Forum - Agorà

Amministratore
tex.965 23/03/2021 ore 14:05 Quota

(nessuno) La Certosa di Parma




La Certosa di Parma (titolo in francese: La Chartreuse de Parme) è un romanzo scritto da Stendhal, pubblicato nel 1839. Racconta la storia di un nobile italiano durante l'Età napoleonica e il successivo periodo della Restaurazione. L'ispirazione gli venne dal ritrovamento di un manoscritto inautentico - L'origine delle grandezze della famiglia Farnese, una "cronaca" rinascimentale e per molti aspetti fantasiosa - sulla dissoluta giovinezza di Alessandro Farnese, futuro Papa Paolo III, e alter ego del protagonista del romanzo, Fabrizio del Dongo. A tale manoscritto si deve oltre alla figura del giovane protagonista, della zia protettrice e del suo integerrimo amante, il patronimico Clelia, l'episodio della prigionia e dell'evasione di Fabrizio, nonché la trasposizione di Castel Sant'Angelo in quella del carcere parmense. Secondo Balzac - lettore entusiasta che parla, in un celebre saggio apparso nel terzo numero della « Revue Parisienne » il 25 settembre 1840, di capolavoro per la Chartreuse - i personaggi erano così veri da presupporre una diretta derivazione da persone reali: il Principe di Metternich è ritratto nel conte Mosca, la Principessa di Belgiojoso nella Sanseverina. Per primo, Balzac avanza l'ipotesi che lo stato di Parma e Ranuccio Ernesto IV possano essere Francesco IV d'Asburgo-Este e il suo Ducato di Modena.

Il titolo dell'opera si riferisce al monastero dell'Ordine certosino, il quale curiosamente è menzionato solo nell'ultima pagina dell'opera e non figura come luogo significativo nel romanzo.

Fu composto di getto a Parigi - in un edificio al numero 8 di rue de Caumartin, fra il 4 novembre e il 26 dicembre 1838 - durante una volontaria reclusione dell'autore durata 52 giorni. Lo scrittore, trincerato nel suo studio, diede ordine alla servitù di rispondere « il signore è a caccia » a qualsiasi importuno che fosse venuto a cercarlo, turbando così il suo produttivissimo auto-isolamento. Secondo la tradizione, tale romanzo non sarebbe stato scritto direttamente da Stendhal, bensì dettato, parola per parola, ad un abile copista, unico estraneo ammesso nel rifugio dell'artista.

Il romanzo è stato suddiviso dall'autore in due parti: Libro Primo e Libro Secondo.
2720163
« immagine » La Certosa di Parma (titolo in francese: La Chartreuse de Parme) è un romanzo scritto da Stendhal, pubblicato nel 18...
Discussione
23/03/2021 14:05:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
tex.965
Amministratore
tex.965 23/03/2021 ore 14:06 Quota

(nessuno) La Certosa di Parma




Annoverato tra i maggiori scrittori francesi dell'Ottocento, le sue opere figurano tra i classici della letteratura europea.

Nato a Grenoble, nella Francia sud-orientale, e morto a Parigi nel marzo del 1842, Marie-Henri Beyle scelse lo pseudonimo Stendhal, ispirandosi al mondo dell'arte per cui nutriva un profondo interesse. Il nome richiamava la città tedesca Stendal che aveva dato i natali al celebre storico dell'arte Johann Joachim Winckelmann.

Orfano di madre e insofferente al bigottismo del padre, sposò l'impresa napoleonica, arruolandosi nell'esercito e combattendo in Italia, Germania e Russia. Innamorato del Bel Paese e del suo patrimonio artistico (raccontato in alcuni saggi), qui visse a lungo e ambientò uno dei due suoi romanzi più noti: La Certosa di Parma.

L'altro, Il rosso e il nero, è uno dei capisaldi della letteratura ottocentesca, nonché un modello ante litteram del romanzo psicologico europeo, portato poi alla massima espressione dai successivi Svevo, Pirandello, Joyce, Flaubert e Dostoevskij. La prosa di Stendhal, d'impronta realista, si caratterizza per uno stile essenziale e per una marcata sensibilità romantica.
14976292
« immagine » Annoverato tra i maggiori scrittori francesi dell'Ottocento, le sue opere figurano tra i classici della letteratura ...
Risposta
23/03/2021 14:06:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione