Forum - Il respiro del mondo

Partecipante
gatta.snob 30/06/2020 ore 13:39 Quota

(nessuno) 30 giugno 1936 viene pubblicato "Via col vento"

@tex.965

30 Giugno 1936 ……….Viene pubblicato Via col vento, di Margaret Mitchell. È un romanzo del 1936 scritto da Margaret Mitchell. È l'unico romanzo della scrittrice americana, alla cui celebrità ha contribuito l'omonimo colossal cinematografico di Victor Fleming del 1939. Fu un vero caso editoriale senza precedenti: quasi 180.000 copie vendute in quattro settimane, un milione in sei mesi, ancora in testa alle classifiche dopo due anni. Tradotto in 37 Paesi, Via col vento ha ottenuto anche un grande successo internazionale, che lo ha portato a vendere milioni di copie, con continue ristampe che proseguono ancora oggi. Oggi ha complessivamente raggiunto la quota di 30 milioni di copie, che lo rendono uno dei romanzi più venduti di tutti i tempi.



Via col vento (Gone with the Wind) è un romanzo del 1936 scritto da Margaret Mitchell. È l'unico romanzo della scrittrice statunitense, alla cui celebrità ha contribuito l'omonimo colossal cinematografico di Victor Fleming del 1939.

Fu un vero caso editoriale senza precedenti: quasi 180.000 copie vendute in quattro settimane, un milione in sei mesi, ancora in testa alle classifiche dopo due anni; fu vincitore del Premio Pulitzer nel 1937.

Tradotto in 37 lingue, Via col vento ha ottenuto anche un grande successo internazionale, che lo ha portato a vendere milioni di copie, con continue ristampe che proseguono ancora oggi. Oggi ha complessivamente raggiunto la quota di 30 milioni di copie, che lo rendono uno dei romanzi più venduti di tutti i tempi.

Ambientato nel Sud degli Stati Uniti durante la Guerra di Secessione, il romanzo è un potente affresco storico-melodrammatico, che unisce alle vicende dei protagonisti la tragica realtà della storia americana, vista dalla parte dei sudisti. Una delle critiche mosse al libro e al film, infatti, riguarda il tentativo fin troppo riuscito di appoggiare i valori di un mondo scomparso durante la guerra civile, ammantando la storia con un alone mitico e indubbiamente romantico. Via col vento rappresenta - in senso lato, anche simbolicamente - la nostalgia per tutto ciò che è perduto e la difficoltà di vivere la cruda realtà di ogni giorno, espressa nella vicenda stessa dell'intreccio amoroso dei protagonisti. Vi si può leggere una supposta critica alla moderna società americana, che nacque appunto con l'affermazione della causa nordista durante la Guerra di Secessione.

La complessità tematica del romanzo e la costruzione a tutto tondo dei personaggi non hanno appesantito il racconto che, malgrado la mole, ha conquistato e continua a conquistare milioni di lettori in tutto il mondo.


Trama
Il romanzo ha inizio in un pomeriggio dell'aprile 1861 a Tara, una piantagione di cotone nella Contea di Clayton vicino ad Atlanta, nello stato della Georgia, in cui abita Rossella O'Hara, l'indomita e viziata figlia sedicenne di Geraldo O'Hara, un ricco proprietario terriero di origine irlandese.
La giovane è seduta sotto il porticato, in compagnia di due spasimanti, i gemelli Stuart e Brent Tarleton. Rossella possiede un fascino così particolare da ammaliare non pochi giovani del luogo. Ma non sono certo i gemelli Tarleton a interessare Rossella, che è segretamente innamorata di Ashley Wilkes. Tra un discorso e l'altro, riguardante soprattutto l'imminente guerra tra gli stati del Sud e quelli del Nord, i gemelli Tarleton fanno un po' di pettegolezzo e comunicano a Rossella che, durante la festa che si sarebbe svolta il giorno seguente alle Dodici Querce (la casa della famiglia Wilkes), Ashley annuncerà il fidanzamento con la cugina Melania Hamilton. La ragazza non può credere alla notizia e, pur senza darlo a vedere, rimane sbalordita e angosciata.

Durante il ricevimento Rossella decide di dichiarare il suo amore ad Ashley, nel tentativo di conquistarne il cuore e di evitare il fidanzamento con Melania. Si apparta con Ashley in una stanza e, alle sue parole, l'uomo risponde che anch'egli le vuole bene, ma è convinto che loro due siano troppo diversi per essere marito e moglie. Poi l'abbandona, delusa e rattristata. Subito dopo, nella stessa stanza, Rossella conosce Rhett Butler, uno spregiudicato avventuriero, con il quale ha un alterco.
Poche settimane dopo, scoppia la Guerra di Secessione: il matrimonio di Melania e Ashley viene anticipato, in modo che l'uomo possa partire per il fronte. Rossella, per ripicca, il giorno prima si sposa con Carlo Hamilton, fratello di Melania, anche lui in partenza per la guerra.

Carlo raggiunge la Carolina del Sud e muore per una malattia contratta sotto le armi. Rossella è incinta e partorisce un figlio maschio di nome Wade che viene preso in cura da una schiava molto imbranata, Prissy. Nel frattempo Rossella va a stabilirsi ad Atlanta assieme alla cognata Melania la quale, ignorando la gelosia di Rossella, nutre un incondizionato affetto verso di lei. Ad Atlanta, la capricciosa Rossella rifiuta di assumere i composti atteggiamenti di una vedova, e addirittura dà scandalo ballando in coppia con Rhett ad un ballo di beneficenza.

Dopo alcuni successi iniziali, le sorti della guerra pendono a favore dei nordisti e i confederati sono costretti a ripiegare, passando anche da Atlanta, che viene messa sotto assedio con pesanti cannoneggiamenti. Sotto l'incedere delle bombe, Rossella aiuta Melania a partorire il figlio di Ashley, Beau. Quando i nordisti entrano ad Atlanta e la mettono a ferro e fuoco, è Rhett Butler a caricare su un carro Rossella, Melania ed il figlio di Melania che erano andati ad abitare con loro, e a portarli via per raggiungere Tara.

Ritornata a Tara, Rossella trova povertà e desolazione: la proprietà è in pessime condizioni, non c'è nulla da mangiare, la madre di Rossella è morta ed il padre è impazzito dal dolore. Rossella prende le redini della situazione, riesce a ridare dignità alla sua terra e giura a se stessa che non sarà mai più povera, e che mai più soffrirà la fame.

L'arrivo dell'estate del 1865 porta finalmente la pace, con la sconfitta del Sud e la vittoria del Nord. Ashley fa ritorno a casa, accanto a Melania e a suo figlio, e Rossella è sempre più innamorata di lui.
Nel tentativo di superare le difficoltà economiche in cui versa la sua famiglia, Rossella arriva a chiedere un prestito in denaro a Rhett, fingendo di esserne innamorata e di desiderare una relazione con lui; egli, però, intuisce il vero scopo della sua dichiarazione e rifiuta di concederle il denaro.

Cercando nuove strade per superare la difficile situazione, Rossella combina un matrimonio d'interesse con Franco Kennedy, fidanzato di una delle sue sorelle. Lei non lo ama, ma egli è proprietario di una piccola segheria, e la donna, per arricchirsi, intraprende un'attività di imprenditrice nel settore del commercio del legname. Da lui avrà una figlia, Ella. Nel mentre, la sua amicizia con Rhett si approfondisce, e lei si rende conto di quanto solo lui sia in grado di comprenderla e di accettarla con tutti i suoi difetti.

Rossella rimane vedova per la seconda volta quando Franco è ucciso durante un'azione armata contro degli sbandati, durante la quale Ashley rimane ferito. Le truppe nordiste cercano gli autori del fatto di sangue per arrestarli ma Rhett riesce a salvarli aiutato da Miss Bell, una sua amica che è la tenutaria di una casa di piacere. Benché ancora innamorata di Ashley, Rossella accetta di sposare il milionario Rhett Butler. Il cinismo di entrambi e la ricchezza della vita sembra far funzionare il matrimonio, allietato dalla nascita di una bambina, Eugenia Vittoria a cui daranno il soprannome Diletta.
Il testardo desiderio di poter ancora conquistare Ashley fa entrare in crisi la sua relazione con Rhett, e il dramma raggiunge il culmine con la morte di Diletta, per una caduta da cavallo.

Rhett, che aveva sempre visto nella figlia Rossella tornata bambina, e che l'aveva adorata e viziata, cade in depressione.

Dopo la morte di Melania, Rossella potrebbe coronare il suo sogno d'amore con Ashley, ma improvvisamente comprende quanto la sua infatuazione per lui fosse solo un capriccio e che è Rhett, in realtà, l'unica persona di cui le importi. Rossella dichiara il suo amore al marito e lo implora di rimanere accanto a lei, ma l'uomo sceglie di andarsene.

Rimasta sola, Rossella si convince che non tutto è perduto e che riuscirà ad andare avanti e a riconquistare Rhett.
Perché, dopotutto, "Domani è un altro giorno".


Personaggi principali
Rossella O'Hara
è la protagonista del romanzo. Viene descritta come una donna affascinante con i capelli scuri e gli occhi verdi, dapprima giocosi e maliziosi, in seguito freddi e alteri. All'inizio del romanzo Rossella è rappresentata come una ragazza ricca, viziata e capricciosa, invaghita del pacato Ashley Wilkes, ma dotata di una forza di volontà senza pari. Si sposa per ben due volte, con due uomini che non ha mai amato, Carlo Hamilton e Franco Kennedy, che muoiono entrambi, il primo per una malattia contratta in guerra, il secondo durante una spedizione militare. Rossella, impoverita dalla guerra, perde la gaiezza della gioventù e sviluppa un forte attaccamento al denaro. Determinata a salvare la sua casa e la sua famiglia dalla rovina economica, gestisce con pugno di ferro le sue proprietà, scandalizzando la società con il suo comportamento 'inadatto ad una signora'. Sposa poi Rhett Butler, uomo ricco e scaltro, che le dà una figlia, Diletta. La morte della piccola Diletta è seguita da quella della dolce Melania, moglie di Ashley, il quale confessa di aver sempre amato solo lei. Rossella capisce che quella per lui fosse un'infatuazione idealizzata con gli anni e di amare in realtà a Rhett, che si è però stufato di lei e la lascia. Con la frase "Domani è un altro giorno", Rossella concretizza la sua trasformazione in una vera e propria eroina.



Rhett Butler è uno scaltro e affascinante avventuriero, irriverente e con una pessima reputazione (infatti è stato messo al bando da Charleston). Durante la guerra Rhett diventa famoso per il suo lavoro come forzatore del blocco, nonostante continui a ribadire che per lui il Sud e la Confederazione non valgono nulla. Si innamora di Rossella, ma allo stesso tempo non rinuncia a visitare il postribolo della cortigiana Bella Watling, anche dopo il suo matrimonio con la protagonista. Bella, infatti,lo ama sinceramente e lui trova in questo affetto una consolazione. Da alcune allusioni sparse si può desumere l'esistenza di un figlio illegittimo di Rhett e Bella allevato a New Orleans. Rhett e Rossella hanno una figlia, Diletta, a cui lui si affeziona molto. Dopo la morte di lei, Rhett quasi impazzisce dal dolore e la morte della bimba sancisce la fine del suo amore per Rossella. Infatti, la lascerà subito dopo la morte di Melania, che aveva stretto un saldo legame di amicizia con Rhett. Rossella si ripropone di riconquistarlo.


2683429
@tex.965 30 Giugno 1936 ……….Viene pubblicato Via col vento, di Margaret Mitchell. È un romanzo del 1936 scritto da Margaret...
Discussione
30/06/2020 13:39:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
Proprietario
tex.965 30/06/2020 ore 14:49 Quota

(nessuno) 30 giugno 1936 viene pubblicato "Via col vento"

@gatta.snob scrive:
30 giugno 1936 viene pubblicato "Via col vento"






Moderatore
annacreta 30/06/2020 ore 18:05 Quota

(nessuno) 30 giugno 1936 viene pubblicato "Via col vento"

@gatta.snob : :rosa







via col vento razzismo censura

È tornato Via col vento: riveduto, presentato e "corretto" il film più famoso di sempre è rientrato nel catalogo HBO che l'aveva censurato. E anche Neflix lo ripropone con un invito ad approfondire Black Lives Matter. Nell'America del movimento (sacrosanto) succede che Hollywood censuri/cancelli il suo film più famoso: Via col vento (nella foto Vivien Leigh e Hattie McDaniel).













Il caso è scoppiato mercoledì 10 giugno 2020. 81 anni dopo la sua mitica premiere nell’anno della Hollywood più grande di sempre, Via col vento è stato “sospeso”.

Censurato. Momentaneamente cancellato dalla library dei film in streaming della piattaforma HBO Max. Hollywood ha cancellato (temporaneamente) il suo film più visto e famoso di sempre. Motivo: “Mantenerlo così, senza spiegare e denunciarne il razzismo, sarebbe irresponsabile”. Tornerà quando sarà “contestualizzato e risituato nel suo periodo storico”.

In Italia arrivò alla fine della seconda guerra mondiale. Ancora oggi, quando viene replicato in tv, è seguitissimo…


via col vento
VIVEN LEIGH (ROSSELLA O’HARA) E HATTIE MCDANIEL (LA SUA MAMI) IN VIA COL VENTO, IL FILM PIÙ FAMOSO E VISTO DI SEMPRE. OGGI SOSPESO DALLA LISTA DEI FILM IN STREAMING DELLA HBO MAX… ENTRAMBE LE ATTRICI VINSERO L’OSCAR.

Il caso Via col vento: cosa è successo e perché
È successo nell’America degli scontri razziali. Delle camionette della Guarda Nazionale davanti al Kodak Theatre (location della Notte degli Oscar). Delle star e delle celebrity partecipanti anche loro alle proteste (sacrosante) di Black Lives Matter… In questo clima e in questo Paese è accaduto che, oltre alle statue degli “eroi” sudisti, sia stato cancellato anche il film più hollywoodiano di sempre.

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione