Forum - Liberi pensieri.....

Amministratore
cheyenne.51 14/11/2017 ore 15:45 Quota

(nessuno) Il bambino dalla maglietta ROSA



L’omofobia è una delle grandi sfide del nostro tempo. L’odio verso chi è diverso o ha solo dei gusti sessuali che non sono reputati “normali” spesso porta all’emarginazione, alla paura, alla violenza e nei casi più estremi alla morte. Si inizia con delle banali prese in giro, dei commenti velenosi, per poi appoggiarsi al branco per farsi forza e iniziare le violenze fisiche. L’omosessualità non è una malattia contagiosa e non si capisce il motivo di questa intolleranza, se non quello di essere ignoranti e di volersi sentire forti in gruppo contro una persona più debole che non riesce a difendersi.

Questa storia ha come protagonisti due persone, il piccolo William Gierke, di 9 anni e il suo insegnante, il Professor Winters.

William ama il colore rosa e ha partecipato attivamente all’annuale campagna di prevenzione per il cancro al seno e l’organizzazione l’ha ringraziato donandogli una bellissima maglietta rosa con scritto “Tough guys wear pink!”, che significa “I duri vestono rosa!”, un simpatico omaggio che William ha indossato con orgoglio a scuola.

Però i suoi compagni di classe hanno iniziato a tempestarlo di insulti, chiamandolo “Gay” e “Finocchio” per tutta la durata delle lezioni. Secondo loro chi indossa maglie rosa è per forza omosessuale. Un’idea retrograda che hanno sicuramente appreso dai loro genitori, i grandi colpevoli di questa situazione.



William non si aspettava una reazione del genere, è riuscito a trattenere a stento le lacrime fino a casa, poi ha raccontato tutto alla madre.

“Non riuscivo a credere alle mie orecchie! Assurdo! Avrei chiamato ogni singola famiglia per chiedere spiegazioni sul comportamento dei loro figli. William era rimasto molto scosso dall’accaduto e non voleva più tornare a scuola. Io gli ho spiegato che non doveva darla vinta a questi bulli e che era molto importante mostrarsi meglio di loro. Alla fine William ha capito e il giorno dopo è tornato a scuola.”

William indossava una maglietta verde, ma la situazione non è cambiata. I compagni di classe continuavano a chiamarlo “Gay” e “Finocchio” in modo sempre più insistente. Alla fine delle lezioni William ha chiesto aiuto al suo insegnante, il Professor Waters.

“Il problema era serio e non doveva essere assolutamente sottovalutato. L’omofobia è in grado di distruggere una persona nel profondo. Era mio dovere come insegnante, padre e uomo intervenire.”

Il Professor Waters ha svolto la sua lezione il giorno dopo indossando una camicia rosa, e parlando dell’omofobia e di tutto il male che può causare. Ha stigmatizzato il bullismo e ha spiegato che ogni persona ha il diritto di vivere la sua sessualità come desidera, finché non danneggia gli altri.

“I compagni di William hanno capito di avere sbagliato e hanno chiesto scusa al bambino personalmente. È stato un momento molto bello e mi ha fatto capire di avere fatto la scelta giusta. Da quel giorno indosso solo camicie rosa durante le mie lezioni.”
2435341
http://funkyimg.com/view/2zkbU L’omofobia è una delle grandi sfide del nostro tempo. L’odio verso chi è diverso o ha solo dei...
Discussione
14/11/2017 15:45:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
silvy.76
Moderatore
silvy.76 14/11/2017 ore 17:03 Quota

(nessuno) Il bambino dalla maglietta ROSA

SIAMO NEL 2017,MA SEMBRA CHE SIAMO RIMASTI ALL'ETA' DELLA PIETRA,PER CERTE PERSONE!! :-(
ladysorris.o
Proprietario
ladysorris.o 14/11/2017 ore 22:22 Quota

(nessuno) Il bambino dalla maglietta ROSA

@cheyenne.51 scrive:
Assurdo! Avrei chiamato ogni singola famiglia per chiedere spiegazioni sul comportamento dei loro figl



Non lo trovo assurdo ma di più :-( ...ma certi genitori li metterei al muro :hell ,,,,ma che insegnamento danno ai bambini? invece di insegnarli ad amare,a non additare,a non criticare,ma a voler bene,ad amare....forse la mia è pura utopia :-(
cheyenne.51
Amministratore
cheyenne.51 16/11/2017 ore 11:38 Quota

(nessuno) Il bambino dalla maglietta ROSA

@ladysorris.o scrive:
.ma certi genitori li metterei al muro ,,,,ma che insegnamento danno ai bambini?

non sono degni neanche di essere chiamati tali

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione