Arturo Toscanini

Arturo Toscanini
Foto inserita da oDiabolik il 25 marzo nella raccolta Biografie
Data di nascita: lunedì 25 marzo 1867 (150 anni fa)
Data morte: mercoledì 16 gennaio 1957 (60 anni fa)

Commenti

Mostra più commenti (TOT precedenti)
oDiabolik

oDiabolik - sabato 25 marzo 2017

Arturo Toscanini: Genio della musica, stimato come uno dei più valenti direttori d'orchestra di sempre e uno dei più rigorosi interpreti di Verdi, Beethoven e Wagner. Divenne un simbolo della cultura italiana nel mondo anche grazie alle prime trasmissioni radiofoniche e televisive che lo videro protagonista.

Emiliano di Parma, qui a soli undici anni vinse una borsa di studio per il conservatorio, dove si laureò con lode in violoncello nel 1885. L'anno seguente, a San Paolo del Brasile, impugnò per la prima volta la bacchetta in pubblico e fu un trionfo sulle note della celebre Aida di Verdi.

La consacrazione avvenne al Teatro Regio di Torino, nel 1895, con il "Crepuscolo degli Dei" di Wagner, dopo cui si trovò a dirigere i più prestigiosi teatri del mondo: dalla Scala di Milano (nel 1893 e dal 1921 al 29) al Metropolitan di New York (1908-1915).

Le sue idee socialiste lo portarono a scontrarsi con i regimi fascista, inizialmente sostenuto, e nazista, costringendolo a lasciare l'Europa per gli USA. Qui, 1937 al 1954, fu chiamato a dirigere la NBC Symphony Orchestra, creata apposta per lui, che lo fece entrare nella storia come primo direttore d'orchestra a diventare una celebrità dei mass media.

Rientrato in Italia nel 1946 per dirigere il massimo teatro milanese, ricostruito dopo i bombardamenti, tre anni dopo rifiutò la carica di senatore a vita riconosciutagli dal presidente Einaudi. Scomparve nella sua residenza newyorchese, il 16 gennaio 1957, ma fu sepolto nel Cimitero Monumentale di Milano.
oDiabolik

oDiabolik - sabato 25 marzo 2017