Forum - Geografia

Partecipante
OsvaldoH 07/10/2019 ore 12:17 Quota

Innamorato Formentera: l'isola dei sogni



Così piccola e così bella... chi conosce questo fazzoletto di terra immerso nel Mar Mediterraneo sa bene di cosa parliamo. Con la sua estensione di soli 83 km quadrati è l'isola più piccola dell'arcipelago delle Baleari e, da sempre, è la meta preferita di chi è alla ricerca di spiagge bianche bagnate da un mare cristallino.

La bellezza incontaminata di Formentera è spesso paragonata alle suggestive isole caraibiche ma ciò che la differenzia è sicuramente la sua posizione privilegiata. Vi basterà acquistare un volo per la vicina Ibiza, prenotare il trasferimento per l'isola con il nostro sconto traghetto Ibiza - Formentera e in men che non si dica approderete sulla isla bonita.

In questo articolo vi daremo tutte le indicazioni necessarie per programmare al meglio la vostra vacanza!

Zone migliori per un alloggio

Formentera ha tre centri abitati molto frequentati, Es Pujols, Sant Francesc Xavier e Sant Ferran, i quali sono spesso scelti per prendere una casa in affitto e poi muoversi facilmente nel resto dell'isola. Meno idonei invece per una bella vacanza sono i centri di El Pilar de La Mola, Cap de Barbaria (dove sono presenti i 2 famosi fari) e La Savina (sede del porto di Formentera) poiché risultano scomodi da un punto di vista logistico. Escludendo dunque le ultime tre località, ecco una breve descrizione delle zone migliori dove prendere una casa in affitto per una vacanza da sogno.

Es Pujols: perfetta per prendere casa, è il centro turistico per eccellenza, situata a pochi chilometri dal porto, si affaccia direttamente sul mare. È qui che troverete una grandissima proposta di residenze turistiche: che scegliate un appartamento da condividere con gli amici o una casa di campo immersa nella natura, Es Pujols è il centro nevralgico dell’isola grazie ai numerosi servizi che offre. Ristoranti, bar, negozi, supermercati e l’affascinante mercatino serale, che si svolge quotidianamente sul lungomare, la fanno da padrone. Inoltre, chi sceglie di stare ad Es Pujols, avrà il vantaggio di vivere comodamente la movida notturna: in un piccolo quadrilatero, sempre molto affollato, si concentrano i locali più goderecci dell'isola e a poca distanza si trovano anche le due discoteche più cool, il Pineta e il Tipic.

Ma Es Pujols non è solo divertimento e servizi, è anche mare... e che mare! La sua spiaggia si sviluppa per oltre un chilometro e, che scegliate di stendervi nello spazio libero, o che decidiate di noleggiare lettino e ombrellone, il relax qui è assicurato. I fondali sono prettamente sabbiosi e dolcemente digradanti, l’acqua, cristallina, come in tutte le altre zone dell’isola, deve la sua trasparenza alla Posidonia Oceanica: una pianta marina, endemica del Mar Mediterraneo che oltre a rilasciare una grande quantità di ossigeno (utilissima a tutta la fauna marina) crea, grazie alle sue radici, una barriera protettiva che impedisce la rapida erosione delle coste.

Da Es Pujols, noleggiando un motorino o una macchina (sconsigliata in alta stagione per via del gran numero di turisti presenti) potrete facilmente raggiungere tutte le più belle spiagge dell’isola mentre la sera potrete tranquillamente uscire a piedi.

Sant Francesc Xavier: è il capoluogo di Formentera, sede del municipio e anche di una bella piazza con annessa chiesetta in puro stile Ibizenco. Si trova a meno di quattro chilometri da Es Pujols e, grazie alla sua natura variegata, offre sia appartamenti moderni sia le case rurali tipiche dell’isola.

È un luogo molto bello dove prendere una casa in affitto poiché è anche il centro abitato più antico dell’isola. Qui si respira l’autentica e placida vita degli abitanti di Formentera; c’è il bar della piazza, la storica chiesa (bellissima nella sua estrema semplicità), il municipio, una piccola cappella funeraria (Sa Tanca Vella), il museo etnografico (con cimeli che testimoniano il passato rurale dell’isola) e tanti altri servizi a disposizione del cittadino.

A Sant Francesc, rispetto ad Es Pujols, la vita si concentra soprattutto durante il mattino: sono numerosi infatti i bar dove fare gustose colazioni all’ombra di una bouganville fiorita. Da non perdere, se vi trovate da queste parti, sono il Cafè Matinal, luogo storico dell’isola, il Fonda Platè e il Ca Na Pepa. Numerose sono le feste popolari celebrate durante l’estate e se sarete fortunati potrete assistere a concerti, sagre ed eventi che hanno luogo nella piazza principale.

Sant Ferran: situato tra Es Pujols e Sant Francesc questo luogo era un tempo una meta molto frequentata dagli hippies dell’isola. Di giorno è quasi un paese fantasma, ma la sera, grazie ai vari locali, ai ristoranti e al mercatino artigianale si anima festosamente. La sua identità è molto distinta dalla vita della vicina Es Pujols, modaiola e alla ricerca di tendenze, a differenza di Sant Ferran che è semplice e alla mano. Risulta logisticamente ben collegata con le altre due principali località e da qui sarete molto vicini alla strada principale che collega La Savina fino ad una estremità dell’isola, El Pilar de la Mola. Sarà proprio questa strada asfaltata (in spagnolo “carrettera”) che vi permetterà di raggiungere la costa nord e la costa sud dell’isola; è qui che vi troverete faccia a faccia con la Formentera più selvaggia.

Le spiagge più belle

È difficile fare una classifica delle spiagge più belle di Formentera ma vi segnaliamo quelle davvero imperdibili.

Ses Illetes: situata lungo la penisola di Es Trucadors, si trova a pochi chilometri di distanza sia dal porto di La Savina sia da Es Pujols. Questa lingua di sabbia appartiene al Parco Naturale di Ses Salines e per accedervi dovrete pagare una piccola tassa di accesso. La spiaggia è composta da sabbia bianca finissima e da un mare cristallino; ci sono pochissime strutture presenti (è molto consigliato arrivarci muniti di acqua e cibo se non vorrete tornare con il portafoglio alleggerito) e, soprattutto in alta stagione, vi consigliamo di recarvi molto presto al varco di ingresso onde evitare noiose code sotto il sole cocente. Esattamente nel versante opposto si trova la spiaggia gemella che si chiama Levante.

Platja de Migjorn: è la spiaggia più lunga di Formentera ed occupa l’intero versante meridionale. La costa qui, ha una natura variegata: troverete distese di sabbia ma anche piccole insenature rocciose. Numerosi sono i bar ed i ristornati presenti su questo lato dell’isola.

Calò des Mort: si trova alla fine della costa di Migjorn ed è una vera e propria caletta. Per raggiungerla dovrete camminare sull’alta scogliera che vi condurrà in questo piccolo paradiso. La prima visione (paradisiaca) che ne avrete sarà dall’alto, poi, facendo attenzione a scendere gli scalini scavati nella roccia, arriverete nel cuore della baia. E sì perché Calò des Mort è una piccola conca racchiusa ai lati da ampie scogliere rossastre. Qui i colori del mare assumono sfumature che difficilmente dimenticherete. Insomma, una vera piscina naturale!

Es Calò: questa spiaggia è una delle meno frequentate dell’isola anche in alta stagione. Es Calò è uno dei più antichi siti di Formentera ed un tempo era un villaggio di pescatori. La sua natura aspra e selvaggia rievoca epoche lontane in cui il tempo era scandito dal susseguirsi delle stagioni. Lontana dalla movida è ideale per entrare in contatto con il genius loci dell’isola.

Gli aperitivi di Formentera

Chi dice Formentera dice aperitivo! Come ben saprete numerose sono le location dove gustare ottimi cocktail al calar del sole; di seguito ci limiteremo a suggerirvene alcuni, secondo noi veramente imperdibili.

Piratabus: qui l’aperitivo è un vero e proprio rito. Situato lungo la costa di Migjorn, questo bar (che un tempo era veramente un bus) propone il più spettacolare mojito di Formentera. Perché spettacolare? Beh, innanzitutto la maestria con cui i barman si dilettano nell’eseguirlo è uno show allo stato puro e poi perché, le materie prime utilizzate (e chissà, forse un ingrediente segreto) lo rendono il cocktail più amato da chiunque si rechi a Formentera. Cercate di arrivare abbastanza presto se non volete fare una lunga fila per la cassa (in ogni caso ben ricompensata) e poi accomodatevi sulla scogliera prospiciente: quando il sole inizierà a calare nel mare lasciatevi trasportare dalle note di “Con te partirò”. Le emozioni sono assicurate!

Chezz Gerdi: è uno degli aperitivi più cool di tutta l’isola e se siete alla ricerca di atmosfere cosmopolite questo è il posto giusto. Da Chezz Gerdi sarete accolti come ospiti speciali, coccolati e consigliati su qualsiasi vostra scelta e assaggerete cocktail molto ricercati. Si trova ad Es Pujols alla fine della passerella di legno che parte dal lungomare.

Kiosko 62: situato lungo la costa di Migjorn, questo autentico chiringuito sul mare è quello che più ci si aspetta da un’isola di pirati e sirene come Formentera. Una semplice costruzione in legno, una rete da pesca che vi riparerà dal sole ed i piedi immersi nella sabbia. Cosa volete di più?! Spartano e commovente nella sua semplicità, vi consigliamo.
2635870
« immagine » Così piccola e così bella... chi conosce questo fazzoletto di terra immerso nel Mar Mediterraneo sa bene di cosa par...
Discussione
07/10/2019 12:17:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
Alessia7890
Moderatore
Alessia7890 08/10/2019 ore 11:48 Quota

(nessuno) Formentera: l'isola dei sogni

@OsvaldoH :

Formentera è la più piccola delle isole spagnole delle Baleari, nel Mar Mediterraneo. Raggiungibile in traghetto dalla vicina Ibiza, ben più nota e affollata, nei mesi estivi risulta una destinazione molto amata per le gite in giornata. Celebre per le acque cristalline e le lunghe distese di spiaggia delimitate da dune e pini, consente di dedicarsi a passatempi come lo snorkeling e la vela (è possibile noleggiare attrezzatura e barche).

La discussione è stata chiusa

Non è possibile aggiungere ulteriori interventi alla discussione corrente.