Forum - Il mio nuovo piccolo mondo

Partecipante
palom.bella 26/11/2020 ore 12:04 Quota

(nessuno) Veronica Jaeger

"A Sense of Being" di Veronica Jaeger

Fare qualcosa dal nulla, insieme alla sensazione di disconnettersi dalla realtà della vita quotidiana a quella che ho inventato, è ciò che mi fa approfondire il processo di creazione. Le comuni domande esistenziali sull'universo, la vita, la morte e la coscienza mi hanno sempre incuriosito, ma tutto questo chiedermi di solito mi lascia con un mucchio più grande di domande invece che di risposte.




Partendo da queste idee, il mio lavoro inizia a dispiegarsi in una serie di esplorazioni di ritratti immaginari che si fondono con diversi elementi: forme geometriche, linee, nuvole, aria che creano la maggior parte dei soggetti nel mio lavoro recente. Alcuni di loro stanno diventando o si stanno trasformando in qualcos'altro, forse causati dall'aria che respirano, trasformandosi in un altro tipo di struttura, o in un diverso tipo di essere. Di solito sono affascinato dalle scoperte che collegano il passato con il futuro, lo spazio, il tempo e i loro legami con i nostri misteriosi edifici antichi in cui l'umanità, la natura, l'arte e l'architettura si fondono con l'universo.

2704142
"A Sense of Being" di Veronica Jaeger Fare qualcosa dal nulla, insieme alla sensazione di disconnettersi dalla realtà della vita...
Discussione
26/11/2020 12:04:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
palom.bella
Partecipante
palom.bella 26/11/2020 ore 12:04 Quota

(nessuno) Veronica Jaeger

Sono sempre stato interessato a dipingere ritratti, quindi la maggior parte dei personaggi nel mio lavoro sono basati su teste o volti, ma in un modo più non convenzionale. Sono in parte umani, in parte qualcos'altro. Nella storia dell'arte è comune vedere molti modi di interpretare il ritratto e la figura, distorcere e cambiare la realtà per mostrare la prospettiva dell'artista, e questo è quello che credo di fare. Cerco di concentrarmi su una realtà interiore invece che sul mondo esterno in cui abbondano emozioni, drammi e conflitti. A volte sono giocosi e talvolta nostalgici. Non intendo comunicare emozioni, ma più un'introspezione o un senso dell'essere.

palom.bella
Partecipante
palom.bella 26/11/2020 ore 12:05 Quota

(nessuno) Veronica Jaeger

Le mie influenze provengono da letture sull'arte antica e classica, la filosofia, la coscienza e dallo sguardo all'arte vecchia e nuova. Sento un legame con le opere e i colori degli artisti rinascimentali e di alcuni surrealisti latinoamericani, come Leonora Carrington e Frida Kahlo . Ammiro le opere di Hieronymus Bosch . Aveva una comprensione e una visione personale molto forte dell'umanità, della natura e dello spirituale, che è ancora attuale ai nostri tempi.

La mia intenzione è di fare un lavoro che sia universale, deridendo la realtà palpabile e il suo falso senso di normalità e stabilità nel mezzo della sua esistenza caotica.


veronicajaeger.com


Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione