animali, la corruzione, la dominazione verso gli altri ... ma non dobbiamo nemmeno essere tiranni ci possono essere degli errori, dei peccati che non sono gravi come gli atti impuri ... Gesù disse: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra” ... non vedo in mezzo a noi atti impuri posso vedere dei peccati ma non atti impuri ... siamo persone che sbagliano ... in riferimento al tuo esempio e alla tua domanda posso dirti che ho visto persone che lasciavano il proprio compagno o la propria compagna per mettersi con un altra persona e sbagliavano e poi ne hanno pagato le conseguenze e ho visto anche, da queste nuove unioni misteriose, nascere dei profeti ... ecco perchè non dico niente, perchè la vita privata delle persone è strettamente personale ma se mi si chiede un parere devo dire ciò che penso e cioè che di fronte alla Legge, cioè di fronte a ciò che Gesù ci ha insegnato è un errore il tradimento della coppia, soprattutto quando si hanno dei figli in particolare figli piccoli, a meno che non ci sia dietro una volontà divina, un disegno divino, e siccome io non sono nella mente di Dio non posso giudicare. Noi abbiamo l'obbligo, l'ordine, pena essere puniti severamente, di suscitare il perdono dentro i nostri cuori, soprattutto di fronte a quelle anime che rivelano, a noi indegni, i loro peccati. Quando un’anima mi si avvicina rivelandomi il peccato che sta commettendo io ho il dovere di sentirmi indegno di ascoltare quell'anima perchè io sono peccatore come lei ma non sto rivelando a lei le mie schifezze, me le sto tenendo per me, allora quando Gesù mi manda un anima che mi rivela il peccato mi mette alla prova, mi mette in condizione di farmi sentire un verme di fronte a quella persona perchè mentre quella persona mi rivela umilmente il suo peccato, io nella mia arroganza e nella mia farisaica posizione sono come il giusto che la deve assolvere o condannare ... allora io devo dire a quest'anima: -Cara anima tu stai sbagliando ma stai parlando con una persona che ha fatto più peccati di te quindi cosa ti posso dire cerchiamo di non farlo più ...-. Voglio spiegarvi questo con l'esempio del Vangelo -... C'era una donna che aveva commesso adulterio e siccome oltre alla Legge di Mosè anche Gesù si era espresso molto severamente con chi commetteva adulterio, gli scribi e i farisei lo provocavano dicendoGli: -Maestro la legge dice che una donna che commette adulterio deve essere lapidata, tu cosa dici?-, E il Maestro risponde: -Chi è senza peccato scagli la prima pietra- e gli uomini se ne vanno buttando a terra ciascuno la propria pietra. Dopo Gesù dice alla donna: -Nessuno ti ha giudicato?-, -No signore- risponde la donna -nessuno-. -E allora nemmeno io ti giudico- dice Gesù -ritorna a casa e non lo fare più-. Quella donna aveva fatto un errore non aveva ammazzato qualcuno. Trasformiamolo ad oggi. Mi portano di fronte una donna sposata che è andata a letto con un altro uomo e mi dicono: “Tu che hai le stigmate cosa dici di questa donna, ha sbagliato, dovrà essere castigata, quale strada gli insegni da percorrere? Io rispondo: -La strada che insegno da percorrere a questa donna ve la dico dopo, prima vi voglio chiedere: voi avete peccato? Allora quando voi mi avrete rivelato tutti i vostri peccati io vi risponderò cosa dirò a questa donna-. Allora non è meglio cari fratelli invece caricarsi di grande umiltà e dire a colui che ci rivela il peccato: .-Senti, non lo facciamo più, preghiamo insieme, ti conviene non farlo più, ma io che ti posso dire se sono più peccatore di te?- ... E quella persona resterà profondamente colpita dalla nostra umiltà e forse in quel momento troverà la forza per cambiare. ... Tu mi hai fatto la domanda qual'è la strada cristica per aiutare un fratello che ci rivela un peccato? Ora ti rispondo: la strada cristica è l'umiltà, è affidare a Lui, Gesù Cristo, il giudizio. Il peccatore lo dobbiamo fare nostro fratello e conquistarlo facendogli capire che non è il solo a peccare ma che anche noi siamo peccatori, l'importante è lasciare questo peccato dietro di noi e sposare il Cristo perchè non ci sono persone perfette e giuste. Siamo tutti nella stessa barca. Ingordigia arroganza dominio, sono tanti i peccati che possiamo aver commesso o che potremmo commettere, quindi indirizziamo quel fratello con l'umiltà e l'amore verso il cambiamento.

Il volto di Dio
Gesù chiama a se Pietro, Giacomo e Giovanni che erano i Suoi tre apostoli più predisposti a determinati discorsi spirituali e li porta con Se sul monte a pregare ... mentre Gesù prega avviene una trasfigurazione ... gli apostoli racconteranno che mentre Gesù pregava il Suo voltò cambiò d'aspetto e la Sua veste diventò candida e sfolgorante, divenne cioè di luce, poi videro scendere dal cielo una nuvola di luce, e sappiamo di che cosa si tratta, e da questa nube uscirono due esseri che erano Mosè ed Elia e iniziarono a parlare con Gesù. Gli apostoli si spaventarono a morire, immaginate poveretti, prima vedono Gesù trasfigurarsi, e già erano rimasti pietrificati, poi vedono arrivare Mosè ed Elia da un altro mondo ... Mentre Gesù da quella forma di Luce comincia a riprendere nuovamente la Sua forma umana, gli apostoli riprendono coraggio e gli dicono: -E' bello stare con te Signore, prepariamo tre tende per Te, per Mosè e per Elia-. Il vangelo racconta che Pietro non si rendeva conto di ciò che diceva per l'emozione ... poi la nube li avvolse tutti, anche gli apostoli, e mentre si trovavano all'interno della nube sentono una voce forte e tuonante provenire dal nulla che sconvolge gli apostoli e che dice: “Questo è il mio figlio diletto, l'eletto, ascoltatelo”. Dopo che questa voce parla tutto finisce e i tre apostoli rimangono soli con Gesù che li calma e li tranquillizza ordinando loro di non raccontare niente fino a quando Lui sarebbe risorto. Gesù impone il silenzio ai suoi apostoli perchè nessuno avrebbe capito, non avevano capito niente neanche loro, figuratevi gli altri ... Ora Gioacchino mi chiede com'era Dio, come lo avevano visto ... certamente la voce che avevano sentito parlare era Dio, Adonay, che parlava senza manifestarsi fisicamente ma nessuno vieta a Dio di personificarsi attraverso un essere umano, come quando si manifestò ad Abramo nel querceto di Mamrè ... Abramo vede due Angeli e nel centro vede questo Essere senza capelli, lucente, che era Dio che prendeva forma in un essere umano ... con Mosè invece si manifestò attraverso un roveto ardente ... Dio non ha volto ma ha un miliardo di volti ... se vuole può personificare l'uomo-Dio cioè un essere angelico, un essere superiore ... Abramo Lo vede e Lo vede mangiare la carne e bere il latte, il Padre Adonay si era manifestato personificando un essere superiore”. Flavio interviene nel racconto di Giorgio aggiungendo: “Gesù è il Verbo incarnato ma il verbo è Dio, si dice nel vangelo che questa voce, che era la voce del Verbo, aveva impaurito così tanto gli apostoli che questi si nascosero con la faccia per terra all'interno della nube”, Giorgio prosegue quindi continuando a raccontare i passi del vangelo come un ricordo “ ... La stessa voce si manifesta ancora una volta, dando un altro grande segno pubblico, mentre Gesù si trova nella sinagoga. Mentre Gesù parla nel tempio i giudei che non Gli credono lo tempestano di domande e lo provocano, Gesù si difende benissimo con la Sua autorità, riportando le scritture a memoria, ricordando che Mosè parlò di Lui, che le scritture parlano di Lui e che loro sono in errore perchè non Gli credono, quindi si accende un dibattito molto forte tra Gesù e questi giudei che cercano di metterlo in difficoltà, con cattiveria, con l'intento di trovare il movente per arrestarlo, quando Gesù dice: -Se non credete in me non potrete andare al Padre, io e il Padre mio siamo la stessa cosa, io non faccio la mia volontà ma di Colui che mi ha mandato, la gloria non viene da me ma dal Padre mio e chi glorifica me glorifica il Padre- e in quel momento si sente una voce che dice: “Io ho glorificato mio figlio”. Nel tempio erano presenti ottocento, mille persone, tutte accalcate che volevano ascoltare Gesù e in più tutta la folla di persone al di fuori in quanto all'interno non vi era più posto, quando questa voce si manifesta il tempio trema e persino le persone che si trovavano fuori esclamano: -È stato un tuono!-. Invece fu quella voce che calmò la bestialità dei giudei, i quali avrebbero voluto uccidere il Maestro in quel momento. Quando la voce termina di parlare Gesù dice: “Non è per me il segno ma per voi che non volete credermi”. Anche quando Giovanni Battista battezza il Maestro Gesù si manifesta la stessa voce e dice: “Questo è il mio figlio diletto nel quale mi sono compiaciuto” anche se in questa circostanza non erano presenti tante persone come quelle che invece erano state testimoni nel tempio. Eppure il popolo malgrado avesse ricevuto questi grandi segni lo manda in croce lo stesso ... ma adesso Lui ritornerà con la giustizia ...

