Forum - Bei Tempi

Proprietario
poitispiego 02/06/2021 ore 10:52 Quota

(nessuno) Festival di Sanremo - Uomini Italiani che hanno partecipato 1 sola volta



Alessio Colombini (Livorno, 1º gennaio 1951) è un cantante e arrangiatore italiano.

1983 - Scatole cinesi


’universo e’ dentro noi
forse non lo sai
quanto amore c’e’ se lo vuoi
seguimi e vedrai
in una citta’, una grande citta’
che contiene nel cuore
ogni citta’ del mondo;
quanta gente che si muove,
come respiro….ogni secondo.
Su una grande strada che
nella madre di ogni via che va,
sulla tua strada nascera’
sotto i vasi che farai..

(Coro:L’universo e’ dentro noi)

Mi manchi piu’ che mai

(Coro:quanto amore c’e’ se lo vuoi)

Seguimi e saprai
che c’e’ una casa molto grande perche’
ogni casa del mondo
nasconde tra le sue pareti
come scatole cinesi
mulino nel muro, vetri sui vetri,
nell’immensa stanza che
infinite stanze ha dentro se
quella porta che aprirai
(Coro: quella porta che aprirai)
sara’ l’ultima per te.
Guarda in quella stanza c’e’
un uomo solo che aspetta te
cerca in fondo ai sogni suoi

(Coro: cerca in fondo ai sogni suoi)
l’universo ha dentro noi
(Coro: l’universo ha dentro noi)
Dentro noooooi
(Coro: l’universo ha dentro noi)
Dentro noooooi….ora tu lo sai
2730322
« immagine » Alessio Colombini (Livorno, 1º gennaio 1951) è un cantante e arrangiatore italiano. 1983 - Scatole cinesi « video » ...
Discussione
02/06/2021 10:52:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
poitispiego
Proprietario
poitispiego 02/06/2021 ore 10:52 Quota

(nessuno) Festival di Sanremo - Uomini Italiani che hanno partecipato 1 sola volta



Riccardo Azzurri (Firenze, 13 aprile 1953) è un cantautore italiano.

1983 - Amare te


Te, limone e panna è amare te
Rossetto fragola è amare te
Maglione e minigonna è amare te
Te, la voglia che mi spoglia è amare te
Un’aspirina in due è amare te
Andare piano in auto è amare te
Attenta a non illudermi
Rimetti l’ora indietro e ripensami
Stavolta ne morirei
Stavolta so che non ce la farei
Complicazioni inutili
Solo se amore alza le tue ali al cuore
Amare te è una follia
(Te, io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te è una magia
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
E questa volta non mi sbaglio, lo sento
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Sei l’amore vero
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Amare te è allegria
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te è armonia
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Se manchi vince la nostalgia
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Tu sei mia
(Io voglio solo te, per sempre amare te)

(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
(Io voglio solo te, per sempre amare)

Te, liquerizia dolce è amare te
Portare fuori il cane è amare te
In piedi al cinema è amare te
Te, un misto-lana ai ferri è amare te
Giocare la schedina è amare te
Da oggi cerco casa è amare te
Oh, attenta a non illudermi
Rimetti l’ora indietro e ripensami
Stavolta ne morirei
Stavolta so che non ce la farei
Complicazioni inutili
Solo se amore alza le tue ali al cuore
Amare te è una follia
(Te, io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te è una magia
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
E questa volta non mi sbaglio, lo sento
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Sei l’amore vero
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Amare te è allegria
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te è armonia
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Se manchi vince la nostalgia
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Tu sei mia
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, io voglio amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
Amare te
(Io voglio solo te, per sempre amare te)
poitispiego
Proprietario
poitispiego 02/06/2021 ore 10:52 Quota

(nessuno) Festival di Sanremo - Uomini Italiani che hanno partecipato 1 sola volta



Rodolfo Santandrea, noto come Santandrea (Faenza, 6 luglio 1961), è un cantautore italiano.

1984 - La Fenice


L'orizzonte mattutino
Si confonde fra i vapori
Sguardo grigio di metallo
Occhi torbidi al risveglio
Luce alta silenzio
Mi darà qualche spiraglio
Vento basso e mormorante
Mi sussurra
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
Puoi distruggerla come vuoi
Ti rinasce da dentro
La Fenice rinasce in te
E tu vivi, vivi, vivi
La gioiosa sua romanza
Si riempie di menzogna
Comq falso quando danza
Sull'asfalto della piazza
Come l'alba che hai umiliato
Si strofina in cima al mare
A quel luogo persistente mi ricorda
La Fenice
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
La Fenice
La Fenice rinasce
Dalle ceneri cresce
Ogni volta
Puoi distruggerla come vuoi
Ti rinasce da dentro
La Fenice rinasce in te
E tu vivi, vivi, vivi
La Fenice rinasce
La Fenice ricresce
Rinasce
Il suo viso consumato
Da una vita inopportuna
Mi confondo fra i vapori
Delle ceneri di lei.
poitispiego
Proprietario
poitispiego 02/06/2021 ore 10:52 Quota

(nessuno) Festival di Sanremo - Uomini Italiani che hanno partecipato 1 sola volta



Marco Rancati (Piacenza, 16 marzo 1957) è un cantante italiano.

1985 - Occhi neri


Occhi neri guarda in alto e poi bum vola via
Labbra rosse e i suoi pensieri bum che seguono la scia
Diciott’anni e ancora non lo sa
Si dimentica sempre a casa la carta d’identità
Occhi neri poi mi guarda puoi venire anche tu
No sta tranquilla non posso vai avanti tu
Quasi un anno e un’ora non lo so
Se la sua vita è un po’ cambiata da quando è con me
Ma so soltanto che nel cielo nel cielo nel cielo non c’è
Una stella uguale più grande di lei
Provo a fare un salto e già non la sfioro più
È come un’astronave che parte non la vedo più
È come una città che si accende si accende si accende per me.
Ma la vita ci sorprende ogni giorno di più
Puoi far finta di niente non ricordarti più
A vent’anni ancora non lo so
Se veramente sono uno felice oppure no
Occhi neri l’ho incontrata ieri in periferia
Era li che mangiava da sola in una pizzeria
Dietro i vetri sembrava da buttare via
Poi ho incontrato il suo sguardo lei si è accorta di me
Ma so soltanto che nel cielo nel cielo non c’è
Una stella uguale più grande di lei
Provo a fare un salto e già non la sfioro più
È come un’astronave che parte non la vedo più
È come una città che si accende si accende per me.

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione