Forum - Il Canto del Mare.

Il canto del Mare termina sulla riva o nei cuori di chi l'ascolta? ( Gibran khalil Gibran)

Proprietario
cheyenne52 10/04/2018 ore 16:37 Quota

(nessuno) L'indifferenza che uccide



Ieri 70, oggi 100 e chissà se compresi i 70 di ieri oppure no. Ma poco importa, ormai questi per noi sono diventati numeri di un'atroce contabilità di cui manca la percezione della tragedia umana. Perchè è un po' come per la shoah: cosa vuol dire sei milioni di morti? Sono numeri troppo grandi per essere percepiti in termini di persone umane, di vittime. Almeno finchè ad Auschwitz non ci vai e non vedi le stanze degli occhiali, dei capelli di donna, delle valigie riportanti degli inutili indirizzi a cui non sarebbero mai più tornate. E allora sì, hai la percezione dell'enormità del massacro.

Vogliamo vedere le meraviglie di Palmira, Damasco, Aleppo, i castelli dei crociati,invece ci imbattiamo in morti e solo morti armi chimiche distruzione fame..perche' tanta indifferenza?

Sono uomini donne anziani bambini come noi ...

Ogni tanto qualche telegiornale dedica un servizio di pochi minuti a questo paese ormai allo stremo. Segue qualche veloce commento e domina il silenzio.
Un silenzio che fa rabbrividire e riflettere su ciò che siamo diventati, o siamo sempre stati. Mentre scorro svogliatamente la home di facebook in cui scorgo per lo più “atroci” dilemmi sulla prova costume o sulle diete veloci per poter affrontare l’estate in forma, mi sorgono non pochi dubbi sulla natura umana. Sebbene la consapevolezza del fatto che non tutti siano indifferenti a questa tragedia, mi spinge a condividere qui questa commovente poesia.

Solo per questa notte, fate tacere le armi.

Fermate i bombardamenti, fermate gli scontri armati, fermate le sirene.

Per una sola notte, dopo 27 mesi, lasciate che scenda il silenzio sulla Siria…

Lasciate che siano solo le voci degli uccelli notturni ad animare le strade, le città.

Lasciate che il vento canti libero, lasciate che salga il fruscio delle foglie, il mormorio delle onde…

Silenzio… per una notte lasciate che il silenzio scenda sulla Siria, fate tacere le armi…

Silenzio…

Potrete sentire i singhiozzi delle donne violate…

I pianti dei bambini mutilati, rimasti orfani, traumatizzati…

Il dolore delle madri e dei padri che hanno dovuto tumulare i propri figli…

L’angoscia degli innocenti nelle prigioni…

I sussurri degli angeli strappati alla vita senza un perché…

I passi dell’amore esanime…

Silenzio… vi parlerà l’anima immortale di un’umanità che ha perso la sua stessa anima e vaga in pena…

Per una notte, una sola notte, fate tacere le armi…
2490076
http://funkyimg.com/view/2EyXd Ieri 70, oggi 100 e chissà se compresi i 70 di ieri oppure no. Ma poco importa, ormai questi per...
Discussione
10/04/2018 16:37:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
cheyenne52
Proprietario
cheyenne52 10/04/2018 ore 16:39 Quota

(nessuno) L'indifferenza che uccide

Tratta dall’album “No Need to Argue” del 1994, è il più grande successo di questa band irlandese. La canzone è una chiara denuncia delle violenze causate dal conflitto in Irlanda del Nord ed in particolare è stata scritta dalla cantante Dolores O’Riordan all’indomani dell’attentato terroristico organizzato dall’Ira a Warrington, in Gran Bretagna, in cui un bambino di 12 anni, Timothy Perry, perse la vita. Gli zombie a cui si fa riferimento nella canzone sarebbero tutte quelle persone ormai assuefatte alla violenza.

Frase celebre: “Quando la violenza causa silenzio, vuol dire che abbiamo sbagliato qualcosa

AAzzuRRaa
Partecipante
AAzzuRRaa 14/04/2018 ore 12:25 Quota

(nessuno) L'indifferenza che uccide

@cheyenne52 :
Fortuna che non tutte le persone sono indiferenti e pazienza se soffrono per la loro sensibilità

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione