Forum - Amici della Natura

Amministratore
IOXSONGXLEGGEND 13/04/2018 ore 07:35 Quota

(nessuno) Animali ovipari

Per definizione, gli ovipari sono esemplari che depongono e covano le uova fecondate, come ad esempio la gallina.

Si distinguono dai vivipari e dagli ovovivipari in quanto, in questi ultimi, l’incubazione dell’embrione avviene nel corpo materno.

Gli ovipari depongono le uova a terra, in acqua o in apposite ooteche che sono una sorta di involucri che hanno funzioni protettive e, all’interno, si trovano le cosiddette blatte che possono contenere più di 30 uova.



Ma alla famiglia degli ovipari appartengono anche la gran parte dei pesci, degli aracnidi, degli insetti, dei rettili, degli anfibi e degli uccelli e i monotremi.


Andiamo quindi a scoprire insieme alcuni esempi di questo tipo di animali.



Come accennato all’inizio, gli ovipari hanno la caratteristica principale di deporre le uova e poi covarle una volta all’esterno del corpo, fino al momento in cui avverrà la schiusa e verranno alla luce i piccoli.

Tutti gli uccelli sono ovipari, in quanto depongono e covano uova.



Gli uccelli assumono un comportamento simili a quello dei mammiferi, perché dopo aver deposto le uova e dopo che queste si sono schiuse, assistono i propri piccoli nutrendoli e proteggendoli fino al momento in cui non saranno in grado di provvedere a se stessi spiccando il volo.

Ma non tutte le specie di ovipari covano le uova una volta deposte: gran parte delle specie appartenenti a questo gruppo, depongono un grande numero di uova per poi abbandonarle (come ad esempio i pesci, gli insetti, gli anfibi, etc…).

Esistono poi in natura due casi particolari di mammiferi che si legano al regno degli ovipari.



Si tratta dell’ornitorinco e della echidna, animali che depongono uova pur essendo mammiferi.

In particolare l’ornitorinco, animale semi-acquatico, ha le sembianze simili a quelle di un’anatra, con il muso a forma di becco.

Caratteristica questa che lo potrebbe far confondere con una specie ovipara.



La differenza tra ovipari, ovovivipari e vivipari è una di quelle nozioni che tutti assimilano durante i primi anni di scuola.

Ecco le definizioni corrette che mettono in risalto la differenza tra queste specie viventi:

Animale Oviparo: la riproduzione avviene deponendo le uova fecondate con la crescita dell’embrione che avviene al di fuori dell’organismo materno. Fanno parte della famigli degli ovipari gli uccelli, i pesci, i monotremi, insetti, aracnidi, alcuni anfibi e tantissimi rettili.



Animale Ovoviviparo: la riproduzione avviene all’interno dell’organismo materno quindi le uova sono incubate e si schiudono internamente alla femmina. Fanno parte della famiglia degli ovovivipari gli squali, la vipera e gli invertebrati.



Animale Viviparo: la riproduzione avviene all’interno dell’organismo materno e l’embrione si nutre all’interno dello stesso. Nei mammiferi euteri la nutrizione avviene tramite la placenta mentre nei mammiferi metateri la nutrizione avviene tramite l’utero anche se il feto inetto esce dalle vie genitali e arriva fino alle mammelle nel marsupio. Fanno parte della famiglia dei vivipari i mammiferi, qualche anfibio tipo la salamandra, alcuni pesci, alcuni artropodi e alcuni rettili.

2490738
Per definizione, gli ovipari sono esemplari che depongono e covano le uova fecondate, come ad esempio la gallina. Si distinguono...
Discussione
13/04/2018 07:35:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
serena1O
Proprietario
serena1O 13/04/2018 ore 17:44 Quota

(nessuno) Animali ovipari

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
Animali ovipari



Animali ovipari informazioni, significato, quali sono, caratteristiche, cosa mangiano e allevamento.

Animali ovipari
serena1O
Proprietario
serena1O 13/04/2018 ore 17:47 Quota

(nessuno) Animali ovipari

@IOXSONGXLEGGEND scrive:
Animali ovipari
Per definizione, gli ovipari sono esemplari che depongono e covano le uova fecondate, come ad esempio la gallina.

serena1O
Proprietario
serena1O 13/04/2018 ore 17:49 Quota

(nessuno) Animali ovipari

L'oviparità è un tipo di riproduzione, in cui le femmine depongono uova fecondate la cui crescita embrionale termina al di fuori dell'organismo materno.
Si distingue quindi dall'ovoviviparità e dalla viviparità, nelle quali lo sviluppo, chiamato incubazione, avviene nel corpo materno.
L'oviparità è presente in numerose specie del regno animale, inclusi tutti gli uccelli, numerosi anfibi, insetti e aracnidi, molti rettili, pesci, monotremi ed altri.
Le uova vengono generalmente deposte a terra o nell'acqua, ma a volte sono conservate in nidi o ooteche.
xXxASSATANATAxXx
Partecipante
xXxASSATANATAxXx 14/04/2018 ore 08:33 Quota

(nessuno) Animali ovipari


Albert: il pulcino nato da un uovo del supermercato
Piccolo ma deciso. Ecco il piccolo Albert, pulcino di quaglia nato da una confezione comprata al supermercato. Ecco la storia che ha fatto il giro del web e che Vegolosi ha scoperto per voi
Il supermercato può riservare grosse sorprese. Albert è una di queste. La storia che vi raccontiamo sta rapidamente facendo il giro del mondo grazie ad un video postato online che racconta la storia davvero speciale di Albert, un pulcino di quaglia nato da un uovo comprato in un comune supermercato e messo in un incubatore casalingo.

Nel giro di poche settimane le piccole uova comprate sui banchi del negozio e messe ad una temperatura costante di poco meno di 40 gradi, rivelano la loro sorpresa: una di loro si schiude regalando al piccolo di quaglia una vita che non avrebbe certo immaginato di poter vivere. Insieme a lui un papà umano super barbuto che lo accoglie in casa e lo coccola come si deve.




Ma è davvero possibile che questo accada, oppure si tratta di un video falso? In realtà può succedere davvero. La realtà degli allevamenti di quaglia è diversa da quella di altri uccelli allevati per la loro carne e le loro uova. Si tratta di allevamenti meno intensivi, nei quali gli esemplari maschi e femmine, spesso, convivono nelle stesse gabbie. Questo determina la possibilità che le uova (una quaglia può deporne fino a 300 in un anno e può vivere allo stato brado fino a 14 anni) vengano fecondate.

In alcuni forum dedicati alla zootecnia si suggerisce, a chi volesse creare il proprio allevamento a poco prezzo, di scegliere direttamente nei negozi, uova di quaglia con data di scadenza molto lunga per avere maggiori probabilità di vederne schiudersi qualcuna. Questo non può succedere, invece, con le uova di gallina da allevamento intensivo nei quali femmine e maschi sono rigorosamente separati.Albert, tenerissimo, vivrà la sua vita diversamente da molti altri pennuti del suo genere grazie alla volontà di questo ragazzo che ha curato la sua nascita, e per noi questa storia racconta davvero molte cose legate alla nostra alimentazione. Chissà che il pigolio deciso del piccolo Albert non smuova la riflessione di molti determinando quel “collegamento” mentale ed empatico che ci lega al cibo per portiamo in tavola.


Albert se la spassa, diciamolo. Con il passare degli anni la quaglietta vive le sue avventure sempre insieme ad Alwyn, l’uomo che ha deciso di salvarla. Sul canale YouTube “A Chick Called Albert“, i due continuano a narrare le loro avventure e, come vedrete dal video qui sotto, il rotondo pennuto ha addirittura corso (o meglio zampettato) per provare a diventare presidente. Sarebbe stato un ottimo capo di stato, non abbiamo dubbi.

serena1O
Proprietario
serena1O 14/04/2018 ore 19:36 Quota

(nessuno) Animali ovipari





@IOXSONGXLEGGEND scrive:
Gli ovipari depongono le uova a terra, in acqua o in apposite ooteche che sono una sorta di involucri che hanno funzioni protettive e, all’interno, si trovano le cosiddette blatte che possono contenere più di 30 uova.





Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione