Asperula Odorosa

Asperula Odorosa
Foto inserita da romana1.RM il 22 maggio nella raccolta ^ Le Spezie ^

Commenti

Mostra più commenti (TOT precedenti)
romana1.RM

romana1.RM - sabato 22 maggio 2021

@Sgrinfia.8

Il nome italiano del genere deriva dal latino asper = ruvido, con riferimento al fusto e foglie della
pianta.
La stellina o stella odorosa, nomi popolari dell’asperula, possiede svariati poteri che si riflettono
in credenze e superstizioni.
Nella superstizione, l’asperula veniva utilizzata contro tutte le «forze cattive e demoniache». Con una
mistura di asperula, iperico, menta poleggio e ortica si potevano addirittura scacciare le streghe




Botanica e cultura
Nome: Asperula – Galium odoratum (sin. Asperula odorata)
(Rubiaceae)
Nomi popolari: stellina, stella odorosa
La pianta, appartenente al genere caglio (Galium) si trova in Europa, Nordafrica e fino alla Russia.
L’asperula perenne fiorisce particolarmente bene nei boschi misti di latifoglie, ma anche nelle radure
di conifere, in terreni ricchi di sostanze nutritive, fino ad altezze di ca. 1400 metri s.l.m.
La pianta erbacea raggiunge altezze da 15 a 25 cm.
La pianta si riproduce semplicemente dividendo i rizomi striscianti rosso-marrone.
Le piccole ombrelle bianche sono molto decorative e conferiscono gradevoli accenti cromatici ai terreni
boschivi ricchi di humus.
Le foglie verdi e succose dell’asperula si raccolgono dalla fine di aprile all’inizio di giugno. Si raccolgono anzitutto i 3–4 livelli di foglie superiori della pianta non ancora in fiore e, se già fiorita, non
si dovrebbero utilizzare troppi germogli. Poiché l’asperula sprigiona la cumarina, sostanza dolce e dal
profumo di fieno fresco, appena dopo l’avvizzimento, l’erba si dovrebbe raccogliere alcune ore prima
dell’utilizzo.
La cumarina è un ingrediente vegetale dal piacevole aroma speziato.
In dosi elevate, può però causare nausea, vertigini e intorpidimento, per cui l’asperula deve essere
assunta con una certa prudenza. Come regola generale, non si dovrebbe superare la dose di 3g di erba
fresca per litro di liquido.
romana1.RM

romana1.RM - sabato 22 maggio 2021

@seaMYLOVE



Impiego nella medicina naturale
L’erba essiccata dell’asperula, unita ad altre erbe come la lavanda e la melissa, è adatta anche per
l’imbottitura di un morbido cuscino.
Bagnata con il vino, la piccola pianta perenne dovrebbe «rallegrare i cuori».
Le foglie fresche triturate in mano possono essere anche impiegate per uso esterno, per lenire i morsi
di insetti. Le foglie fresche fanno coagulare velocemente il sangue delle ferite.
Le foglie essiccate sotto i tappeti e tra la biancheria, tengono lontane le tarme e gli insetti indesiderati
di ogni genere.
Le caratteristiche positive per la salute – diuretica, calmante e coadiuvante per le funzioni epatiche e
l’insonnia – sono note da secoli.
Per l’uso interno dell’asperula, si consiglia invece di consultare uno specialista (erborista, naturopata,
fitoterapista ecc.).
Impiego in cucina
L’asperula viene utilizzata per aromatizzare il vino di maggio, il tè, gli alcolici e altre bevande alle erbe.
Il suo speciale aroma di cumarina riveste una grande importanza. A questo punto desideriamo ancora
ricordare che la cumarina può provocare mal di testa con un uso eccessivo. Per il vino di maggio, come
già accennato, servono max. 3g di erba fresca per litro di liquido.
I dolci a base di latte, come budini, gelatina, gelato o creme possono essere finemente aromatizzati
con i germogli giovani essiccati.
Meno noto è che questa erba fine e dal profumo di fieno fresco può essere impiegata per anche come
spezia per insaporire fantastiche ed eccezionali ricette di verdure.
Con gli steli dei fiori riuniti in ghirlande si possono realizzare profumate decorazioni da tavolo o da
tavola.
seaMYLOVE

seaMYLOVE - sabato 22 maggio 2021

@romana1.RM : :clap
romana1.RM

romana1.RM - sabato 22 maggio 2021

@xCrazyGirlx

Vino di maggio con asperula
per 4 persone
1 mazzetto di asperula
6–8 fragole
2 cucchiaini di succo concentrato di agave o di miele d’acacia
½ limone
½ l di vino bianco secco
½ l di acqua minerale
• Legare l’asperula con un filo. Lasciare appassire per un paio d’ore.
• Tagliare le fragole a fette sottili. Mescolarle con il succo concentrato di agave.
• Versare in una scodella il vino bianco, l’acqua minerale e le fragole.
Aggiungere 1–2 cucchiai di succo di limone appena spremuto.
• Appendere il mazzetto di asperula nel ponce. Le foglie danno l’aroma.
• Lasciare il ponce in infusione per ½ ora in frigorifero. Togliere il mazzetto di
asperula prima di servire.
Consiglio: se si preferisce il ponce dolce, utilizzare un vino da dessert dolce