Forum - Storia

Moderatore
SallyA 07/11/2017 ore 09:17 Quota

Sorpreso 10 cose che non sai sulla Casa Bianca



L'origine del nome

Il nome Casa Bianca venne ufficialmente dato all'edificio solo nel 1901 da Teddy Roosvelt.
Prima di quella data non c'era un nome ufficiale per chiamarla, quindi ne venivano usati diversi: il Palazzo del Presidente, la Casa del Presidente, la Dimora dell'Esecutivo.



Porte aperte a tutti

E' l'unica residenza privata di un Capo di Stato che si può visitare gratuitamente, ovviamente facendone richiesta e registrandosi in anticipo.
In passato è stata, per alcuni periodi, totalmente aperta al pubblico: oggi se ne possono visitare solo alcune aree.



Il "prototipo" in Irlanda

La Casa Bianca è stata disegnata nel 1792 dall'architetto di origini irlandesi James Hoban, sulla base della Leinster House, il palazzo di Dublino in cui oggi risiede il Parlamento irlandese.



Di Casa Bianca non ce n'è una sola...

Esistono diverse "copie" della Casa Bianca.
A McLean, in Virginia, un edificio identico a quello di Washington è una residenza privata, ma ne esistono altre ad Atlanta (nella foto), in Austria e in Cina.



La sala stampa è... in piscina

Franklin D. Roosevelt (nella foto) fece installare una piscina coperta, ma nel 1970 Richard Nixon la fece convertire in una sala stampa, che viene tutt'ora utilizzata.
Tuttavia, una nuova piscina coperta venne fatta costruire da Gerald Ford nel 1975.



Il trasloco? Rapidissimo

Lo staff della Casa Bianca ha a disposizione solo 12 ore per occuparsi del trasloco del nuovo presidente.
Le operazioni iniziano intorno a mezzogiorno e lo staff deve togliere dalle scatole tutti gli effetti personali della famiglia del nuovo Presidente e sistemarle, pulire e mettere tutto a posto.
Di solito il Presidente ingaggia traslocatori privati per facilitare il compito.



I fantasmi dei presidenti

Come ogni vecchio edificio che si rispetti, anche la Casa Bianca pare avere i suoi fantasmi.
Winston Churchill (nella foto) assicurò di aver visto quello del presidente Lincoln aggirarsi nei corridoi della residenza.



C'è anche il centro commerciale

Il seminterrato della Casa Bianca è una specie di piccolo centro commerciale, con tanto di negozi e servizi.
C'è anche lo studio di un dentista, dal 1948.



L'ala est

L'ala est della Casa Bianca è stata costruita solo nel 1902, quando Teddy Roosevelt la fece costruire al posto di una serra.



Ai presidenti piace il bowling

Il Presidente Nixon (nella foto) fece installare una sala da bowling, tuttora in funzione.
2433555
« immagine » L'origine del nome Il nome Casa Bianca venne ufficialmente dato all'edificio solo nel 1901 da Teddy Roosvelt. Prima ...
Discussione
07/11/2017 09:17:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
Alessia7890
Moderatore
Alessia7890 08/11/2017 ore 09:47 Quota

(nessuno) 10 cose che non sai sulla Casa Bianca

@SallyA :

La Casa Bianca (in inglese White House) è la residenza ufficiale e il principale ufficio del presidente degli Stati Uniti.

Insieme alla Blair House, adibita a ospitare le delegazioni in visita di Stato, e al Number One Observatory Circle, che funge da residenza per il vicepresidente degli Stati Uniti, è una delle tre residenze ufficiali più importanti in Washington D.C.

Il francese Pierre L'Enfant progettò la città di Washington DC come una grande scacchiera, il cui fulcro era l'Executive Mansion (l'attuale Casa Bianca), collegata con un viale di 120 metri alla sede del Congresso, il Campidoglio. Entrambe le costruzioni furono abbozzate dal francese, che però venne rimosso dall'incarico. Vincitore del concorso che venne subito bandito fu James Hoban, che progettò una sontuosa villa il cui tema principale fu la forma ovale dei due saloni e un ordinato stile neoclassico, di ispirazione inglese.

Giudicata enorme (Thomas Jefferson, che sarà in seguito il suo secondo inquilino, la criticò così: " non è necessaria una casa grande abbastanza per due Imperatori, un Papa e un Dalai Lama") e nonostante i costi più alti del previsto, la costruzione fu comunque realizzata, seppur privata dei portici e del terzo piano.

George Washington morì durante il completamento del tetto e la casa venne inaugurata nel 1800. Quando venne eletto Thomas Jefferson, nel novembre del 1800, fu proprio lui a richiedere ulteriori ingrandimenti e abbellimenti, come i porticati agli ingressi Nord e Sud e le ali Est ed Ovest, oltre a serre e gabbie per orsi bianchi (doni di esploratori) tutti progettati dall'americano Benjamin Latrobe. Sempre nel periodo del suo mandato furono anche arredati gli appartamenti con mobili francesi.

Ma tutto fu di breve durata, perché nel 1812, durante la guerra anglo-americana, l'Executive Mansion venne data alle fiamme dalle truppe inglesi. L'incendio risparmiò solamente le pareti esterne, anche quelle malandate. Venne richiamato Hoban, che restaurò sommariamente la Casa Bianca (termine che stava diventando di uso comune), giusto in tempo per venire letteralmente demolita negli interni da migliaia di simpatizzanti del presidente Andrew Jackson nel 1829.

Ristrutturata nel corso degli anni, la Casa Bianca vide l'avvicendarsi di presidenti come James Monroe, William Henry Harrison, Abraham Lincoln, Millard Fillmore (la cui moglie iniziò la Biblioteca presidenziale) e finalmente Chester A. Arthur, che, non volendo mettere piede nella "baracca", ne comandò una totale ristrutturazione, che venne continuata anche dai suoi successori.

Nel XX secolo il presidente Franklin Delano Roosevelt commissionò un importante ammodernamento di pavimenti, solette e strutture che migliorò l'abitabilità della famiglia presidenziale. Tuttavia dopo l'elezione di Harry S. Truman, nel 1945, la Casa Bianca venne completamente ricostruita (ad eccezione delle mura perimetrali esterne) riportandola ai progetti neoclassici di Latrobe e Hoban. Durante questo periodo l'amministrazione Truman si dovette trasferire a Blair House che fino ad allora era stata utilizzata per ospitare le delegazioni di altri paesi in visita ufficiale. Durante l'amministrazione Eisenhower fu introdotto l'uso del Marine One sui giardini della Casa Bianca. Durante l'amministrazione Kennedy le stanze furono completamente riarredate con nuovi mobili e pezzi d'arte.

Ogni presidente ha a disposizione 100.000$ per modificare elementi strutturali della residenza. Inoltre il presidente può arredare le stanze private e i propri uffici a suo piacimento e aggiungere nuovi spazi. Per esempio, il presidente Obama ha fatto costruire un campo da basket.

La discussione è stata chiusa

Non è possibile aggiungere ulteriori interventi alla discussione corrente.