Castello di Panzano

Castello di Panzano
Foto inserita da poitispiego il 25 dicembre nella raccolta Borghi e Castelli d'Italia
Panzano frazione di Castelfranco Emila in provincia di Modena.
Pur essendo di probabile origine romana e sviluppatosi in epoca barbarica, le prime documentazioni del Castello di Panzano risalgono al 939 d.c. Panzano fu signoria della famiglia Firidolfi e per secoli fu il centro più popoloso della Lega di Val di Greve. Dal 1260 Panzano viene coinvolto nelle guerre tra Firenze e Siena (con conseguente saccheggio subìto ad opera dei Senesi), nel 1397 viene assalito dalle truppe Viscontee e nel 1478 subisce l'assedio congiunto da parte dei Senesi e dei loro alleati Napoletani.

Dal 1496, quando la famiglia Malvasia si stabilisce a Panzano, inizia l’attività del famoso mulino del Castello e la sua notevole produzione. Al 1599 risale la riedificazione del Castello per opera di Cornelio Malvasia (1603 - 1664), marchese di Bismantova e generale dell’esercito ducale estense, il castello viene arricchito di una torre che divenne sede di un osservatorio astronomico in territorio modenese.

Alla morte di Cornelio fu Cesare Malvasia ad apportare al Castello grandi migliorie (le stesse che si ammirano tutt’oggi): riedificò completamente la facciata di ingresso a sud e sopraelevò l’ala ovest della corte interna, ricavando nuovi appartamenti padronali. A Cesare Malvasia successe il figlio e dopo di lui i legittimi eredi. Il Castello restò così di proprietà della famiglia fino al 1867. Dal 1972 la proprietà passa a Mario Righini che, oltre ai lavori di restauro, arricchisce ulteriormente il Castello con una delle collezioni di auto d'epoca più prestigiose d'Italia.