Forum - località-paesi-città campania

Partecipante
NAPOLETANA.30 02/09/2012 ore 08:57 Quota

(nessuno) le quattro giornate di napoli

Napoli è medaglia d’oro al valor militare, per le sue 4 giornate di resistenza e liberazione dai nazi-fascisti (27-30 settembre 1943). Napoli fu la prima, tra le grandi città europee, ad insorgere con successo contro l’occupazione nazista. Ma chi sa perché, tranne un vecchio e bel film capolavoro del neorealismo, intitolato proprio: " Le quattro giornate di Napoli" , nel 1962 diretto da Nanni Loy e candidato all’Oscar come miglior film straniero e come miglior sceneggiatura. Nella memoria della resistenza italiana Napoli è del tutto o quasi ignorata.
Le Quattro giornate di Napoli (27-30 settembre 1943) furono un episodio storico di insurrezione popolare avvenuto nel corso della seconda guerra mondiale tramite il quale, i civili, con l’apporto di militari fedeli al cosiddetto Regno del Sud, riuscirono a liberare la città partenopea dall’occupazione delle forze armate tedesche, coadiuvate da gruppi di fascisti italiani.
Iscrizione Quattro giornate di Napoli
L’avvenimento, che valse alla città di Napoli il conferimento della medaglia d’oro al valor militare, consentì alle forze alleate di trovare al loro arrivo, il 1º ottobre 1943, una città già libera dall’occupazione nazista, grazie al coraggio e all’eroismo dei suoi abitanti ormai esasperati ed allo stremo per i lunghi anni di guerra. Napoli fu la prima, tra le grandi città europee, ad insorgere con successo contro l’occupazione nazista
Le 4 giornate di Napoli
Alla memoria delle "Quattro Giornate di Napoli", è stata dedicata l’omonima piazza "Quattro Giornate", nel quartiere Vomero, in prossimità dello Stadio " Arturo Collana" , oggi sede della stazione Quattro Giornate della Linea 1 della Metropolitana di Napoli, già teatro della maggior parte degli scontri dell’insurrezione. Lapidi commemorative si trovano in via Belvedere (Masseria Pagliarone), sempre al Vomero, a via Luigi Sturzo (Masseria Pezzalonga), all’Arenella, ed all’ingresso del Palazzo della Borsa, in Piazza Bovio.
Un monumento «allo scugnizzo», figura simbolo dell’insurrezione, sorge invece alla Riviera di Chiaia, in piazza della Repubblica. Il monumento fu progettato dallo scultore Marino Mazzacurati nel 1963, e consiste in una statua di pietra che ritrae gli scugnizzi su ognuno dei quattro lati della scultura.


Medaglia d’oro al valor militare (alla città di Napoli) — Napoli, 27 - 30 settembre 19

"Con superbo slancio patriottico sapeva ritrovare, in mezzo al lutto ed alle rovine, la forza per cacciare dal suolo partenopeo le soldatesche germaniche sfidandone la feroce disumana rappresaglia. Impegnata un’impari lotta col secolare nemico offriva alla Patria, nelle "Quattro Giornate" di fine settembre 1943, numerosi eletti figli. Col suo glorioso esempio additava a tutti gli Italiani, la via verso la libertà, la giustizia, la salvezza della Patria" .

Alla rivolta delle "Quattro Giornate" sono stati dedicati due film: oltre a quello di Nanni Loy, il primo, in ordine di tempo, è stato "O sole mio", girato da Giacomo Gentilomo nel 1945, appena due anni dopo gli eventi.

L’episodio storico dell’insurrezione napoletana è stato rievocato anche nel finale del film "Tutti a casa" (1960) di Luigi Comencini .

Il cantautore Eugenio Bennato ha dedicato all’avvenimento ed in particolar modo alla figura dello "scugnizzo" la canzone "Canto allo scugnizzo", contenuta nell’album "Musicanova" del 1978. Canzone poi ripresa nel 1998, dal gruppo napoletano 24 Grana, col titolo "Scugnizzi" e contenuta nell’album "Loop Live"
NAPOLETANA.30
Partecipante
NAPOLETANA.30 02/09/2012 ore 09:03 Quota

(nessuno) le quattro giornate di napoli

Quattro giornate di Napoli, un convegno sull'importanza della memoria storica
A distanza di quasi settant'anni dalla fine del II conflitto mondiale quanto è ancora importante conservare una memoria storica degli eventi? Come il dimenticarli potrebbe incidere sul nostro presente?


Un titolo provocatorio per un tema che, sempre più, sta diventando ragione di dibattito: il convegno che si terrà nel corso della mattinata di sabato 14 gennaio presso il Maschio Angioino si chiamerà Le quattro giornate di Napoli, pagine da dimenticare? ed affronterà il tema della memoria storica legata ad un evento fondamentale della storia civile partenopea e della resistenza al nazi-fascismo, che troppo spesso non ha visto il giusto riconoscimento da parte dell'opinione comune.
Elis.abettax
Partecipante
Elis.abettax 02/09/2012 ore 10:17 Quota
MORETTINAmisteriosa
Partecipante
MORETTINAmisteriosa 02/09/2012 ore 11:21 Quota

(nessuno) le quattro giornate di napoli

Elis.abettax scrive:
mi vengono i brividi a pensare che l'uomo uccide altri esseri come lui

e si ma li sono in guerra
:-( :-(
serena.10
Partecipante
serena.10 22/09/2012 ore 17:58

(nessuno) le quattro giornate di napoli

:rosa :rosa

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione