Forum - ANCHE GLI ANIMALI HANNO UN'ANIMA

Partecipante
OosexyladyoO 06/05/2020 ore 11:46 Quota

(nessuno) La leggenda della farfalla blu







La leggenda della farfalla blu ha origini molto antiche e ancora oggi conserva la saggezza che l’ha vista nascere.

La leggenda narra di un uomo vissuto molti anni fa che, dopo la perdita di sua moglie, rimase solo con le sue due bambine da accudire. Piccole ma estremamente intelligenti, le figlie dell’uomo era curiose e desiderose di scoprire la vita.

Per accontentare la loro sete di conoscenza, l’uomo portò le sue figlie presso un villaggio dove viveva un saggio, a lui chiese di prendersi cura delle bambine e insegnargli il senso della vita.

Giorno dopo giorno le bimbe esplorarono il mondo e la natura e con l’aiuto del vecchio saggio trovavano le risposte a tutte le loro domande, tuttavia non contente, decisero di escogitare una trappola per conoscere i limiti umani.

“Come possiamo ingannare il saggio? Quale domanda potremmo fargli per coglierlo impreparato?” Chiese la sorella minore.

La sorella maggiore le mostrò una splendida farfalla blu “Lei ci permetterà di ingannare il maestro con una domanda a trabocchetto. Andremo da lui e io terrò la farfalla nascosta in una mano. Domanderò poi al saggio di dirmi se la farfalla che ho in mano sia viva o morta. Se egli mi dirà che è viva, stringerò forte la mano e la ucciderò. Se risponderà che è morta, la lascerò libera. Qualunque sia la sua risposta sarà dunque sempre errata”

Così le due bambine, complici di quella trappola, raggiunsero il saggio per metterle alla prova. “Saggio” – disse la più grande – “sapresti indicarci se la farfalla che ho tra le mani è viva o morta?” Lui le guardò entrambe e disse “Dipende da te, essa è nelle tue mani”.

Questa storia ci insegna che tutti abbiamo una farfalla blu che rappresenta nient’altro che la nostra vita: il presente e il futuro sono unicamente nelle nostre mani. Tutti gli ostacoli che incontriamo sul nostro cammino, quei problemi che ci sembrano insormontabili, non sono nulla rispetto al grande potere che abbiamo, quello di scegliere, quello di vivere.

Noi siamo le responsabili dei nostri fallimenti, ma anche delle conquiste e delle gioie. Noi siamo padrone della nostra vita e la farfalla blu ce lo ricorda.
2672995
« immagine » La leggenda della farfalla blu ha origini molto antiche e ancora oggi conserva la saggezza che l’ha vista nascere. L...
Discussione
06/05/2020 11:46:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
loredana1954
Amministratore
loredana1954 06/05/2020 ore 16:56 Quota

(nessuno) La leggenda della farfalla blu

@OosexyladyoO : @missdea69



La leggenda della farfalla blu narra di un uomo vissuto molti anni fa, rimasto vedovo e con due figlie di cui prendersi cura.

Le due bambine erano estremamente curiose, intelligenti e desiderose di imparare. Per saziare la loro fame di conoscenza, riempivano in continuazione il padre di domande. Talvolta egli dava loro risposte sagge, ma non sempre era facile convincere le due bambine o rispondere correttamente ai loro quesiti.

Notando l’inquietudine delle sue due figlie, l’uomo decise di mandarle in vacanza presso un saggio che viveva sull’alto di una collina, per convivere insieme ed imparare da lui. Il saggio si mostrò in grado di rispondere senza alcuna esitazione a qualsiasi quesito da parte delle due bambine.



Un giorno, però, le due sorelle decisero di architettare un’astuta trappola per il saggio per poter misurare la sua saggezza. Una notte, le due si misero ad ideare un piano: proporre al saggio una domanda alla quale egli non fosse in grado di rispondere.

– Come possiamo ingannare il saggio? Quale domanda potremmo fargli per coglierlo impreparato? – domandò la sorella minore.

– Aspettami qui, te lo mostro subito. – rispose la più grande.

La sorella maggiore discese la collina, e passata un’ora, tornò con il grembiulino chiuso a mo’ di sacco, nascondendo qualcosa.

– Cos’hai lì? – chiese la sorella piccola.

La sorella maggiore infilò una mano nel grembiule e mostrò alla bambina una splendida farfalla blu.

– Che meraviglia! Cos’hai intenzione di farne?




– Sarà questa l’arma che ci permetterà di ingannare il maestro con una domanda a trabocchetto. Lo cercheremo e, una volta trovato, terrò la farfalla nascosta in una mano. Domanderò poi al saggio di dirmi se la farfalla che ho in mano sia viva o morta. Se egli mi dirà che è viva, stringerò forte la mano e la ucciderò. Se risponderà che è morta, la lascerò libera. Qualunque sia la sua risposta sarà dunque sempre errata.

Accogliendo la proposta della sorella maggiore, entrambe le bambine si misero alla ricerca del saggio.

– Saggio – disse la più grande – sapresti indicarci se la farfalla che ho tra le mani è viva o morta?

Al che il saggio, con uno scaltro sorriso, rispose: “Dipende da te, essa è nelle tue mani”.



Il nostro presente e il nostro futuro sono unicamente nelle nostre mani. Quando qualcosa va storto, non bisogna dare la colpa a nessuno. Siamo sempre e solo noi gli unici responsabili di ogni nostra perdita e ogni nostra conquista.

La farfalla blu rappresenta la nostra vita. Sta a noi decidere cosa fare di essa.




Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione