Forum - FOTOGRAFIA

Proprietario
tex.965 31/01/2016 ore 06:50 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”



Piotr Degler è un fotografo pluripremiato a livello internazionale nato in una famiglia di musicisti e architetti.

Dopo essersi trasferito a Torino per lavorare come designer automobilistico, Degler ha trovato la sua strada grazie alla fotografia. Oggi è infatti un fotografo specializzato nel campo auto, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. “Carros de Cuba”, questo è il nome del calendario realizzato riunendo gli scatti fotografici raccolti nel corso di un viaggio nella magica isola dei caraibi. Un vero tributo alle automobili che sono riuscite a sopravvivere per più di 50 anni grazie all’ingegnosità del popolo cubano.
2106408
« immagine » Piotr Degler è un fotografo pluripremiato a livello internazionale nato in una famiglia di musicisti e architetti. D...
Discussione
31/01/2016 06:50:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
tex.965
Proprietario
tex.965 31/01/2016 ore 06:51 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”





Riassumere in 12 instantanee scene di vita quotidiana, atmosfera ed auto mantenute per tutti gli anni dell’embargo, senza tuttavia tralasciare quelle in stato di abbandono. L’immagine simbolo della raccolta è una rarissima Mercedes 300SL “Ali di Gabbiano”, auto dalle quotazioni astronomiche, trovata in condizioni pietose sotto ad una pianta di banano.
tex.965
Proprietario
tex.965 31/01/2016 ore 06:52 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”





Ma la Mercedes non è l’unica protagonista del calendario. Il fotografo stesso racconta il suo lavoro con le parole che seguono. “Parlare di Cuba, è parlare delle sue auto. Quando nel 1959 il giovane Castro promulgò una legge per impedire l'importazione di macchine, non poteva prevedere il grande favore che avrebbe fatto a tutti noi appassionati delle quattro ruote.
tex.965
Proprietario
tex.965 31/01/2016 ore 06:53 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”




Senza saperlo, ci avrebbe lasciato in eredità veri e propri gioielli pre-revoluzionari, che oggi rappresentano una delle attrazioni turistiche dell'isola.
tex.965
Proprietario
tex.965 31/01/2016 ore 06:57 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”




Per dieci anni sognavo di visitare questo paradiso fotografico. Era qualcosa che sentivo forte dentro di me. Dieci lunghi anni desideroso di voler catturare questo paese attraverso le proprie auto. Buicks, Cadillacs o Studebakers erano cosí attese quanto desiderate. Un mese a mia completa disposizione da vivere intensamente per cercare il mio tesoro, trascorso a caccia di voci e commenti. Ho attraversato l'isola da Viñales fino a Santiago de Cuba, fermandomi in decine di paesi e città. Man mano che stringevo amicizie con intenditori e meccanici locali, si aprivano a me le porte più nascoste e chiuse alla quasi totalità dei turisti esteri. Al di là delle auto classiche americane, Cuba mi ha messo faccia a faccia con alcune delle auto più iconiche della Storia dell'Automobile”.

Gianmaria Colombo
scrib
Partecipante
scrib 31/01/2016 ore 09:21

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”







Gordonpascia
Partecipante
Gordonpascia 31/01/2016 ore 23:11 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”

All'Habana, tra le calli della Habana vieja a poca distanza dalla Bodeguita c'è un museo delle macchine dei capitalisti di prima della rivoluzione, compreso il pickup del papà di Fidel e la Chevrolet requisita con cui circolava il Che. Lo visitai più volte perchè me gustó la direttrice, unica donna di virtù della città. Dopo qualche giorno io conoscevo benissimo il museo e la Catedral ma lei non accettò mai di cenare con me
tex.965
Proprietario
tex.965 02/02/2016 ore 07:07 Quota

(nessuno) Piotr Degler “Carros de Cuba”

@Gordonpascia scrive:
Lo visitai più volte perchè me gustó la direttrice, unica donna di virtù della città. Dopo qualche giorno io conoscevo benissimo il museo e la Catedral ma lei non accettò mai di cenare con me

:mmm :mmm :firulì :firulì

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione