Forum - Storia

scugnizza.1966
Partecipante
scugnizza.1966 04/12/2016 ore 06:01

(nessuno) Santa Barbara

Santa Barbara è una martire cristiana venerata come santa dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa. Considerata una delle quattro "grandi vergini", assieme alle sante Dorotea, Caterina d'Alessandria e Margherita d'Antiochia e vissuta, secondo la tradizione, a cavallo di III e IV secolo, il suo culto si è espanso enormemente grazie alla Legenda Aurea; rimossa dal calendario generale romano (ma non dalla lista dei santi) nel 1969 a causa dei dubbi sulla sua effettiva esistenza storica, rimane una santa molto popolare grazie al numero e all'importanza dei suoi patronati, fra cui si ricordano in particolare quelli sui vigili del fuoco, sulla marina militare e sulle professioni di artificier

scugnizza.1966
Partecipante
scugnizza.1966 04/12/2016 ore 06:08

(nessuno) Santa Barbara



Santa Barbara nasce nel terzo secolo dopo Cristo in Asia Minore, nell’attuale Turchia, nel porto di Izmit, chiamata a quei tempi Nicomedia. Trasferitasi a Scandriglia, località attualmente in provincia di Rieti, Barbara viene – secondo la leggenda – rinchiusa dal padre Dioscuro, pagano, in una torre, al fine di tenerla al sicuro dai suoi corteggiatori. Per impedirle di usare le terme pubbliche, inoltre, Dioscuro ordina la costruzione di terme private per la figlia. Barbara, osservando che il progetto presenta solamente due finestre, invita chi si sta occupando della costruzione delle terme ad aggiungere un terzo vano, così da rievocare il concetto di Trinità. Nel momento in cui si accorge del cambiamento della costruzione, Dioscuro comprende che la figlia è diventata cristiana.
scugnizza.1966
Partecipante
scugnizza.1966 04/12/2016 ore 06:09

(nessuno) Santa Barbara

Il padre di Barbara, scoperto il credo della figlia, la denuncia alla magistratura romana, che la condanna alla decapitazione: sono i tempi in cui la persecuzione dei cristiani è ancora attiva e ben radicata nel modo di pensare romano. Il magistrato che emette la sentenza, inoltre, ordina che la decapitazione avvenga dopo due giorni di torture feroci, e venga eseguita direttamente dal padre. Le torture iniziali prevedono la flagellazione realizzata con delle verghe, che tuttavia – stando al racconto leggendario – si trasformano in piume di pavone (proprio per questo motivo, la santa nell’iconografia verrà spesso rappresentata mentre in mano tiene delle piume lunghe); dopodiché, la ragazza viene torturata con il fuoco. Infine, si procede all’uccisione, con il taglio prima delle mammelle e poi della testa. E’ il 4 dicembre 306 dopo Cristo.

La discussione è stata chiusa

Non è possibile aggiungere ulteriori interventi alla discussione corrente.