Forum - I silenzi del tuo amore

..se non posso farlo con le parole...lo faccio con una canzone...

Partecipante
1954lucrezia 26/02/2020 ore 14:26 Quota

(nessuno) La Cittaà di Parigi

@blu.venereforeverlu











La città di Parigi occupa una superficie di 105,40 chilometri quadrati ma la sua agglomerazione è molto più grande. La "piccola corona", composta dalla città e dai tre dipartimenti confinanti di Senna-Saint-Denis (236 km²), Valle della Marna (245 km²) e Hauts-de-Seine (176 km²), occupa una superficie di 762,40 km², con una popolazione di circa 6 260 000 abitanti (al 2005).

Poggia su un suolo calcareo. Il nome stesso potrebbe derivare dal celta kwar che significa "cava", "miniera": il territorio è infatti stato oggetto di industria estrattiva, in particolare gesso, calcare e argilla dall'epoca gallo-romana al XVIII secolo.

L'altitudine media di Parigi è, secondo le varie fonti, 47–53 m s.l.m. (intervallo: dai 26 m del Point du Jour ai 148,48 m di rue du Télégraphe 40, nel XX arrondissement). La Senna scorre a 26–28 m, con inondazioni storiche fino a 32–33 m. I punti non sommergibili più importanti misurano:






'antico nome della città, "Lutèce", e di due suoi quartieri, le Marais e la montagna di Sainte-Geneviève (l'antica Lucotecia), potrebbe lasciare intuire la presenza di zone paludose nei dintorni della città (probabile etimologia celtica luto- luteo- "palude"). Tuttavia la zona non era paludosa, bensì molto fertile. Eventuali inondazioni da parte della Senna avvenivano nel vallone che dall'estremità orientale del Marais, dal canal Saint Martin, prosegue ai grandi boulevard, fino al ponte dell'Alma. La valle non è che un lungo meandro abbandonato dal fiume probabilmente 10.000 anni fa, esistendo effettivamente paludi tra Montmartre e la montagna di Sainte-Geneviève intorno a 30.000 e 40.000 anni fa.

Tribù celtiche furono stanziate per molti secoli in un'ansa della Senna. Tito Labieno, luogotenente di Cesare nel 53 a.C., assediò l'oppidum dei Parisi, vincendoli. I Romani vi stabilirono un proprio insediamento e lo chiamarono Lutetia Parisiorum.

Conquistata e pacificata la Gallia, Lutetia diventa una città romana, nelle aspirazioni e nello stile civile: il sito è in posizione favorevole per i commerci e i traffici fluviali e le popolazioni locali sono avvantaggiate dall'espansione economica portata dai Romani. Il famoso pilastro dei Nauti, un'opera votiva costruita su richiesta della corporazione dei commercianti fluviali, è testimonianza della feconda attività che gravitava intorno alla città, nonché immagine precorritrice delle sorti di Parigi,





2659522
@blu.venereforeverlu « immagine » La città di Parigi occupa una superficie di 105,40 chilometri quadrati ma la sua agglomerazione...
Discussione
26/02/2020 14:26:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
blu.venereforeverlu
Proprietario
blu.venereforeverlu 26/02/2020 ore 16:07 Quota

(nessuno) La Cittaà di Parigi



Parigi , capitale di Francia e dell'Ile-de-France, è una delle più belle città al mondo, che conquista, prima di tutto, per l'eccezionalità del suo patrimonio culturale e architettonico: un patrimonio vivo, al tempo stesso antico e sempre attuale, che si arricchisce di continuo attraverso nuove suggestioni. Ma Parigi è anche la capitale della gastronomia, della moda e dello shopping, una città in movimento continuo, una metropoli innovativa e audace che continua a giocare un ruolo di primo piano nel nuovo Millenio. Molto attenta alla qualità di vita e allo sviluppo sostenibile, Parigi offre tanto ai suoi abitanti quanto ai turisti un contesto urbano particolarmente piacevole. Cosa aspetti? Parigi, parti subito!


@1954lucrezia :
loredana1954
Moderatore
loredana1954 26/02/2020 ore 16:18 Quota

(nessuno) La Cittaà di Parigi

@1954lucrezia : @blu.venereforeverlu



Parigi (francese Paris), capitale della Francia, capoluogo della regione dell'Ile-de-France, nella sezione centrosettentrionale del paese; sorge sulle rive della Senna, a circa 170 km dal porto di Le Havre, suo sbocco marittimo sulla Manica e sull'oceano Atlantico. L'agglomerato urbano di Parigi, con circa 9,79 milioni di abitanti (2003), raccoglie il 16% della popolazione dell'intero paese.



Principale centro economico, culturale e amministrativo francese, la città basa la sua economia su un'industria fiorente (settori automobilistico, chimico, elettrico, agroalimentare) e su un terziario di grande vitalità, in cui si segnalano l'editoria e la cinematografia. Porto fluviale di primaria importanza grazie alla navigabilità della Senna, Parigi è anche un cruciale nodo ferroviario, aereo e stradale.



Il tratto parigino della Senna, attraversato da numerosi ponti, bagna due isole: l'Ile de la Cité, nucleo originario della metropoli, e la piccola Ile Saint-Louis. Situata in un bacino sedimentario poco elevato, al centro di una regione agricola tra le più ricche d’Europa, Parigi copre un territorio lievemente ondulato, che passa dai 25 metri d’altitudine delle rive della Senna ai 129 metri della collina di Montmartre. Nel corso dei secoli la città si è espansa in modo omogeneo attorno al proprio centro: tracce delle diverse fasi storiche sono le cerchie di mura e bastioni, lungo le quali oggi corrono i boulevards (larghi viali).



Città di fondazione romana, quindi capitale dei vari regni che si sono succeduti sul suolo di Francia, Parigi offre ricche testimonianze della storia artistica europea; suggestioni del passato antico e recente si intrecciano sovente con capolavori della modernità.

Numerose e significative sono le persistenze architettoniche della Parigi medievale, soprattutto sull'Ile de la Cité, ove sorgono la cattedrale di Notre-Dame, edificata a partire dal 1163; la vicina Sainte-Chapelle, magnifica struttura gotica del XIII secolo originariamente costruita per ospitare le reliquie della Passione di Cristo;



La Conciergerie, ala dell’antico palazzo reale per lungo tempo adibita a prigione (nelle sue celle furono rinchiusi, tra gli altri, la regina Maria Antonietta, Danton e Robespierre prima dell’esecuzione capitale). Risalgono invece principalmente ai secoli XVII e XVIII gli splendidi edifici del quartiere del Marais, prediletto dalla nobiltà dell’epoca, che conserva pressoché intatto il suo cuore, l’elegante Place des Vosges.


Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione