Forum - Psicologia

bellaedolce1
Partecipante
bellaedolce1 03/03/2017 ore 08:16

(nessuno) NON GIUDICARE INDOSSA LE MIE SCARPE



Se vuoi ti presto le mie scarpe, ne hanno fatta di strada sai.
I piedi fanno male e mentre osservi il mio camminare vago e giudichi,
io proseguo nel mio sentiero tortuoso che è la vita.
Se mi guardo indietro vedo distese di campi e risuoni di echi.
Voci e ricordi che porto con me nel mio bagaglio come prova del mio percorso.
Ho lasciato indietro il passato.
Lui mi segue e mi perseguita convinto di rallentare il mio passo.
Non lo posso ascoltare se voglio arrivare alla meta.
E nel mio passato rivedo occhi che hanno letto dentro,
bocche che hanno sputato addosso,
mani che hanno accarezzato, ma che han saputo anche ferire.
Le rughe del mio volto ne sono la prova.
Le suole delle mie scarpe son consumate ormai.
Ma per vedere il cielo e sentire il vento non mi servono più e se vuoi te le presto,
così capirai che per giudicare la mia vita dovrai prima viverla come me.
Nel mio presente ora non mi servono più le mie vecchie scarpe.
Mi bastano le ali per spiccare il volo e sentire la vita tutta addosso, prima che scappi via e che sia finita.
auroraboreale.1966
Partecipante
auroraboreale.1966 03/03/2017 ore 13:56

(nessuno) NON GIUDICARE INDOSSA LE MIE SCARPE

oDiabolik
Proprietario
oDiabolik 03/03/2017 ore 18:28 Quota

La discussione è stata chiusa

Non è possibile aggiungere ulteriori interventi alla discussione corrente.