Forum - Miti e Leggende

Proprietario
tex.965 30/04/2021 ore 21:40 Quota

(nessuno) Artemide, dea della caccia e della natura selvaggia.






Artemide, dea della caccia e della natura selvaggia, è profondamente connessa all'orso. Probabilmente, il suo stesso nome deriva dal greco arktos, che significa Orso.

Tra i celti continentali si venerava la dea Artio, raffigurata come un'orsa o assieme a uno di questi animali. Il culto dell'orso è presente sin dal paleolitico, e accompagna l'umanità attraverso i secoli.

In questo periodo, a Brauronia, nell'Attica, si celebravano presso il tempio di Artemide delle festività iniziatiche in cui le giovinette passavano all'età adulta. Erano chiamate arktoi, cioè orsette, e compivano una danza imitando il movimento dell'orsa.

Il mito di Callisto, la ninfa seguace di Artemide che venne tramutata in orsa da Zeus, suo amante, nel tentativo di nasconderla alla moglie gelosa, e che infine divenne l'Orsa Maggiore, o quello di Atalanta, rispecchiano questo culto.

Atalanta venne abbandonata dal padre, che desiderava un figlio maschio, ma Artemide mandò un'orsa a prendersene cura. La giovane crebbe, mostrando di possedere audacia, forza e abilità nella caccia, tanto da non essere seconda a nessun uomo e ottenere infine la benevolenza del padre.

Secondo alcune versioni del mito, Atalanta fu l'unica donna a prender parte nell'impresa degli Argonauti, mentre in altre non poté imbarcarsi, ma dimostrò comunque la sua abilità, ferendo per prima il feroce Cinghiale Caledonio.
2725835
« immagine » Artemide, dea della caccia e della natura selvaggia, è profondamente connessa all'orso. Probabilmente, il suo stesso...
Discussione
30/04/2021 21:40:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
Moderatore
AbbaZuzzu09 01/05/2021 ore 03:10 Quota

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione