Forum - AMORE = Poesie

Proprietario
tex.965 30/01/2020 ore 06:01 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...






E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei,
cucinare come lei, sgridare come lei, cantare come lei,
insegnare come lei, ballare come lei, scrivere come lei,
piangere come lei.
E arriva un giorno in cui quelle scarpe giganti
che tanto hai provato ti calzano perfettamente,
e puoi percorrere la sua impronta.
E con ogni passo vai a capire tutto quello
che hai sempre criticato.
E capisci i limiti, le sfide, la rabbia,
le preoccupazioni, le paure.
E ringrazi che era lì, ad accompagnarti da vicino,
a vegliare, a guardare.
E ringrazi i suoi sforzi, i suoi sacrifici, il suo tempo.
Arriva un giorno in cui ti guardi allo specchio e la vedi.
Perché qualche mese siamo stati dentro di lei
ma lei sarà sempre dentro di noi.
2654974
« immagine » E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei, cucinare come lei, sgridare come lei, cantare come lei, insegna...
Discussione
30/01/2020 06:01:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
OosexyladyoO
Partecipante
OosexyladyoO 30/01/2020 ore 09:39 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...



La vita in se stessa è una tela vuota; diventa ciò che tu dipingi su di essa.
Puoi dipingere infelicità, puoi dipingere estasi.
Questa è la tua gloria.




40mony
Partecipante
40mony 30/01/2020 ore 11:02 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...

@tex.965 scrive:
E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei


Pensavo a mia madre. Alla sua presenza costante. Alle sue lotte e alle sue rinunce. Pensava alla sua risata. Alla sua capacità di attendere pazientemente le mie assenze. Di baciare i miei sogni vegliando mentre dormivo.

Mi vengono al cuore le sue parole e i suoi silenzi. Il suo sguardo complice. Il suo affetto smisurato. Sbocciano nella mia memoria le sue storie ripetute tante volte. Le sue tristezze e le sue gioie.

Mi torna in mente il suo passo saldo, non molto rapido. La sua capacità di assaporare un dolce. La sua passione per il cioccolato. La sua disponibilità a mettersi in cammino quando c’era davanti un’avventura. Senza guardare l’ora. Senza lesinare tempo.

La vedo felice in casa, mentre crea la famiglia con la sua presenza. La vedo abbracciarmi quando ne avevo più bisogno e sostenermi quando da solo non ce la facevo. E io le tenevo la mano, da bambina, da grande. E lei mi stava accanto perché non fossi sola.

Ricordo le sue lacrime in mia assenza, e il suo desiderio di condividere con me sogni e progetti.
ladysorris.o
Partecipante
ladysorris.o 30/01/2020 ore 15:33 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...

@tex.965 : :rosa






C’è una donna speciale nella vita di ognuna di noi grazie alla quale siamo venute al mondo, per la quale ci saremo sempre e sulla quale potremo sempre fare affidamento: la mamma. È uno dei pilastri della nostra vita e di lei abbiamo e avremo sempre bisogno; anche oggi che siamo donne e non più bambine, è solo una carezza o una parola di nostra madre a poterci aiutarci. Qualunque sia la nostra età non smetteremo mai di avere bisogno di lei, e crescendo riusciremo ad apprendere meglio il grande dono che abbiamo ricevuto.




1954lucrezia
Partecipante
1954lucrezia 30/01/2020 ore 18:05 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...

@tex.965 :


























Poesia A Mia Madre, di De Amicis
Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni
mia madre ha sessant’anni e più la guardo
e più mi sembra bella.
Non ha un accento, un guardo, un riso
che non mi tocchi dolcemente il cuore.
Ah se fossi pittore, farei tutta la vita
il suo ritratto.
Vorrei ritrarla quando inchina il viso
perch’io le baci la sua treccia bianca
e quando inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.
Ah se fosse un mio prego in cielo accolto
non chiederei al gran pittore d’Urbino
il pennello divino per coronar di gloria
il suo bel volto.Vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei
Vorrei veder me vecchio e lei…
dal sacrificio mio ringiovanita!


B
letithia
Partecipante
letithia 31/01/2020 ore 18:56 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...

@tex.965 :


Il legame madre -figlia è il più potente al mondo: è la scienza che lo dice
Alla scoperta delle connessioni mentali genitori – figli, in un scenario che ci racconta non solo il meraviglioso rapporto speculare tra una mamma e una figlia, ma anche come i modelli cerebrali ereditati dai genitori possano avere conseguenze sulla nostra salute mentale.

Se sei donna e tua madre è la prima persona cui pensi ad ogni briciola emotiva del tempo che scorre, per comunicarle ogni insenatura del nostro mondo di ipersensibilità, dalla paura alla gioia, dalle lacrime all’aneddoto divertente, non si tratta solo di un – profondo e veritiero – luogo comune. La scienza ci spiega il perché: secondo un studio pubblicato nel Journal of Neuroscience, la relazione madre-figlia è la più forte di tutti i legami genitore-figlio, in relazione ai modi in cui il nostro cervello elabora le emozioni.


loredana1954
Partecipante
loredana1954 01/02/2020 ore 13:46 Quota

(nessuno) E arriva un giorno in cui ti senti parlare come lei...

@tex.965 :



Sarò sempre al tuo fianco qualunque cosa accadrà... La mia mano sarà sempre pronta a rialzarti e le mie braccia ad abbracciarti.. Sarò la tua forza nelle fragilità.. la tua sicurezza nel dubbio.. Sarò la tua spada e il tuo scudo... Perché io sono la tua mamma ed una mamma è per SEMPRE



Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione