Forum - A Casa di Katleen si entra a piedi nudi

Proprietario
Katleen1985 12/03/2021 ore 10:35 Quota

Impressionato Il caso Astrazeneca

Il caso Astrazeneca
Danimarca, Norvegia e Islanda hanno sospeso in via precauzionale l’utilizzo del vaccino AstraZeneca in attesa di avere informazioni più chiare sul rischio di effetti collaterali potenzialmente seri. Primo a prendere la decisione è stato il ministro della Salute danese, dopo diversi casi di formazione di coaguli di sangue e problemi di circolazione in persone vaccinate, riportano i media internazionali. In Italia, sempre in via precauzionale, anche l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha disposto un divieto di utilizzo di un altro lotto del vaccino dopo alcuni "eventi avversi gravi", precisando subito che "al momento non è stato stabilito alcun nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e tali eventi".
Personalmente (e non sono una no vax) mi fido poco di certe autopsie, soprattutto quando sono in gioco gli interessi di Stati e di grosse case farmaceutiche. Posso solo dire che a Napoli i casi di morte dopo il vaccino sono diverse ed io ne ho intercettate almeno 2, una riguarda un collaboratore scolastico, l'altra un infermiere di Santa maria delle Grazie di Pozzuoli, deceduto 48 ore dopo la somministrazione del vaccino per un malore cardiaco che lo ha stroncato in strada in un paesino dell'area Nord di Napoli.
"A seguito della segnalazione di alcuni eventi avversi gravi, in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi appartenenti al lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca anti Covid-19, Aifa ha deciso in via precauzionale di emettere un divieto di utilizzo di tale lotto su tutto il territorio nazionale e si riserva di prendere ulteriori provvedimenti, ove necessario, anche in stretto coordinamento con l'Ema, Agenzia del farmaco europea". Tuttavia l'assenza, allo stato di un nesso di causalità ha fatto sì che il vaccino venga ancora somministrato.
"Non ci sono attualmente indicazioni che la vaccinazione anti-Covid abbia causato" gli eventi tromboembolitici segnalati in alcuni casi da diversi Paesi europei dopo la somministrazione del prodotto scudo di AstraZeneca è anche la posizione del comitato per la sicurezza Prac dell'agenzia del farmaco Ema secondo la quale "i benefici del vaccino continuano a superare i suoi rischi e il vaccino può continuare a essere somministrato, mentre sono in corso le indagini sui casi" in questione. Tuttavia la presenza di improvvise trombosi, seppur in pochi casi, ancora, osservati pretende una profonda cautela e, soprattutto, l'adozione da parte dei vaccinati che non stanno bene ( e questi sono tanti)di farmaci antitrombotici (segue).
Modifica Elimina Sposta... Top +
Katleen1985
Proprietario
Katleen1985 12/03/2021 ore 10:38 Quota

(nessuno) Il caso Astrazeneca

Come si combatte una trombosi?
Ci sono tre diverse possibilità di trattamento. Questi procedimenti
si chiamano complessivamente terapie antitrombotiche, i medicamenti usati inibitori della coagulazione:
1. Diminuire l’adesività (cioè la capacità di aggregazione) dei trombociti alla parete vasale e tra di loro. I medicamenti impiegati a tale scopo si chiamano «inibitori dell’aggregazione deitrombociti» o brevemente «antiaggreganti piastrinici».
2. Interrompere la reazione che porta alla coagulazione. I farmaci appropriati si chiamano «inibitori della coagulazione» o brevemente «anticoagulanti».
3. Aiutare l’organismo a disciogliere i coaguli di sangue. I medicamenti appropriati si chiamano «fibrinolitici» o anche «trombolitici».
Importanti sono anche le misure di prevenzione
Fumare, oltre a tutti gli altri effetti nocivi, attiva l’aggregazione dei trombociti. Viceversa, l’attività fisica attiva la reazione di difesa dai trombi dell’organismo, la fibrinolisi. Perciò un’attività fisica regolare e la rinuncia a fumare sono due semplici misure di prevenzione dell’arteriosclerosi precoce. Grande importanzaassume però anche il trattamento di altri fattori di rischio: il diabete mellito, l’ipertensione arteriosa e le iperlipidemie (tassi sanguigni troppo elevati dei grassi). Talvolta queste misure preventive non sono sufficienti, per cui si rende necessario un trattamento con dei medicamenti antitrombotici.
Il trattamento con anticoagulanti ha lo scopo di diminuire la coagulazione del sangue. Ci sono tre tipi di anticoagulanti: l’eparina (e i suoi derivati), gli antagonisti della vitamina K, chiamati ancheantivitamina K -
Ad ogni modo è sempre importante che ogni terapia non sia "fatta da sé" ma che richieda l'intervento di un medico. Tornando a bomba sul caso Astrazeneca scopriremo tutti che se ci sono davvero rischi, il ministero della Salute consiglierà l'adozione di terapie anticoagulanti.
Non voglio creare nessun tipo di allarmismo ma bisogna alzare il livello di attenzione per tutelarsi contro ogni eventuale problema.
kokeshi.36
Amministratore
kokeshi.36 12/03/2021 ore 10:52 Quota

(nessuno) Il caso Astrazeneca

@Katleen1985 :
Kat non per allarmarsi ma concorderai che si è preoccupati.
Mia sorella si è vaccinata 10 giorni fa con Astra ed ha avuto problemi di febbre, stanchezza, testa confusa, dolore al braccio e gonfiore nel posto della puntura ed anche stanchezza e voglia non fare niente.
Passato dopo sette giorni ma ancora ora risente malessere.
Ieri sentiamo il caso di 5 persone morte in Sicilia, 3 militare e 2 operatori scolastici , vaccinati con Astra.
Normale che ora siamo preoccupate, anche se abbiamo controllato il certificato che ci hanno dato e che il lotto non è quello incriminato ma basta sapere che sia solo un lotto? Non mi sembra anche perchè i lotti non dovrebbero essere tutti uguali?
Uno dei 5 ha avuto problemi dopo 12 giorni...è tutto dire, anche perchè cosa accadrà con questo vaccino dopo tempo?
Per conclusione affermo convinta che tuto questo ha portato sfiducia nella vaccinazione ed è un grosso danno!

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione