Forum - Agorà

Amministratore
SheRocky 12/05/2019 ore 18:12 Quota

(nessuno) Cancellato Woodstock 50...




“Non ci sono più le condizioni per organizzare un evento degno del marchio Woodstock, non crediamo che la produzione del festival possa garantire allo stesso tempo la salute e la sicurezza degli artisti, dei partner e dei partecipanti”.
Con questa motivazione, ancora abbastanza oscura, è stato cancellato il Festival di Woodstock 50, l’evento musicale più atteso dell’anno, che si sarebbe dovuto svolgere tra il 16 e il 18 agosto a Watkins Glen, nello stato di New York.
La decisione è dei finanziatori del Dentsu Aegis Network, che si occupano di raccogliere i fondi per la realizzazione dell’evento.
Ma dopo una prima presa di distanze del fondatore di Woodstock, Michael Lang, anche gli organizzatori hanno alzato bandiera bianca.
L'evento celebrativo del cinquantesimo anniversario di Woodstock non si farà.
Al concerto, che avrebbe celebrato l’evento che mezzo secolo fa rappresentò il culmine della Summer of Love e del movimento “pace e amore”, avrebbero partecipato grandi nomi del pop e del rock contemporaneo come Jay-Z, The Killers, Chance the Rapper e Miley Cyrus, ma anche molti nomi del rock storico come Robert Plant e altri che si esibirono al festival originale del 1969 come John Fogerty dei Creedence Clearwater Revival, Carlos Santana, David Crosby, Canned Heat e gli Hot Tuna.
2614672
« immagine » “Non ci sono più le condizioni per organizzare un evento degno del marchio Woodstock, non crediamo che la produzione...
Discussione
12/05/2019 18:12:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
SheRocky
Amministratore
SheRocky 12/05/2019 ore 18:14 Quota

(nessuno) Cancellato Woodstock 50...

Le voci di una cancellazione del festival erano cominciate a circolare all’inizio di questa settimana a causa del rinvio della prevendita dei biglietti.
Ma Michael Lang, il fondatore del Festival, aveva smentito dicendo che si trattava soltanto di “semplici rumour”.
Lang ribadisce la sua posizione anche oggi, almeno a giudicare da quanto riportato dal sito Tmz.

In effetti la prevendita dei biglietti per Woodstock 50 avrebbe dovuto prendere il via la scorsa settimana ma non è mai partita.
In effetti gli organizatori erano ancora in attesa dei necessari permessi da parte del dipartimento della salute dello Stato di New York per organizzare l’evento di massa.
Il promoter, Michael Lang, definisce la decisione degli organizzatori come “una versa sopresa” e non si dice affatto d’accordo che Woodstock 50 venga affondato: “Non c’è ancora una cancellazione”, continua a ripetere.
Ma tutto sembra sempre più difficile anche se qualcuno sembra crederci ancora. Un "comunicato" spinge il Poughkeepsie journal di New York a scrivere che "la notizia della cancellazione secondo gli organizatori è falsa, il concerto si terrà.
Woodstock 50 nega con forza e qualche via di uscita legale verrà certamente trovata".

Vuoi partecipare anche tu a questa discussione?

Rispondi per lasciare il tuo messaggio in questa discussione