Rapporto genitori figli
La responsabilità di tutti questi giovani che si uccidono è della società che non propone nessun futuro ai ragazzi, è dei genitori che pensano solo a provocare orgasmo materiale ai ragazzi, quando loro hanno bisogno di valori interiori, di un futuro dove possano essere felici insieme. Che cosa propone la televisione? Materia, sesso, successo, soldi, potere, sopraffazione ... dietro i banali motivi per la quale si scatenano reazioni violente o il desiderio di uccidersi nei nostri giovani si nasconde una profonda crisi interiore dei ragazzi che i genitori sono lontanissimi dal capire, io sono molto arrabbiato con i genitori ... genitori che cadono dalle nuvole quando si trovano coinvolti nelle tragedie che colpiscono i loro figli e non capiscono ... genitori che mettono i figli davanti alla tv per tutta la giornata perchè hanno problemi in ufficio o l'amante da incontrare o la vacanza, ma che genitori sono questi? I genitori oggi, spesso, troppo spesso se ne fregano dei figli e neanche parlano con loro purtroppo. La società è fatta da tutti noi ma i genitori hanno una grave responsabilità nella crescita dei propri figli, nell'insegnamento dei valori della vita da seguire, nell'esempio da dare loro ogni giorno ... ma poi vado ancora più in alto, cosa ci propongono le chiese, le scuole, i governi? Se io governassi in Italia pretenderei dai ragazzi delle scuole medie inferiori e da quelle superiori i voti massimi, per poter essere promossi, sulle materie di base che sarebbero: educazione alla legalità, comportamento, lettura della costituzione e sua interpretazione, storia delle religioni, poi esigerei dagli insegnanti che scendessero al dialogo con il giovane, cercando di capire di cosa ha bisogno, proporre iniziative che lo rendano felice, libero, cercare di costruire per loro una società più giusta, migliore, che non gli propini il materialismo sfrenato.
Davide, Stefano, Lorenzo, voi che avete 14/15 anni siete attratti da ciò che fanno tutti i ragazzini della vostra età ma dovete stare attenti perchè vi possono proporre delle cose che poi vi rovinano la vita, dovete essere molto attenti e dovete ringraziare quello che adesso la vita vi sta offrendo, la possibilità di ascoltare e di crescere in un discorso spirituale, la fortuna di avere dei genitori esemplari, degli amici speciali, di avere l'arca che vi tutela e vi protegge, cari ragazzi miei dovete custodire queste cose preziose perchè è una grande fortuna averle e non a tutti è dato di riceverle. Guardate ciò che accade ai ragazzi della vostra età oggi ... alcuni si uccidono, altri si sentono vuoti, soffrono, piangono e non sanno perchè, altri ancora si drogano e vivono drammi terribili invece voi, anche se a volte vi annoiate, vi ritroverete questa grande fortuna e la valorizzerete tanto quando avrete 18, 20, 22, 25 anni.
2725932
Vogliamo un Mondo Diverso Visite: 2258 Vogliamo un mondo diverso, vogliamo nazioni diverse, vogliamo governanti che sappiano...
Discussione
01/05/2021 13:07:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione