Forum - FOTOGRAFIA

Proprietario
tex.965 05/01/2016 ore 17:59 Quota

(nessuno) La Luce come Pennello




Con la “sciuta” di San Bartolomeo, patrono di Giarratana, ha vinto il Concorso fotografico National Geographic. Uno scatto non banale, in cui convivono la forza di un popolo, l’identità di una terra e il potere folgorante della luce: tutto quello che questo giovanissimo fotografo di Palazzolo Acreide racchiude nelle sue opere ispirate dallo stile di Ferdinando Scianna.
2097317
« immagine » Con la “sciuta” di San Bartolomeo, patrono di Giarratana, ha vinto il Concorso fotografico National Geographic. Uno ...
Discussione
05/01/2016 17:59:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Proprietario
tex.965 05/01/2016 ore 18:01 Quota

(nessuno) La Luce come Pennello




La prima volta che ha tenuto in mano una macchina fotografica, quella scatola magica attraverso cui si può giocare a fare della verità una bugia e viceversa, Salvo aveva 13 anni. A tutto il mondo di cose che si potevano scrutare attraverso l’obiettivo, trasformandole in pensiero e visione, ha continuato ad anelare negli anni faticosi dell’adolescenza. Fino a quando si è fatto prestare da un’amica una macchina fotografica e ha cominciato ad andare in giro per la sua città, Palazzolo Acreide, alla ricerca di un suo modo per raccontarla: con uno di quegli scatti ci vinse un concorso e gli regalarono una compatta digitale – la sua, finalmente – che subito è diventata il suo pennello per dipingere con la luce.
Proprietario
tex.965 05/01/2016 ore 18:03 Quota

(nessuno) La Luce come Pennello



Il tempo è passato da quel primissimo concorso di paese e da quella macchinetta conquistata con la prima esibizione di un talento covato, ha visto Salvo diventare adulto. Tutti i regali del suo 18° compleanno, quand’era ancora uno studente del Liceo Artistico, li ha investiti nell’acquisto della prima reflex. Poi ha cominciato a lavorare, facendo il possibile per guadagnare quello che gli serviva per comprare le sue attrezzature e tenendo la fotografia, la sua grande passione, come l’esercizio di libertà delle sue ore buche.
Proprietario
tex.965 05/01/2016 ore 18:15 Quota

(nessuno) La Luce come Pennello




Adesso Salvo , ha investito in uno studio fotografico e ha fatto la scommessa definitiva di trasformare il suo talento nel suo lavoro. Salvo ha letto poco di fotografia e ha imparato invece molto sulle strade, dall’esperienza che è la stessa macchina fotografica ad insegnare a chi ha voglia di apprendere come maneggiarla per arrivare a dominarla.
Proprietario
tex.965 05/01/2016 ore 18:18 Quota

(nessuno) La Luce come Pennello



“Fotografare è una maniera di vivere. Ma importante è la vita non la fotografia. Importante è raccontare”, diceva Ferdinando Scianna, il fotografo di Bagheria che ha aperto la strada ai reportage delle feste religiose: un tema che, come Salvo Alibrio oggi già autorevolmente dimostra con le sue folgorazioni per nulla ripetitive.

Il racconto e la vita, o per meglio dire il racconto della vita, è quello che anche lui – come il suo principale ispiratore – va cercando per le strade della Sicilia: “Mi piace attraversare i paesaggi, mostrare cos’è questa terra, ma poi mi piace soprattutto tornare alle persone, vedere le cose attraverso i loro occhi, studiare la loro relazione con ciò che li circonda, cogliere nei loro visi l’emozione con cui stanno consumando un’esperienza”.

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione