Forum - Sogna le Stelle

Tornano in alto ad ardere le favole. Cadranno colle foglie al primo vento. Ma venga un altro soffio, ritornerà scintillamento nuovo... (Giuseppe Ungaretti - Stelle)

cheyenne.51
Partecipante
cheyenne.51 17/05/2017 ore 15:52

(nessuno) «Quanto pesa una lacrima?»

Un poeta amato da grandi e piccini. Un innovatore della letteratura dell’infanzia: stravolse la tradizionale favola con personaggi e situazioni surreali però nella quotidianità.

Rodari ha lavorato come insegnante elementare, giornalista e pedagogista.

Scrisse innumerevoli opere come: La freccia azzurra, Il libro degli errori, Le avventure di Cipollino, C’era due volte il barone Lamberto, Le filastrocche del cavallo parlante.

Opere per bambini, amate anche dal pubblico adulto.

Utilizzava la grammatica della fantasia:

Non si può essere mai sicuri di quello che un bambino impara guardando la televisione. E non si deve mai sottovalutare la sua capacità di reagire creativamente al visibile.

Se un bambino scrive nel suo quaderno «l’ago di Garda», ho la scelta tra correggere l’errore con un segnaccio rosso o blu, o seguirne l’ardito suggerimento e scrivere la storia e la geografia di questo «ago» importantissimo, segnato anche nella carta d’Italia. La Luna si specchierà sulla punta o nella cruna? Si pungerà il naso?

Un «libbro» con due b sarà soltanto un libro più pesante degli altri, o un libro sbagliato, o un libro specialissimo?

Ecco alcune citazioni del poeta:

«Quanto pesa una lacrima?» «Secondo: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra.»

C'era una volta
una povera virgola
che per colpa di uno scolaro
disattento
capitò al posto di un punto
dopo l'ultima parola
del componimento.
La poverina, da sola,
doveva reggere il peso
di cento paroloni,
alcuni perfino con l'accento.
Per la fatica atroce morì.
Fu seppellita
sotto una croce
dalla matita
blu del maestro,
e al posto di crisantemi e sempreverdi
s'ebbe un mazzetto
di punti esclamativi.
tex.965
Proprietario
tex.965 18/05/2017 ore 06:51 Quota

(nessuno) «Quanto pesa una lacrima?»

@cheyenne.51 :









S’io facessi il fornaio
vorrei cuocere un pane
così grande da sfamare
tutta, tutta la gente
che non ha da mangiare.
Un pane più grande del sole,
dorato, profumato
come le viole.
Un pane così
verrebbero a mangiarlo…
…i poveri, i bambini,
i vecchietti e gli uccellini.
Sarà una data
da studiare a memoria:
un giorno senza fame!
Il più bel giorno di tutta la storia.

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione