Forum - Leggende, Misteri e Miti

x.darklady
Partecipante
x.darklady 03/05/2019 ore 19:57

Sereno La leggenda della strega e del lupo



Molti anni fa, in una notte di Luna piena, un ragazzo vagava nel bosco senza meta.
Era triste e deluso dalla vita, aveva perso tutto, il lavoro, i parenti, gli amici e persino l'amore.
Una vecchietta lo vide e lo invitò nella sua casetta nel bosco per prendere una tazza di tè caldo.
Davanti al camino e sorseggiando il tè, il ragazzo raccontò tutte le sue vicissitudini alla signora del bosco,
gli disse che non poteva più vivere in quel modo e da quando la ragazza lo aveva lasciato aveva già tentato il suicidio.
Lei prese la sua mano ed iniziò a guardarla e riguardarla poi prese un mazzo di carte e le sparse sul tavolo, guardando attentamente tutti i simboli usciti.
A quel punto la donna sospirò, guardò il ragazzo e gli disse che forse poteva risolvere i suoi problemi.
Gli mostrò un antico libro, contenente pozioni e parole magiche, iniziò a sfogliarlo e si fermò in una pagina dove vi era raffigurato un Lupo.
Con questa pozione potrei risolvere tutti i tuoi problemi, disse l’anziana signora, vivrai qui nel bosco a contatto con la natura e tutto il creato, lontano dalla civiltà ritroverai la pace, lascerai le spoglie umane per diventare un Lupo.
Il ragazzo era incredulo e indeciso ma anche se quella pozione l’avrebbe ucciso, poteva esser solo che una grazia per lui e accettò la proposta.
La signora del bosco preparò la pozione poi prese per mano il ragazzo e lo accompagnò in una radura.
Gli disse di spogliarsi e di star seduto alla luce della Luna mentre sorseggiava la pozione, poco dopo il ragazzo si addormentò.
Si risvegliò qualche ora più tardi ed era diventato un Lupo.
Passò due anni in quel bosco, libero come non era mai stato, si nutriva di ciò che trovava, andava ogni tanto a trovare la signora del bosco e ululava alla Luna piena in ricordo di quella notte.
In una sera di Giugno, vide una ragazza che correva nel bosco e la seguì senza farsi vedere.
Una fanciulla splendida con capelli dorati e occhi azzurri come il cielo con un vestito verde chiaro lungo fino ai piedi.
La ragazza si fermò sotto un grande albero e iniziò a piangere a dirotto e ad urlare contro il cielo, aveva appena perso il padre e non avendo trovato ancora l’anima gemella, veniva nel bosco a sfogarsi.
Il Lupo la osservò per un po’, triste anche lui, capiva bene quello che stava passando e voleva fare qualcosa per lei ma non voleva impaurirla avvicinandosi.
Andò a chiamare la signora del bosco e la condusse dalla triste fanciulla.
Si avvicinò a lei e le offrì una tazza di tè nella sua casa nel bosco e gli disse di non spaventarsi per il Lupo perché era un suo amico.
Davanti al camino e sorseggiando il tè si misero a parlare, guardò anche le sue mani e gli fece le carte, mentre il Lupo le osservava ricordandosi di quello che successe a lui due anni fa.
L’anziana raccontò tutta la storia del Lupo e gli disse che la notte seguente ci sarebbe stata la Luna piena, spettava a lei decidere, la ragazza andò dal Lupo, lo abbracciò e se ne andò.
Il cuore del Lupo batteva forte, erano anni che non provava un’emozione così grande, erano anni che non sentiva l’amore.
La signora del bosco allora disse al Lupo, non preoccuparti amico mio, il destino vi ha portati qui, io ho solo seguito i suoi messaggi, vedrai che bella sorpresa domani.
Andarono a dormire, lei nella sua casetta e lui sotto quel grande albero, ancora intriso dell’odore della fanciulla.
L’indomani, nel tardo pomeriggio, il Lupo andò nella radura e si mise ad aspettare il grande spettacolo della Luna piena e la ragazza che gli aveva riempito il cuore d’amore.
Verso le undici iniziò ad ululare alla Luna, era lucente come non mai, fu allora che si accorse dell’arrivo della fanciulla.
Era completamente nuda, sembrava una Dea, si avvicinò a lui e gli diede un bacio sul muso, poi iniziò a bere la pozione e si addormentò.
Al suo risveglio era una Lupa, con lui vicino che lacrimava di gioia.
Si guardarono negli occhi, poi guardarono la Luna e iniziò un lungo ululato d’amore.
Ancor oggi in quel bosco, nelle notti di Luna piena, si possono ammirare i due Lupi che ululano alla Luna, i due ragazzi che hanno deciso di abbandonare la civiltà e fare ritorno alla natura.


La discussione è stata chiusa

Non è possibile aggiungere ulteriori interventi alla discussione corrente.