Foto inserita da SheRocky il 5 luglio nella raccolta Con la mente verso la frontiera

Commenti

Mostra più commenti (TOT precedenti)
Paolo.Indaro

Paolo.Indaro - sabato 17 luglio 2021

@tex.965:

L’ultimo intervento di manutenzione che è stato effettuato sul Golden Gate Bridge, che attraversa il cosiddetto “Golden Gate”, ovvero lo stretto che separa la baia di San Francisco dall’Oceano Pacifico. Riguarda la lunga pista ciclabile che corre sul ponte. Al fine di assicurare la sicurezza dei ciclisti, e la stabilità complessiva del ponte, si è proceduto a sostituire le ringhiere laterali. Il lavoro è stato eseguito a regola d’arte, ma qualcosa è iniziato ad accadere fin dal giorno in cui la nuova ringhiera è stata inaugurata. Adesso il Golden Gate Bridge “canta”. Solo che la voce con cui lo fa non è esattamente equiparabile a quella di Maria Callas. I cittadini hanno infatti cominciato a lamentarsi fin da subito, inondando di chiamate il call center cittadino. Ogni volta che il vento spira da una certa direzione, un suono spettrale comincia a diffondersi in tutta la baia. Sembra infatti dotato dell’inquietante capacità di raggiungere praticamente ogni viuzza di San Francisco. Le definizioni che vengono date di questo suono sono diverse.Qualcuno dice che il Golden Gate Bridge canta, ma c’è anche chi sostiene che urli. Il suono che emette sembra un fischio, o un grido disperato. Per qualcuno è un ululato. Infine c’è chi dice che sembra il suono emesso da un enorme kazoo. In tutti i casi, si chiede di fare qualcosa perché nei giorni in cui il vento soffia a favore della pista ciclabile alla gente sembra di impazzire.L'argomento ha assunto una dimensione tale che persino il Servizio meteorologico nazionale ha fornito informazioni. Per ottenere l'emissione di quel suono speciale, sono state necessarie raffiche di vento fino a 67 chilometri all'ora, ma con valori costanti tra 48 e 56 chilometri all'ora. Nelle contee vicine quei valori sono stati addirittura superati. Ma per la brava gente di San Francisco ci sono cattive notizie. Paolo Cosulich-Schwartz, portavoce della Highway and Transportation District che si occupa della manutenzione del Golden Gate Bridge, sostiene che le nuove ringhiere installate sono necessarie. Servono infatti alla futura stabilità del ponte e alla sicurezza dei cittadini. Detto altrimenti: rimarranno dove sono, con buona pace delle orecchie degli abitanti della baia. Al posto loro, però, non ci lamenteremmo più di tanto. Avercene, di amministrazioni che si preoccupano della manutenzione dei ponti.

https://twitter.com/i/status/1269382496275148800
tex.965

tex.965 - lunedì 19 luglio 2021