Forum - Leggende, Misteri e Miti

Moderatore
SallyA 21/07/2017 ore 10:35 Quota

Sorpreso Le Vipere Volanti

Vipere che volano: la storia della leggenda metropolitana dei serpenti che piovono dal cielo...

Le vipere non sono un animale molto amato in Italia, figuriamoci le vipere volanti!

Eh, cosa? Le vipere volano?
No, le vipere non volano, ma c'è una leggenda metropolitana che le vede letteralmente "piovere dal cielo".

Si tratta di un mito urbano così diffuso una ventina di anni fa che addirittura Paolo Toselli, grandissimo studioso ed esperto di leggende metropolitane, lo ha usato per dare il titolo a un suo libro, La famosa invasione delle vipere volanti (Sonzogno, 1994).

Ma partiamo dall'inizio.

Nonostante non siano certo tra gli animali più velenosi al mondo (il loro morso è sì pericoloso e potenzialmente mortale per l'uomo ma ben lontano dall'essere letale come quello di serpenti pericolosissimi come la Vipera della Morte, il Mamba Nero, il Cobra Reale o il Taipan dell'entroterra) le vipere sono lo spauracchio di centinaia di migliaia di persone che ogni anno in Italia si trovano a passaggiare per monti o per boschi.

2408938
Vipere che volano: la storia della leggenda metropolitana dei serpenti che piovono dal cielo... Le vipere non sono un animale...
Discussione
21/07/2017 10:35:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
SallyA
Moderatore
SallyA 21/07/2017 ore 10:35 Quota

(nessuno) Le Vipere Volanti

In un ambiente ormai dominato dall'uomo, il serpente (e quindi la vipera) rappresenta uno degli ultimi elementi della Natura, completamente selvaggia e incontrollabile, contrapposta alla cultura dell'habitat umano.

Se a questa "antipatia" uniamo anche quella sorta di "naturale avversione" che l'uomo civilizzato prova per i rettili e arricchiamo il tutto con l'incomprensione che spesso generano in noi i gesti promossi da ferventi ambientalisti, cosa otterreremo? Probabilmente qualche leggenda metropolitana legata a serpenti/vipere e atti di ambientalismo estremo.

Ecco quindi la leggenda delle vipere volanti!

Vipere cioè che ambientalisti (termine generico e "vasto" che in questo caso comprende dagli amanti della natura illibata ai combattenti per i diritti degli animali) libererebbero nei boschi e sulle montagne italiane lanciandole da elicotteri o piccoli aerei.

Animali pericolosi (o, meglio, percepiti come tali) usati cioè come arma da dei fanatici contro l'invasione e la distruzione della natura portata avanti dall'uomo.
SallyA
Moderatore
SallyA 21/07/2017 ore 10:36 Quota

(nessuno) Le Vipere Volanti

Si tratta chiaramente di una bufala colossale!

Cosa rimarrebbe di una povera vipera gettata da 30 metri d'altezza? Un ambientalista tratterebbe così male un animale?
Inoltre affittare un elicottero costa un sacco di soldi, se proprio bisogna liberare delle vipere perché non farlo da terra?

Son tutte domande sensate che non fanno che mettere in luce "i buchi" di questa leggenda urbana, della quale è comunque impossibile tracciare con certezza l'origine.

Qualcuno ha ipotizzato che sia stata messa in circolazione da dei cacciatori per avere "campo sgombro" per le loro battute di caccia.
O da cercatori di funghi, vogliosi di eliminare "la concorrenza".

Oppure da dei burloni che volevano farsi beffa dell'ingenuità della gente comune, disposta a credere a una storia incredibile come questa...
SheRocky
Partecipante
SheRocky 21/07/2017 ore 13:44 Quota
SheRocky
Partecipante
SheRocky 21/07/2017 ore 13:56 Quota

(nessuno) Le Vipere Volanti

@SallyA :

Questa leggenda metropolitana me ne ha fatta ornare alla mente un'altra, quella legata ai coccodrilli nelle fogne di New York.

La presenza di coccodrilli nelle fogne di New York, è una leggenda metropolitana tipicamente nord-americana che si è diffusa a partire dagli anni '20.
Secondo i sostenitori di questa leggenda, che si rifanno a supposte prove e testimonianze, i coccodrilli avrebbero creato piccole comunità negli impianti fognari di diverse metropoli, perfino nell'antichità a Costantinopoli.


SheRocky
Partecipante
SheRocky 21/07/2017 ore 13:58 Quota

(nessuno) Le Vipere Volanti

Nel febbraio 1935 fu segnalato un grande coccodrillo in una fogna di New York.
Un gruppo di adolescenti stava spalando la neve caduta su un canale fognario quando trovò un coccodrillo, dalla presunta lunghezza di circa due metri, che era rimasto incastrato nel ghiaccio e nella neve.
Dopo che alcuni ragazzii del gruppo liberarono il rettile dal ghiaccio, il coccodrillo ne avrebbe morso uno.
Soccorrendo il compagno in pericolo, gli altri avrebbero ucciso l'animale con i badili da neve.

Secondo un rapporto successivo, il coccodrillo sarebbe scappato da una nave che viaggiava nelle Everglades quindi, nuotando nel fiume Harlem per 137 miglia, sarebbe stato costretto a rifugiarsi nei condotti fognari a causa di una tempesta.

Il sovrintendente delle fogne, Teddy May, si è più volte pronunciato sui presunti avvistamenti e soprattutto sulla teoria che qualcuno aveva avanzato per la quale i coccodrilli si stavano riproducendo a dismisura sotto la città.
May, convinto che i suoi dipendenti prendessero le storie troppo superficialmente, esaminò gli avvistamenti ritenuti più credibili.

Era convinto che alcool, droga ed altre cause simili avessero giocato il loro ruolo nelle leggende. Dopo alcune ispezioni disse di aver visto numerosi coccodrilli, il più grande dei quali era lungo solo sessantuno centimetri, che vivevano all'interno dei tubi e attraverso quelli percorrevano le reti fognarie della città.

La discussione è stata chiusa

Non è possibile aggiungere ulteriori interventi alla discussione corrente.